Spettacoli di Mistero 2017 a Orsago, evento “1348 Annus Horribilis” – 10 Novembre

La Proloco Orsaghese presenta:

SPETTACOLO DI MISTERO

1348 annus horribilis

ORSAGO

Venerdì 10 Novembre 2017 – ore 20,30

Esterno di Villa Ninfa Priuli – De Chastonay – Da Re,
Via Mazzini 6

Ingresso libero

Suggestiva interpretazione storica in una dimensione di mistero e di confine con l’aldilà, nell’ambito del Festival “Veneto Spettacoli di Mistero” dedicato ai luoghi leggendari e misteriosi del Veneto.

Il 1348 fu l’anno dell’arrivo della peste nera al Nord e del disastroso terremoto. La peste fu uno dei flagelli più temuti e catastrofici che colpirono l’umanità in ogni angolo del mondo. Oltre al sacrificio di vite umane, l’epidemia di peste stravolse sia il sistema economico sia quello sociale-familiare: gli usi, i costumi e le abitudini consuete subirono pesanti alterazioni, dato che le autorità vietavano assembramenti, balli, feste, viaggi; per limitare il contagio si erigeva, attorno alla città, il cordone sanitario che consentiva l’ingresso nei centri solo ai possessori del certificato di sanità. I medici che curavano i malati indossavano una specie di lunga tunica incerata, una maschera dotata di occhiali e di un lungo becco con spezie all’interno che rendeva più difficile il contagio. Inutile dire che a quei tempi abbondavano i ciarlatani convinti di aver inventato gli antidoti, quali macerazioni nel vino di varie sostanze naturali (aglio, salvia, ruta, pepe, noce, ecc.), profumi, unguenti, e fumi di mirra, incenso. Lo stesso anno della peste nera un terremoto devastante colpì il Nord Italia, nella notte del 25 gennaio 1348 verso le ore 23, e fu avvertito in tutta Europa. Il terremoto devastò il Friuli, il Veneto, la Slovenia, la Carinzia e fu avvertito anche in Lombardia. Il sisma causò notevoli danni a chiese, case e castelli; molti villaggi furono distrutti e l’odore di zolfo ammorbò l’aria.

In un luogo speciale, all’aperto, in un prato verde di grandi dimensioni, davanti ad una villa veneta nel centro del paese di Orsago, Villa Priuli – de Chastonay – Da Re, il pubblico verrà accolto da un canto “elfico”, poi una breve introduzione di benvenuto, fondamentale per capire il contesto storico, da parte di Silvia Della Coletta, autrice e sceneggiatrice della performance teatrale.

Calate le tenebre, accompagnati da una base musicale, faremo apparire le ombre degli uomini e donne del tempo, dal fondo della scena entreranno le figure ed accenderanno la loro fiaccola posizionandosi a vantaggio del pubblico. Nessuna luce artificiale, solo alcuni bracieri e le fiaccole portati dai personaggi illumineranno la scena, la musica angelica, i costumi e i colori faranno immergere lo spettatore in una dimensione di mistero e di confine con l’aldilà.

Si tratta di una drammatizzazione storica, ricca di suggestioni e percezioni di fenomeni dove è appena percettibile il confine fra la vita materiale e quella immateriale. Gli spiriti dei personaggi, strappati troppo velocemente alla vita, e dunque ancora legati ai loro luoghi di origine, incapaci di tagliare quel sottile filo di confine, si renderanno visibili il tempo che servirà per raccontare il loro vissuto di vittime della peste nera e del  terremoto, coinvolgendo lo spettatore con l’intensità dei loro racconti. 

I personaggi, uomini e donne del popolo, mastri artigiani  e speziali del tempo, monaci benedettini, vestiti con i costumi dell’epoca, racconteranno la loro esperienza di vittime della peste nera e del terremoto, riveleranno che erano nella vita terrena, i  loro affetti e le loro debolezze, le speranze, le attese, i sogni.

Ascolteremo dunque le vittime della peste nera raccontarci quel che fu, anno dopo anno, questa tragedia; a seguire le vittime del terremoto ricorderanno quei terribili minuti. I dialoghi sono stati costruiti in linguaggio adattato al tempo descritto e per coinvolgere e sorprendere lo spettatore, i racconti sono appositamente stati caricati della drammaticità necessaria.

Per maggiori info: Pro Loco Orsaghese
proloco.orsago@gmail.com

____________

Bed and Breakfast La Ghiandaia a San Biagio di Callalta

la ghiandaia casa dietro

Il B&B La Ghiandaia
ha riservato speciali tariffe per coloro che parteciperanno all’evento

Per maggiori info: B&B La Ghiandaia
via Bredariol 17 – 31048 San Biagio di Callalta (TV)
+39 3478899600 – info@beblaghiandaia.itwww.beblaghiandaia.it

__________

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______