Bicicletta e Grandi Montagne: torna l’Ultracycling Dolomitica – 4 settembre 2015

articolo collegato:
D+ Ultracycling Dolomitica 2016
dal 26 al 28 agosto
partenza e arrivo a Cison di Valmarino

_______

Due ristori speciali per la D+ Ultracycling Dolomitica        

L’ultramaratona ciclistica che scatterà il 4 settembre da Cordignano farà tappa sul Muro di Ca’ del Poggio e al Rifugio Posa Puner. Oltre 600 chilometri in bicicletta, scalando 16 passi montani e dolomitici, per un’impresa che si annuncia epica

Due momenti speciali per gli “eroi” della D+ Ultracycling Dolomitica. L’ultramaratona ciclistica che il 4 settembre scatterà da Cordignano, nel Trevigiano, per svilupparsi su un percorso di oltre 600 chilometri che toccherà 16 passi montani e dolomitici, farà tappa anche sul Muro di Ca’ del Poggio e al Rifugio Posa Puner, dove i ciclisti e i tanti appassionati al seguito della corsa troveranno un’accoglienza particolare.

A circa 25 chilometri dalla partenza, la celebre salita tra i vigneti di San Pietro di Feletto, dov’è più volte transitato anche il Giro d’Italia, saluterà i partecipanti alla D+ Ultracycling Dolomitica con un ristoro speciale in cui il Prosecco sarà il grande protagonista.

Sarà inoltre intitolato a Ca’ del Poggio un particolare riconoscimento che andrà a premiare il ciclista più veloce nel tratto di percorso compreso tra la partenza e l’arrivo sul Muro.

Tanti applausi, insieme ad un ristoro speciale, attenderanno i partecipanti alla D+ Ultracycling Dolomitica anche nei pressi del Rifugio Posa Puner, ad una cinquantina di chilometri dal via. I ciclisti vi arriveranno dopo aver superato la prima delle 16 asperità previste dall’ultramaratona ciclistica (la salita da Combai a Pianezze). E dal Rifugio Posa Puner, bellissimo punto panoramico sulle Prealpi Trevigiane, proseguiranno verso il Grappa e le Dolomiti.

_______

Bicicletta e Grandi Montagne:
torna l’Ultracycling Dolomitica

4 settembre 2015, partenza da Cordignano.

606 chilometri e 16 passi da affrontare tra Veneto, Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia: è la corsa ciclistica più dura al mondo. Appuntamento al 4 settembre 2015, iscrizioni aperte. Si pedalerà nel ricordo di Vito Favero e delle sue imprese al Tour de France 

Dal Grappa al San Pellegrino, dal Fedaia al Pordoi, dal Valparola al Giau. Oltre 600 chilometri in bicicletta, attraverso le tre regioni di Nordest. Sedici passi montani e dolomitici da scalare stando sui pedali. Oltre 16 mila metri di dislivello da affrontare nell’arco di ventiquatt’ore o poco più. Un’impresa epica, incorniciata dalle montagne più belle del mondo.

L’Ultracycling Dolomitica è pronta a ripartire. Il conto alla rovescia terminerà venerdì 4 settembre, quando da Cordignano, in provincia di Treviso, scatterà la seconda edizione di quella che è considerata la corsa ciclistica più dura al mondo. Un traguardo da non perdere per tutti gli appassionati del genere, che già per l’edizione inaugurale del 2014 sono arrivati da mezzo mondo per pedalare sulle Dolomiti.

Nel 2015 l’Ultracycling Dolomitica sarà, se possibile, ancora più dura: gli organizzatori dell’Asd Nova Virtus hanno introdotto due varianti che aggiungeranno 18 chilometri al tracciato dell’edizione inaugurale. La prima, poco dopo il via, porterà i ciclisti ad arrampicarsi sull’ormai mitico Muro di Ca’ del Poggio, la salita tra i vigneti di San Pietro di Feletto dove sono transitate anche le ultime due edizioni del Giro d’Italia. La seconda allungherà il tragitto nei pressi di Belluno.

Le sedici ascese montane o dolomitiche che accompagneranno lo sforzo dei partecipanti all’Ultracycling Dolomitica sono la Combai-Madean-Pianezze (15,6 km, con pendenza media del 6,9%), seguiranno il Monte Tomba Monte Grappa (21 km, 6,2%), il Passo Gobbera (5,7 km, 4,9%), il Passo Brocon (44,6 km, 2,7%), il Passo Manghen (23,3 km, 7,1%), il Passo San Pellegrino (13,2 km, 5,5%), il Passo Fedaia–iVIVIiTALY (16,4 km, 6,5%), il Passo Pordoi-Nova Ditex (12 km, 6,8%), il Passo Campolongo (4,5 km, 6%), il Passo Valparola–PowerBar (13,6 km, 5,8%), il Passo Giau-Air Dolomiti (8,6 km, 7,3%), il Passo Staulanza (7,7 km, 4,6%), il Passo Duran (8,9 km, 7,8%), Forcella Aurine (13,3 km, 5,9%), l’Alpe del Nevegal (10,3 km, 6,5%) e il Passo La Crosetta-Neiko (24,7 km, 2,1%). Un’impresa epica, incorniciata dalle montagne più belle del mondo.

Passando dal Veneto al Trentino-Alto Adige, al Friuli-Venezia Giulia, gli eroi dell’Ultracycling Dolomitica attraverseranno sei province e 76 Comuni. Dei 606 km dell’Ultracycling Dolomitica, 379 sono in Veneto (92 in provincia di Treviso, 9 in provincia di Vicenza, 278 in provincia di Belluno), 207 in Trentino-Alto Adige (187 in provincia di Trento e 20 in provincia di Bolzano) e 20 in Friuli-Venezia Giulia (tutti in provincia di Pordenone).

Dedicata a Vito Favero, il ciclista trevigiano dei tempi eroici, secondo al Tour de France 1958 e vincitore di due tappe del Giro d’Italia, l’Ultracycling Dolomitica sarà valida come seconda e ultima prova del Campionato Nazionale UIC e come qualificazione alla Race Across America, la manifestazione di ultracycling più famosa degli Stati Uniti. Ma non sarà soltanto un appuntamento per gli specialisti di questo tipo di competizione. “Abbiamo previsto anche classifiche per team formati da due e da quattro persone che potranno alternarsi lungo il percorso”, spiega il responsabile organizzativo dell’Ultracycling Dolomitica, Giorgio Bosi.

Se 606 km e 16 passi da scalare non rappresentano un’impresa realizzabile da chiunque, uno sforzo di questo tipo, suddiviso tra due o quattro persone, è invece alla portata di un più ampio numero di ciclisti. La magia dell’Ultracycling Dolomitica e il fascino delle vette che hanno scritto la storia del ciclismo promettono di conquistare il cuore di tanti appassionati. Le iscrizioni sono già aperte!

Ca’ del Poggio, dove il Prosecco incontra il Mare

Via dei Pascoli, 8 – 31020 San Pietro di Feletto (TV)
Ristorante Tel. +39 0438 486795
Hotel Tel. +39 0438 787154

ristorante@cadelpoggio.itwww.cadelpoggio.it hotel@cadelpoggio.it

clicca sull’immagine per ingrandirla

Sei pronto per diventare un eroe delle Dolomiti?

Alloggi Agrituristici “Le Vignole” a Cordignano (Tv)

alloggi sono situati ai piedi delle Prealpi trevigiane, a Pinidello di Cordignano.

Alloggi Agrituristici “Le Vignole”
Strada dei Lavina n.7, Pinidello di Cordignano (TV)
cell. 333/4348966 – fax 0438/999667
www.alloggilevignole.itinfo@alloggilevignole.it

Gli Alloggi Agrituristici “Le Vignole” sono il risultato di un accurato restauro di un’antica casa rurale per soggiorni business, d’affari, per fiere o per vacanze. Gli alloggi offrono un servizio ricettivo con tutti i comfort necessari presentando quattro appartamenti con due ingressi indipendenti.

clicca sulle immagini per ingrandirle

 

Relais Barco Zonca

Hotel Relais Barco Zonca
Via Traversi 29 – Arcade Treviso
Tel. +39 0422.720078
info@relaisbarcozonca.com
www.relaisbarcozonca.com

__________

La tua prima gara di ultracycling? ecco come funziona

Carissimi aspiranti Ultracyclers, rispondiamo alle più frequenti domande a proposito delle competizioni di Ultracycling, ovvero ciclismo estremo.

1 – COS’ E’ L’ ULTRACYCLING? L’Ultracycling è una disciplina ciclistica, riconosciuta dalla federazione internazionale U.M.C.A. con sede negli USA, la quale ne regolamenta il corretto svolgersi.

2 – COME FACCIO A PARTECIPARE? Il concorrente, viene selezionato dal comitato organizzativo in base alla sua capacità di poter essere in grado di superare un evento estremo.

3 – COME SI SVOLGE UNA GARA DI ULTRACYCLING? Il concorrente che viene selezionato dal comitato organizzativo, potrà presentarsi al via. La partenza avverrà in modalità cronometro, come previsto dal regolamento internazionale, motivo di sicurezza in più, visto che il concorrente non viene a trovarsi immischiato in potenziali incidenti che possono avvenire in gruppo. L’ atleta al proprio seguito dovrà avere un team in grado di fornire l’adeguato supporto per il cibo, il riposo, e la motivazione del quale l’atleta ha bisogno. Consigliamo agli atleti di avere al proprio seguito uno staff, di almeno 3/4 persone, ed un auto spaziosa, dove poter riposare se necessario, (consigliabile una monovolume, furgoncino o camper, dove anche il team possa a turno riposare per essere in grado di assistere al meglio l’ ultracycler). NB. L’ autoveicolo non viene messo a disposizione dallo staff Ultracycling Dolomitica, a meno che non venga esplicitamente richiesto, in questo caso l’ atleta si accollerà le spese di gestione.

4 – COME FACCIO A CONOSCERE LA MIA POSIZIONE IN CORSA? Ogni atleta al momento del via riceverà un rilevatore di posizione GPS, tramite il quale, attraverso l’ apposita pagina sul sito internet, potrà continuamente visualizzare la sua posizione, cosa che farà anche lo staff di controllo dal quartier generale della corsa, e potranno fare anche i parenti e gli amici da casa, visitando il sito web. (consigliamo di portare con sè un cellulare con possibilità di navigazione oppure un tablet, per avere le posizioni in tempo reale).

5 – COME FACCIO A TROVARE LA STRADA GIUSTA? alla partenza vi verrà consegnato un roadbook, nel quale sono segnalati tutti gli incroci e tutte le strade da seguire, il team dovrà indirizzare gli atleti nella giusta direzione, inoltre il percorso verrà fornito anche il file per gps. Se sbagliate strada riceverete una telefonata dagli addetti di percorso che vi daranno le indicazioni per ritrovare il percorso in brevissimo tempo.

6 – E SE NON MI COMPORTO ONESTAMENTE? Come previsto da regolamento, ogni atleta deve rispettare il codice stradale (non si passa con il rosso e non si passa sotto le sbarre del treno), non si può stare in scia del veicolo del team e non si può stare in scia di un altro atleta. Il vero avversario in questo tipo di gara sei tu, barare vorrebbe dire mentire a se stessi prima che agli altri. Numerosi ispettori saranno disposti in luoghi strategici del percorso, un gruppo di motociclisti sarà sempre in perlustrazione del percorso, immagini satellitari a campione, da una distanza ragionevole saranno scattate per poter verificare che gli atleti si trovino sempre davanti al veicolo, non appena sorgerà un sospetto.

7 – POSSO FERMARMI PER RIPOSARE? Naturalmente si, ogni atleta può gestire le proprie forze come meglio crede, il tempo massimo per la classifica è segnalato sulla pagina RULES, ma tutti avranno la possibilità di onorare la corsa e saranno calorosamente attesi al traguardo.

8 – E QUANDO ARRIVO AL TRAGUARDO? Gli atleti troveranno servizio massaggi e pasta party al traguardo, festa e Prosecco a volontà. Ogni atleta avrà un diploma di partecipazione e …..

9 – SE NON SONO PREPARATO AD UNA SFIDA DEL GENERE, MA VORREI TANTO PARTECIPARE? Considera la possibità di partecipare in doppio o in quartetto con i tuoi amici cilcisti, 560 Km sono troppi, ma se fossero 280, magari fatti 90 alla volta? oppure 140 a testa affrontati con tre amici? Divertimento allo stato puro, e a


Hotel Eurorest di Conegliano

Hotel-Eurorest-logo

Situato a pochi minuti dall’uscita autostradale e dal centro della città, gode di una posizione ideale per raggiungere sia le mete turistiche che le attività commerciali della Marca Trevigiana, dell’area Veneziana, Bellunese e Friulana. L’Hotel offre camere moderne, accoglienti e dotate di ogni comfort. La connessione Wifi gratuita è garantita in tutta la struttura. Lo staff, altamente professionale, è a disposizione per soddisfare in ogni momento le richieste degli ospiti. Ampio parcheggio e garage privati.

Per maggiori informazioni:
Hotel Eurorest ***
Viale Italia, 329 – 31015 Conegliano (TV)
Tel: +39 0438 370753 – Fax: +39 0438 426190
email : info@euroresthotel.it sito: www.euroresthotel.it


Anche tu potrai dire, io c’ero.

Info tratte da www.ultracyclingdolomitica.com

[youtube]http://youtu.be/pKRpgJaVf0c[/youtube]

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______