La crescita del turismo del golf: ‘Veneto destinazione da scoprire’

La crescita del turismo del golf
«Veneto destinazione da scoprire»

Uno sport sempre più popolare nella regione,
che vanta l’11% dell’offerta nazionale.

Una vacanza «golfista» costa in media più di duemila euro

Arrivano da tutto il mondo, armati delle loro mazze da golf che custodiscono in camera con la stessa tenerezza che si immaginerebbe per un’amante. Gruppi di uomini, raramente qualche donna. Goderecci, gioviali: amano il buon bere (il Prosecco in particolare) ed il buon mangiare. Ma al mattino si svegliano presto, prestissimo, e iniziano a macinare chilometri e a colpire palline. Sono i turisti del golf, un popolo che sta invadendo il Veneto a ritmi sempre maggiori. Attualmente l’indotto è di circa 20 milioni di euro all’anno, con decine di migliaia di visitatori. Il sistema e’ in crescita del 5-6% ogni dodici mesi nell’ultimo triennio e si punta a raggiungere i 50 milioni puntando anche su Brasile, Cina e Russia. Fino a qualche anno fa il golf era uno sport da privilegiati, da vip annoiati e ricchi, desiderosi solo di serenità all’aria aperta e di silenzio. Adesso, è diventato un movimento trasversale, che si sta sempre più ingigantendo. Stando ad una recente ricerca di Mara Manente, direttore del Ciset dell’Università Ca’ Foscari a Venezia, a livello mondiale ci sono 64 milioni di golfisti, che in Europa diventano 14 milioni e in Italia si riducono a circa 100 mila, distribuiti su 378 campi.

In Veneto, si concentra l’11% dell’offerta nazionale: 42 campi da golf, il 35% dei quali a 18 buche e il 28,5% a 12. La provincia più golfista è Treviso, dove sorge un campo ogni tre: ma da Rovigo a Cortina, ogni angolo della nostra regione vanta il suo green. E, nonostante la crisi, questo segmento di business continua a registrare numeri in crescita. Il golfista ‘tipo’ organizza due o tre vacanze l’anno, almeno di tre o quattro giorni. Stando alla ricerca universitaria, i golfisti spendono in media duemila euro a vacanza. E se è vero che un quarto finisce nel biglietto aereo, il resto dei soldi arriva nel territorio: il 30% nell’alloggio, il 22% nel cibo e poi via via in divertimenti e shopping. E’ la tipologia di turista che spende più di ogni altra. Circa duecento euro al giorno, contro i 61 di chi va al mare, gli 80 di chi va in montagna o i 153 dei vacanzieri enogastronomici.

D’altro canto, il Veneto è stato recentemente premiato come «destinazione golfistica da scoprire per il 2013» agli Iagto Awards, gli Oscar dei viaggiatori con le mazze in valigia. I panorami non mancano. Numeri alla mano, è il mercato più appetibile: stando alle ricerche veneziane, ci sarebbero 26.000 tedeschi pronti a giocare in Veneto, ma anche oltre 50.000 inglesi e 15.000 scandinavi.

Tratto da http://corrieredelveneto.corriere.it

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

_______


Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.

_______


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______