Treviso in Rosa, ecco la nuova data: appuntamento al 6 settembre

Definita con l’amministrazione comunale la nuova data dell’evento al femminile più partecipato d’Italia. Gli organizzatori: “Sarà un evento in assoluta sicurezza”. Parola d’ordine: ripartiAMO

L’avevano promesso: “Sarà un arrivederci”. E ora, tre mesi e mezzo dopo aver annunciato la data del rinvio, Treviso in rosa – inizialmente prevista per il 3 maggio – è pronta a ripartire. La nuova data è domenica 6 settembre.

Le iscrizioni, di fatto mai interrotte, proseguono con le consuete modalità: più di cinquanta, in provincia e non solo, i punti di raccolta delle adesioni tra bar, supermercati e farmacie. Restano inoltre aperti i canali online con il sito degli organizzatori e il portale Enter Now (enternow.it).

Lo sport e le attività ricreative in genere hanno dovuto rivedere i propri format per adeguarsi alle linee guida imposte dalla pandemia, ma gli organizzatori di Treviso in rosa ritengono che in città ci siano gli spazi per organizzare un evento, senza contenuti agonistici, in tutta sicurezza, non senza escludere la possibilità di ridurre il numero delle partecipanti.

Nelle prossime settimane, in accordo con le autorità, Treviso in rosa definirà una format organizzativo che consenta uno svolgimento dell’evento in assoluta sicurezza: il fulcro della manifestazione rimarrà in Piazzale Burchiellati, in modo da sfruttare gli ampi spazi presenti in quella parte della città.

Da riscrivere, almeno parzialmente, i percorsi, i ristori e la gestione dei momenti successivi alla camminata. Nulla d’impossibile per un’organizzazione che nel 2019, per cercare di sfuggire al maggio più piovoso della storia, è riuscita a far slittare di due settimane, con un preavviso minimo, un evento da 18mila iscritte. La nuova parola d’ordine? RipartiAMO.

Percorso Treviso in Rosa 2020
percorso da aggiornare

Come Arrivare a Piazzale Burchiellati a Treviso

 

Treno:

Scendere alla fermata Treviso Centrale e arrivare a piedi attraversando il centro storico. La partenza è a 15 minuti dalla stazione.

Autobus:

Tutti gli autobus di Treviso passano per il centro e nel put (circonvallazione intorno al centro). Piazzale Burchiellati è possibile raggiungerlo a piedi da qualsiasi punto del centro in poco tempo.

Di seguito vi elenchiamo gli autobus che si fermano vicino alla partenza.

Linea 1 – Fermata Porta San Tommaso
Linea 7 – Fermata Foro Boario
Linea 3 – Fermata Porta Piave
Linea 61 – Fermata Porta Piave

 

Parcheggi Auto:

Tutti i parcheggi all’interno delle mura non sono accessibili.
Indichiamo di seguito i parcheggi fuori mura:

1- Foro Boario (Stadio Tenni) – 10 minuti a piedi – Gratis
2- Ex-Pattinodromo – 9 minuti a piedi – Gratis
3- Park Appiani – 25 minuti a piedi – Gratis
4- Miani Park – 27 minuti a piedi – A pagamento
5- Dal Negro Urban Parking – 10 minuti a piedi – A pagamento
6- Mercato Ortofrutticolo – 35 minuti a piedi – Gratis
7- Parcheggio della Stazione dei Treni – 14 minuti a piedi – A pagamento
8- Via Lancieri di Novara – 17 minuti a piedi – Gratis

ABOUT TREVISO IN ROSA

Treviso in rosa è nata il 17 maggio 2015 per iniziativa di due società sportive,  Trevisatletica Asd  Corritreviso , che pensarono di organizzare un evento, esclusivamente dedicato alla donne, in occasione del passaggio in città della Corsa Rosa per eccellenza, il Giro d’Italia. La prima edizione di Treviso in rosa venne organizzata in meno di un mese, e fu subito un successo. Da allora, Treviso in rosa è diventata un appuntamento fisso. La seconda edizione, nel 2016, ha coinvolto oltre 4.500 donne, il doppio dell’anno precedente. La terza, nel 2017, ha superato le 11.000 partecipanti. La crescita è continuata anche nel 2018, quando le iscritte furono oltre 16 mila (16.314, per la precisione), e nel 2019, quando le adesioni all’evento hanno raggiunto quota 17.543, anche se il maltempo ha poi fortemente limitato la partecipazione. Sin dall’edizione inaugurale, Treviso in rosa ha il patrocinio della LILT Sezione provinciale di Treviso, a cui dona parte del ricavato.



MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui



Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it