A Longarone Fiere Dolomiti appassionati da tutta Europa di rettili e anfibi per il 24. Reptiles Day – 5 – 6 settembre 2020

Tutto pronto per una straordinaria 24a edizione di REPTILES DAY

Apre sabato la 24. REPTILES DAY e festeggia vent’anni

2001 – 2020

5 – 6 settembre 2020

Il Presidente di Longarone Fire Dolomiti, Gian Angelo Bellati ci tiene a sottolineare che “questo fine settimana, il 5 e 6 settembre, la Fiera di Longarone riparte con un evento molto importante: Reptiles Day, una manifestazione unica nel suo genere per tutti quelli che sono interessati a questo tipo di animali, la così detta terrariofilia. È un evento importante per Longarone Fiere e per gli appassionati perché è la riapertura ufficiale della fiera, dopo tanto tempo con l’emergenza sanitaria Covid e dovendo quindi rinunciare ad importanti manifestazioni. Quindi è importante per tutti, perché diamo il buon esempio con un evento che sicuramente lascerà il segno, anche perché un evento molto partecipato e ci saranno anche aziende e persone che arriveranno soprattutto dall’Europa centro-orientale, abbiamo dovuto ridurre il numero di partecipazioni per alcuni Paesi, diciamo un pochino più a rischio secondo quelle che sono le metodologie di Covid, per questa emergenza sanitaria, proprio perché vogliamo assolutamente evitare qualsiasi rischio ai visitatori e agli espositori”.

Apre sabato alle 10.00 la 24a edizione di Reptiles Day, la prima mostra scambio di rettili e anfibi in Italia. Una manifestazione che in questi ultimi anni ha saputo confermarsi sempre all’altezza delle aspettative e anche questa edizione, nonostante le difficoltà dovute a Covid-19, si preannuncia di assoluto rilievo con quasi 400 tavoli provenienti da tutta Italia e sette Paesi esteri (Ungheria, Repubblica Ceca, Polonia, Austria, Germania, Slovacchia, Slovenia), mentre sono state rifiutate le iscrizioni dai Paesi a maggior rischio pandemia.

Senz’ombra di dubbio un momento di incontro e di confronto unico nel suo genere per gli appassionati di terrariofilia, grazie anche alle straordinarie offerte in fiera e alle novità imperdibili a cui sono stati abituati. Confermata in particolare anche la presenza della tassidermia con delle incredibili preparazioni osteologiche a tema: un approccio didattico allo studio dell’anatomia animale che trasmette lo straordinario fascino della conoscenza del perché e del come l’evoluzione ha influenzato l’apparato scheletrico nelle diverse classi di vertebrati. Novità di quest’anno sarà lo scheletro di una Vipera del Gabon (Bitis Gabonica), il serpente velenoso più grande al mondo.

La fiera che diventa quindi anche un’occasione per imparare ed approfondire grazie anche alla presenza in fiera dell’Associazione Padovana Acquariologica ed Erpetologica e del medico veterinario messo a disposizione dall’organizzazione: per tutte e due le giornate ci sarà la possibilità di ricevere informazioni e suggerimenti gratuiti per i visitatori. Un servizio unico in una fiera che come poche mantiene dopo tanti anni un livello e una qualità espositiva esclusiva, con tutte le eccezionali novità di questo affasciante mondo.

Reptiles Day Vi aspetta dunque sabato 5 settembre, dalle 10 alle 19, e domenica 6 settembre, dalle 9 alle 17 a Longarone per il 24° Reptiles Day.

APAE – Associazione Padovana Acquariologica ed Erpetologica – è una libera organizzazione aconfessionale, apolitica e senza scopo di lucro, fondata nel 1987 con il fine di promuovere ed incrementare l’interesse e lo studio nella terrariofilia e nell’erpetologia, operare in difesa dell’ambiente naturale ed offrire un punto di contatto comune a tutti gli interessati al settore favorendo così lo scambio di materiale e di informazioni.

 

 

Per maggiori info:
www.reptilesday.eu

___________

 

Sabato 5 e domenica 6 settembre 2020 a
Longarone Fiere Dolomiti
appassionati da tutta Europa
di rettili e anfibi per il 24. Reptiles Day

A Reptiles Day, nel quartiere fieristico di Longarone, abbiamo la grande opportunità di visitare una manifestazione straordinaria, unica nel suo genere, la prima mostra scambio di rettili e anfibi in Italia, la seconda in Europa.

Una fiera caratterizzata da una grande varietà espositiva, con centinaia di tavoli e espositori provenienti da tutta Italia e numerosi Paesi esteri, che ci regala il vantaggio di poter trovare riunite specie originarie da tutto il mondo, boa e pitoni dai colori fantastici, le decini di tipi differenti di tartarughe originarie delle spiagge delle meravigliose isole dell’Oceania, e ancora le innumerevoli e variopinte orchidee dai caldi tropici, e ancora di più iguane, sauri, anfibi, invertebrati, ragni giganti ma innocui, miriapodi, chilopodi, insetti, piccoli mammiferi, roditori, pesci e invertebrati acquatici.

Spicca anche l’offerta di stand informativi delle Associazioni di riferimento a livello nazionale che si mettono a nostra disposizione gratuitamente per regalarci i migliori consigli su come vanno tenuti e curati questi animali speciali.

Il tutto con un importante programma di eventi ed approfondimenti tenuti da esperti biologi e veterinari, entomologi ed erpetologi, che ci accompagnano alla scoperta di questi animali, degli habitat in cui vivono, un viaggio nei posti più esotici e magici della Terra: un’occasione imperdibile per conoscere un mondo vivente, parte della Natura, che svolge un ruolo fondamentale negli ecosistemi di tutto il nostro Pianeta.

Un approccio anche scientifico quindi, che ci da la possibilità di un’esperienza formativa incredibile e che sa affascinare irresistibilmente, soprattutto i più giovani.

Per maggiori info:
www.reptilesday.eu

La storia

La prima edizione del Reptiles Day nel 2001 aveva circa 70 tavoli e 30 espositori. I due ideatori Davide Fain e Herman Schiavon hanno realizzato la prima vera mostra scambio Italiana. Due anni dopo nel 2003 la mostra occupava già un l intero padiglione con quasi 200 tavoli e 100 espositori. Da questa edizione è entrata far parte della staff Gábor Dalmáti con il ruolo di responsabile degli espositori esteri. Dal 2005 la fiera può dire essere diventata una fiera internazionale avendo espositori che arrivano almeno da 10 diversi stati esteri. In questi ultimi anni la fiera è sempre cresciuta fino ad arrivare agli attuali 650 tavoli con più di 200 espositori. L’obiettivo dell’organizzazione non è solo di permettere di vendere e scambiare animali e attrezzature ma creare un punto di incontro tra appassionati. Quando Reptilesday nacque 15 anni fa era l’ unica fiera e quasi l’unica occasione per potersi incontrare tra noi appassionati, e avendo molto da discutere un solo giorno non bastava. Quindi possiamo affermare che non siamo solo la più “ANTICA” e rinomata fiera di rettili sul territorio Italiano ma siamo un punto di incontro e siamo la fiera che ha aperto le porte per l’Europa. Siamo la prima e attualmente unica fiera italiana che nel regolamento ha messo una limitazione agli animali di origine cattura, dando più spazio agli allevatori, offrendo la qualità di animali nati in cattività. L’esperienza positiva di Reptiles Day ha stimolato la crescita di altri eventi simili e possiamo dire che ormai anche in Italia ci sono diverse fiere molto conosciute a livello europeo come ad esempio Squamata o Verona reptiles.

Servizi

13 000 m² di spazio espositivo coperto
Altri 3000 m² all’esterno
Due sale convegni 200 posti e da 35 posti attrezzati con impianto audio e video proiezione
Ristorante self service con 200 posti a sedere
Tre bar a disposizione durante l’orario della fiera
Disponiamo inoltre di parcheggi esterni gratuiti con capacità di 1500 automobili, e un parcheggio interno gratuito dedicato agli espositori con capacità di 450 macchine
L’intera fiera è coperto da un servizio di WiFi gratuito
All’interno della stessa è a disposizione un sportello bancomat
Durante la fiera e garantito un Servizio di Pronto Soccorso all’interno dei padiglioni gestito dalla Croce Rossa Italiana
La sorveglianza notturna per i giorni di fiera
Servizio Taxi

Longarone Fiere Dolomiti
Via del Parco, 3 – 32013 LONGARONE (BL)
fiera@longaronefiere.it – 0437 577 577 – www.longaronefiere.it

 


 



MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui



Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it