“Radicchi Stellari. Storie di chef e ricette d’autore” tre appuntamenti con il libro di Cristiana Sparvoli

“Radicchi Stellari. Storie di chef e ricette d’autore”:
tre appuntamenti con il libro di Cristiana Sparvoli

Nella stagione che colora le tavole del rosso dei radicchi veneti e friulani riparte anche il tour di presentazioni del libro “Radicchi Stellari. Storie di chef e ricette d’autore” (Editoriale Programma, 2013) della giornalista trevigiana Cristiana Sparvoli. Dato alle stampe nel dicembre 2013, con un discreto successo di vendite e critica, il volume ora è distribuito in tutte le edicole del Veneto e le preparazioni dei nove chef selezionati tra Veneto e Friuli Venezia Giulia (tra cui cinque stelle Michelin) tornano d’attualità con la comparsa  nei mercati delle produzioni più pregiate di questi fiori dell’inverno: dal rosso Tardivo Igp di Treviso alla delicata Rosa di Gorizia. Il primo appuntamento con “Radicchi Stellari” è per  giovedì 20 novembre  (ore 20.30) nell’ambito  della rassegna di incontri con l’autore “Emozioni d’Autunno” nella Biblioteca Comunale “Battistella Moccia” di Pieve di Soligo (Piazza Vittorio Emanuele II). Quindi sabato 22 novembre  (dalle 20) l’autrice lo presenterà nel  corso di un convivio a base di sôpa coàda  a Motta di Livenza, ospite del Ristorante Disarò. Prelibatezze d’autunno preparate dalla chef Paola Disarò,  specialista della sôpa coàda alla mottense che al suo piatto forte abbinerà anche ricette con il radicchio “stellare” raccontato nel libro di Cristiana Sparvoli (Disarò è in Riviera Scarpa 1, per prenotazioni telefono 0422.280067). Infine giovedì 27 novembre la giornlista sarà ospite con la sua pubblicazione della biosteria Basilico 13 di Treviso (in Piazza San Vito), per la prima delle  tre cene tematiche a quattro mani che avranno come protagonisti  lo chef di casa Michele Cella ed un trio di chef stellati del Veneto:  Alessandro Breda (Gellius – Oderzo) il 27 novembre; giovedì 29 gennaio 2015 Leandro Luppi (La Vecchia Malcesine – Malcesine); giovedì 26 marzo Renzo Dal Farra (Locanda San Lorenzo – Puos d’Alpago). Dal Farra è uno dei nove cuochi che si raccontano nel libro di Cristiana Sparvoli. “Radicchi stellari” il 27 novembre accompagnerà i piatti che Cella e Breda prepareranno esaltando, appunto, le rosse cicorie dell’inverno (per informazioni e prenotazioni 0422 549789).

_____________

“Radicchi Stellari. Storie di chef e ricette d’autore”
di Cristiana Sparvoli

Il Radicchio Rosso di Treviso precoce e tardivo, il Variegato di Castelfranco, il Rosso di Verona e Chioggia e quello rodigino di Lusia nel Veneto. Mentre in Friuli Venezia Giulia in un paniere ricco di radicchi triestini e spontanei, regnano i “sofisticati” Canarino e Rosa di Gorizia. Le prelibate cicorie venete e friulane sono la materia prima di questo viaggio letterario tra le perle dell’orticoltura a Nordest, compiuto dalla giornalista trevigiana Cristiana Sparvoli, ed interpretate da chef di gran talento. Nove “artisti” della ristorazione che raccontano anche un po’ di sè: storia privata e professionale per coglierne la personalità in cucina, espressa poi materialemente in una preparazione a base di radicchio. Prodotto di una filiera tracciabile, dal seme alla tavola, ottenuto con rispetto delle buone pratiche certificate dai consorzi di tutela e promozione, che cuochi e cuoche interpretano secondo estro e tradizione del proprio territorio. Ecco perchè “Radicchi stellari”: non solo per l’abilità di chi li “trasforma” in piatti speciali, ma anche per l’alto valore di questi ortaggi unici. Il tour in nove chef parte dalla campagna veronese (Davide Botta), prosegue in direzione di Schio nel vicentino (Corrado Fasolato), passa lungo la strada del radicchio che tocca Scorzè nell’entroterra veneziano (Raffale Ros), entra nella Marca Trevigiana (Nicola Dinato e Marco Bortolini), risale verso il Cansiglio e Puos d’Alpago (Renzo Dal Farra). Quindi varca i confini veneti e punta alla provincia di Gorizia per conoscere Alessandro Gavagna, Gabriella Cottali Devetak ed Antonino Venica. Ad arricchire la pubblicazione gli scritti risalenti al 1924 di Aldo Van den Borre, discendente del vivaista belga Francesco che, alla fine del XIX, nella Marca Trevigiana aprì la strada alla “moderna” coltivazione del radicchio rosso (da cui poi sono derivate altre varietà), oggi un “must” veneto nel mercato italiano ed internazionale.

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______