Il vino Verdiso IGT

Il Verdiso è un vitigno secolare, autoctono dell’Altamarca Trevigiana.
Secco vivace, con ricordo di mela acerba e con retrogusto leggermente amarognolo. È di media alcolicità, godibile con antipasti magri, pesce, risotti primaverili alle erbe.

Le caratteristiche del Verdiso

Il Verdiso è un vino dal colore giallo paglierino scarico con riflessi verdognoli, dotato di profumo tenue, sottile, delicato, fine, leggermente fruttato. Il corpo è snello, il gusto è fresco e salato, dotato di una buona e piacevole acidità. Nel complesso armonico e ben presente in bocca. È spesso accompagnato da una leggera carbonica che lo rende piacevolmente beverino.

Le tipologie che si trovano ora nel mercato sono:

Tranquillo o petillant d’annata: ottenibile nelle zone più calde e ventilate, in annate che permettono una buona maturazione delle uve.
Frizzante “con fondo”: tradizionale, secco e rustico è memoria storica e curiosità enologica.
Frizzante ottenuto in autoclave: prodotto interessante perchè il Verdiso è una buona base frizzante per le sue caratteristiche chimiche ed organolettiche. La rifermentazione può aumentarne gusto e profumo grazie anche alla possibilità di lasciare il residuo zuccherino più appropriato.
Spumante metodo Martinotti: il Verdiso è anche una buona base spumante. Molta attenzione va posta al momento dell’imbottigliamento alla sovrappressione dovuta all’anidride carbonica che non deve mai essere eccessiva, inoltre va controllato il residuo zuccherino che deve essere in buona armonia con l’acidità spesso elevata.
Vin santo o passito: ci sono ancora alcuni produttori che, come vuole la tradizione, pongono l’uva ad appassire nei graticci per poi vinificarla nel mese di febbraio. Il mosto in alcuni casi rimane a contatto per alcuni giorni con le bucce, in altri è separato immediatamente, spesso la fermentazione è lasciata a lieviti indigeni ed è molto lunga data la bassa temperatura del momento. La tecnica generalmente segue la vinificazione in ossidato, ma non mancano i casi in cui si segue quella in ridotto.

Esempi di descrizioni delle tipologie di Verdiso

Verdiso tranquillo
Colore: giallo paglierino scarico con riflessi verdognoli.
Olfatto: profumo che unisce profumi di frutta matura con mela verde e limone, ben presente la nota vegetale fresca con foglia di fico e bosso, piccola nota flore aIe di rosa con speziato mediterraneo, timo e fieno secco.
Gusto: prodotto fresco con buona acidità ben bilanciata, gradevole, buono il corpo, in ottima armonia con le altre componenti. Ricco di sensazioni, rotondo in apertura si allunga con acidità limoncina, finale asciutto, sapido, salato e persistente.

Verdiso frizzante
Colore: giallo paglierino scarico.
Olfatto: complesso, inizia con piacevoli sentori di pane e lievito, in successione emerge la frutta acerba con limone e mela verde, seguiti dal vegetale, foglia di fico e basso e poi dallo speziato mediterraneo (timo), leggera rosa e frutta matura.
Gusto: evidenzia un’ottima salinità, un’acidità limoncina ed una nota morbida, moderata e ben inserita, corpo bilanciato, snello ed elegante, armonico con finale acidulo ed asciutto, piacevole, beverino.

Verdiso spumante brut
Colore: giallo paglierino scarico.
Olfatto: profumo tenue ed elegante, intensa la frutta matura con mela, pera e leggero melone, delicato il floreaIe con leggera rosa, presente il vegetale fresco con foglia di fico e salvia, poco speziato, nel finale lampone.
Gusto: morbido, armonico con carbonica molto leggera e non aggressiva. Si evidenzia in successione la nota salata e poi la nota acida ben presente. Il finale è asciutto e sapido. Prodotto con buona struttura non prevedibile al naso. La carbonica, non molto elevata, lascia spazio alla personalità del vino.

Verdiso passito
Colore: giallo dorato.
Olfatto: evidente la nota alcolica che sostiene una nota tenue, delicata, d’infavato o marciume nobile, in successione si avverte bene il miele, la frutta secca (albicocca), gli agrumi canditi e la frutta esotica matura.
Gusto: prodotto caldo, alcolico, morbido, vellutato, robusto, sapido, con finale asciutto e piacevolmente tannico.

Profilo del Vino Verdiso

Aromi
Frutta acerba (mela verde, limone, cedro)
Frutta matura (pera, banana, mela matura)
Floreale (rosa, glicine)
Vegetale fresco (peperone, foglia di fico)
Speziato mediterraneo (timo, anice, fieno secco)

Dove trovare il Verdiso

Sulle colline che da Valdobbiadene giungono ad est ai confini con il Friuli Venezia Giulia, passando per il suo luogo di elezione che è Combai e le sue “rive” limitrofe.

Il produttore di fiducia Marcadoc

AZIENDA AGRICOLA LE MANZANE di Balbinot Ernesto
Via Maset 3 31020 S. Pietro di Feletto – TV
Tel. 0438 486606 – info@lemanzane.it –  www.lemanzane.it

 

Maggiori informazioni:

ASSOCIAZIONE AMICI DEL VERDISO “È VERDISO”
Piazza Squillace, 4
COMBAI DI MIANE – (TREVISO)

Nel 1991 a Combai è nata l’associazione “Amici del Verdiso” che comprende sia produttori che consumatori con lo scopo di valorizzare il vino Verdiso.

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______