Villa Chiminelli a Castelfranco Veneto

L’incanto di una Villa Veneta cinquecentesca
di stile palladiano con affreschi veronesiani
immersa nel verde della campagna trevigiana.

Villa Chiminelli è una villa veneta del tardo Cinquecento, situata a Sant’Andrea oltre il Muson, alle porte di Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso.

Tra le ville venete è sicuramente tre le più affascinanti anche se meno nota. Da recenti studi risulta che la proprietà originale, “già attribuita alla famiglia Corner,” fosse di Francesco Soranzo, nobile Veneziano, parroco a S. Andrea oltre il Muson dal 1563 al 1595. Nel 1614 passò alla nobile famiglia Piacentini e, in seguito, nel 1852, alla famiglia Tiepolo. Durante la Seconda Guerra Mondiale, nel 1944,  la Villa fu occupata dalle forze armate tedesche, che la adibirono ad ospedale militare, e più tardi,  con la liberazione, dal comando alleato americano. Fu in quest’ultimo anno di guerra che l’intera proprietà fu acquistata da Francesco Chiminelli il quale diede inizio agli interventi di recupero.

Oggi Villa Chiminelli è una tenuta agricola
e si presta quale location per eventi e matrimoni.

La villa, tipico esempio della cosiddetta “civiltà di villa”, segue il classico schema delle ville veneziane dell’epoca con un ampio salone centrale, quattro stanze laterali e loggia nell’ingresso a cui si accede da una breve scalinata ornata da statue settecentesche che rappresentano le quattro stagioni. L’edificio è interamente affrescato all’interno e all’esterno. I dipinti vengono attribuiti a Benedetto Caliari, fratello del più noto Paolo Veronese, e alla sua scuola.
La decorazione esterna crea un’architettura dipinta, di sapore palladiano, dove un finto prospetto di colonne racchiude e sottolinea la triplice apertura della loggia e quattro colonne scanalate con capitelli corinzi incorniciano lo stemma della famiglia Soranzo.

I dipinti proseguono all’interno dove domina frequente il tema musicale con angeli musicanti, note e strumenti vari. Si trovano poi figure allegoriche, putti gioiosi, festoni fioriti, scene bucoliche e di argomento religioso. Lo stemma dei Corner si trova nella parete nord.

Costituiscono la villa, oltre al piano nobile affrescato, anche un piano seminterrato ad uso cantine, un piano ammezzato, le soffitte ed i locali della servitù. Una cappella con altare di pregio infine è annessa alla villa e si affaccia sul portico.

All’esterno è presente un giardino all’italiana, chiuso da un muro affrescato, decorato da una fontana centrale, numerose sculture in pietra e due barchesse porticate su due piani.

Oltre la cancellata si trovano la tenuta agricola e il vigneto, divisi da un lungo viale alberato.

Nei rustici adiacenti alla villa sono ospitati un Museo Conciario (legati alla “Scamosceria del Grappa” gestita un tempo dalla famiglia Chiminelli), un Museo Agricolo, che raccoglie circa 1000 oggetti rappresentativi del lavoro e delle vita quotidiana della campagna veneta (questi oggetti formano una collezione che forse non ha eguali in Veneto), e infine un Museo Contadino.

Villa Chiminelli
Via Lama,1 – Castelfranco Veneto (TV)



_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______