Riprendono i caffè letterari di arte visiva in Villa della Zonca ad Arcade – Dal 28 febbraio 2016

articolo collegato:
Caffè letterari in Villa Relais Barco Zonca
prossimo appuntamento: 24 Aprile 2016

________

Zonca Art Contemporary Center (ZACC) e Inchiostroepietra ( blog and magazine of Contemporary arts, poetry and philosophy) presentano per il secondo anno “I Caffè letterari di arte visiva e poesia”  un ciclo di incontri  a cura di Laure Keyrouz. Che si svolgeranno come l’anno scorso nei saloni di Villa Relais Barco Zonca in Arcade (Treviso).
Il primo incontro domenica 28 Febbraio 2016 ore 16:30 Immagini e Conflitti -L’impiego delle nuove tecnologie e dell’arte digitale oggi. Sarà curato  da Laure Keyrouz e Susanna Crispino.
Interverranno Angelo Ricciardi, Microcollection (Elisa Bollazzi), Marya Kazoum, Guillaume Charpaud- Helie, Elisa Vladilo.

Il centro di arte contemporanea no-profit ZACC (Zonca Art Contemporary Center) e Inchiostroepietra blog e magazine di Arti Contemporanee, poesia e filosofia sono orgogliosi di presentare: Caffè letterari di arti visive e poesia, seconda edizione del ciclo di incontri con artisti, filosofi e studiosi internazionali presso la Villa Relais Barco Zonca di Arcade (Treviso).
Il tema scelto per questa edizione è Immagini e Conflitti. L’impiego delle nuove tecnologie e dell’arte digitale oggi e sarà affrontato attraverso quattro appuntamenti, distribuiti tra febbraio e maggio 2016, ed una mostra collettiva finale, che sarà sviluppata in base ai contenuti emersi dagli incontri.
In occasione del primo appuntamento, domenica 28  saranno presentati il catalogo ed il video documentativo della mostra collettiva “Oasis” a cura di Laure Keyrouz e Susanna Crispino con l’organizzazione di Studio lab. ZACC (Ambra Ferraro, Tommaso Ceccanti) e saranno presenti alcuni degli artisti della mostra: Angelo Ricciardi, artista visivo partenopeo che presenta il video Carissima Laure, nato dalla collaborazione con Laure Keyrouz, Microcollection/Elisa Bollazzi, Marya Kazoum artista visiva del Libano, Guillaume Charpaud- Helie, artista visivo francese ed Elisa Vladilo, artista visiva triestina che presenterà un video della performance Rima d’Origine.
Alle varie fasi del progetto collaboreranno studiosi ed artisti nazionali ed internazionali, professionisti e non, provenienti dalla mostra Oasis e dai più diversi ambiti creativi e del pensiero, come poeti, performer,musicisti, filosofi e studiosi, che hanno l’occasione di presentare liberi interventi artistici (video,performance e letture da racconti o poesie) sul tema specififico dei singoli appuntamenti.
Inoltre lʼintera rassegna e la mostra saranno documentate con un video e un catalogo, che saranno inseriti nel sito di Inchiostroepietra e contribuiranno a mantenere vivo il Centro di Arte  Contemporanea ZACC (Zonca Art Contemporary Center) creato dagli artisti nel 2015.
Nell’odierna era digitale, stiamo assistendo a una perdita della contemplazione visiva ed andando incontro a una manipolazione continua delle immagini, caratterizzata da un consumo veloce, spettacolare e non meditativo. Internet, attraverso la possibilità di mettere in rete liberamente immagini di morte e violenza di forte impatto, spesso va contro il rispetto dei diritti umani, dando la possibilità a chiunque di assistere a morti in diretta e di condividerne le immagini.
Gli incontri propongono una riflessione sull’attuale uso delle immagini ed in particolare sulla diffusione ossessiva della violenza attraverso i mass media e sul ruolo delle nuove tecnologie e dell’arte digitale, partendo dalla storia della produzione visiva ed alla luce del contesto sociale e politico contemporaneo, caratterizzato da conflitti e precarietà, considerando anche il linguaggio e le diversità culturali.

All’interno di uno spazio caratterizzato da liberi interventi, la rassegna vuole stimolare il dialogo tra giovani studenti, artisti emergenti ed affermati, intellettuali e persone interessate alla promozione della cultura attraverso una rete di alleanza creativa, e cerca di promuovere le relazioni pacifiche all’interno di tutti gli ambiti sociali, coinvolgendo le realtà locali, le istituzioni e, più in generale, il contesto sociale e culturale.
Un ruolo centrale in questo senso è svolto proprio dallo ZACC (Zonca Art Contemporary Center) che, con la sua attività, evidenzia la necessità dell’artista contemporaneo di rivendicare un ruolo attraverso la creazione di un dialogo attivo e di uno scambio relazionale, collaborando con la realtà sociale nella quale è inserito, con particolare attenzione alle scuole ed agli ambienti giovanili, dove spesso determinati argomenti legati alla società di oggi non vengono affrontati affatto.

Per informazioni:

Hotel Relais Barco Zonca
Via Traversi 29 – Arcade Treviso
Tel. +39 0422.720078 – info@relaisbarcozonca.com
www.relaisbarcozonca.com

Prossimo  incontro Domenica 20 Marzo 2016 ore 16:30 > clicca QUI per leggere la news
Zonca Art Contemporary Center (ZACC)

Zonca Art Contemporary Center (ZACC) è uno spazio no profit dedicato alle arti visive e performative contemporanee, che si pone come obiettivo la produzione e promozione della cultura localee internazionale nelle sue diverse espressioni artistiche – incluse il teatro, la poesia e la performance – attraverso progetti culturali di pubblico accesso, organizzati presso Villa Della Zonca di Arcade (TV), suggestivo esempio del patrimonio artistico e naturalistico del territorio trevigiano. L’intento è di creare uno spazio libero e stimolante per coloro che desiderano esprimere la propria arte, aderendo così ai progetti curati dall’organizzazione.
Il progetto ZACC nasce dall’alleanza tra Laure Keyrouz (artista visiva e founder di Inchiostro e pietra, blog e rivista culturale di arte, poesia e filosofia), gli artisti della mostra collettiva Oasis ospitati presso Villa Della Zonca nellʼestate 2015 e da una fitta rete di associazioni, comuni, istituzioni, privati, curatori e amici del centro.
L’ambizione è di fare conoscere artisti confermati o emergenti, poeti e scrittori di diverse culture che lottano nel mondo di oggi su temi sociopolitici e che mantengono vivo il concetto della lingua madre.
Il faro di Inchiostro e Pietra è un progetto d’arte nato nel 2009 come un tentativo di superare i confini linguistici. Ogni numero di Inchiostro e Pietra nasce da una domanda fondamentale, posta a intellettuali appartenenti a discipline diverse con una costante attenzione al linguaggio poetico. L’obiettivo è incoraggiare la curiosità nel comprendere le altre lingue per facilitare l’approccio alle nuove parole, ai suoni ed ai profumi di nuovi paesi.
www.inchiostroepietra.org
https://www.facebook.com/groups/709748609056398

Artisti che hanno partecipato a Oasis: Abdelatif Habib, Alice Padovani, Andrea Stomeo, Angelo
Ricciardi, Annalisa Cattani, Elisa Vladilo, Emilio Fantin, Guillaume Charpaud-Helie, Lisa Perini, Maria
Elisabetta Novello, Idlertrifler+julietindogs, María Sánchez Puyade, Mauro Sambo, Paolo Loschi, Patrizia Giambi, Tobia Ravà, Tommaso Ceccanti, Tommy Dylan-Matta,Valeria Cozzarini, gruppo “In Orbita”: Bruno Amplatz, Cristina Calderoni, Ilaria Fasoli, Annamaria Maccapani, Luca Marignoni, Miriam Montani, Giulia Sacchetto, Marta Allegri.

Promotori di Oasis: Inchiostro e pietra, Relais Barco Zonca, Comune e Biblioteca comunale di Nervesa
Amici del Centro: Katia Baraldi, Riccardo Caldura, Daniele Capra, Federica Purgatori, Carlo Sala
Supporto organizzativo e collaborativo: Mariacarla Auteri, Susanna Crispino, Elena Lunardi, Beatrice Bandiera e Associazione Anteas, Associazione Culturale Citofono e Associazione Pro Loco di Nervesa
Patrocini: Provincia di Treviso, Comune di Arcade, Fondazione Bevilacqua La Masa
Sostegno di: Città di Venezia, Servizio Partecipazione Giovanile e Cultura di Pace

info@inchiostroepietra.org – tel. 347-3430686

Ingresso con offerta libera “ aiutaci a sostenere l’arte” (minimo 2 euro)

 

Per maggiori informazioni:
Hotel Relais Barco Zonca

Via Traversi 29 – Arcade Treviso
Tel. +39 0422.720078 – info@relaisbarcozonca.com
www.relaisbarcozonca.com

 


Relais Barco Zonca

Barco Zonca facciata

L’aspetto attuale di Villa della Zonca è frutto di una radicale trasformazione avvenuta nel settecento su un impianto cinquecentesco. Nel grande giardino trovano posto la villa principale, due barchesse diventate sede dell’albergo Relais Barco Zonca e l’antica cantina risalente al ‘500, da sempre sede della produzione di vino pregiato. Davanti alla Villa il giardino è chiuso da una recinzione particolarmente elaborata, un alto muro intonacato intervallato da finestre e decorato da più di venti statue in pietra settecentesche. L’interno della Villa presenta atmosfere e arredi d’epoca ed è rimasta intera ed abitata senza modifiche o menomazioni. Particolarmente pregiati gli affreschi che decorano tutte le sale del piano terreno e del piano nobile, con motivi floreali e volute in ottimo stato di conservazione. Il retro della Villa affaccia su un giardino all’italiana con il classico labirinto.

Per maggiori informazioni: Hotel Relais Barco Zonca
Via Traversi 29 – Arcade (Tv) – Tel. +39 0422.720078 – info@relaisbarcozonca.comwww.relaisbarcozonca.com



_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

_______


Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.

_______


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______