Prosecco e scampi sul Muro di Ca’ del Poggio, un “must” per i ciclisti

In occasione della Prosecco Cycling 2014 serviti 70 chilogrammi di scampi e Prosecco Superiore per la speciale fermata tra i vigneti di San Pietro di Feletto. Un’installazione di Roberto Bertazzon con l’impronta della mano dei ciclisti per omaggiare la salita simbolo della terra del Prosecco.

Non si dimentica facilmente una giornata come il 28 settembre scorso, quando ad invadere le colline del Prosecco sono stati gli oltre duemila partecipanti alla Prosecco Cycling provenienti da una ventina di nazioni. Un battesimo da record anche per il nuovo Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Brut prodotto con le uve della tenuta di Ca’ del Poggio a San Pietro di Feletto.

In occasione della Prosecco Cycling, evento che meglio di ogni altro coniuga sport e promozione del territorio, sul Muro di Ca’ del Poggio è stata allestita una speciale fermata a base di Prosecco e scampi. I duemila ciclisti sono così diventati protagonisti di una gigantesca “wine experience” che ha sintetizzato alla perfezione l’ormai celebre slogan di Ca’ del Poggio Ristorante & Resort: “Dove il Prosecco incontra il Mare”.

La salita simbolo della terra del Prosecco si è anche arricchita di un’opera del maestro Roberto Bertazzon che ha dedicato all’avvenimento un’originale installazione: ognuno dei partecipanti alla Prosecco Cycling ha lasciato l’impronta colorata della propria mano su un pannello. Due i colori utilizzati: il verde, simbolo della Prosecco Cycling, e l’azzurro del mare.

Tra i duemila della Prosecco Cycling hanno lasciato la propria “firma”, accompagnata dal numero di gara, anche gli olimpionici Rossano Galtarossa e Silvio Fauner, il presidente di Villa Sandi, Giancarlo Moretti Polegato, manager e imprenditori del mondo del ciclismo come Cristiano De Rosa e Fausto Pinarello.

Per Ca’ del Poggio Ristorante & Resort sono stati giorni importanti: la struttura ha registrato il tutto esaurito con permanenze medie di tre giorni. La Prosecco Cycling è diventata l’occasione per fare turismo con ospiti internazionali, grazie ad una promozione attenta e continua rivolta ai mercati esteri e alla partnership con il prestigioso circuito Gran Fondo Italia.

“La terra del Prosecco è una meta sempre più ambita ed esclusiva – afferma Alessandro Martini, direttore del Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso -. I grandi eventi rivestono un’importanza strategica per l’economia turistica del territorio e non solo”.

…Ca’ del Poggio, dove il prosecco incontra il mare…

C’è il Prosecco. E c’è il mare. Il Ristorante Relais Ca’ del Poggio a San Pietro di Feletto, nel Trevigiano, coniuga alla perfezione le due anime della famiglia Stocco. Quella marinara, che ha portato Fortunato e la moglie Maria Stella ad affrontare una qualificata esperienza di ristorazione a Bibione, prima di trasferirsi a San Pietro di Feletto. E quella collinare, interpretata dai figli Alberto e Marco, che, con l’aiuto dei genitori, hanno fatto propria la tradizione familiare, rivisitandola con un tocco di modernità ed eleganza. Il Ristorante Relais Ca’ del Poggio è aperto a San Pietro di Feletto, lungo la Strada del Prosecco Superiore Docg, dal 18 ottobre 1994, e da allora incontra il crescente favore di una clientela raffinata ed esigente.

Se il panorama sui colli del Prosecco che si ammira dalle sale del Ristorante Relais Ca’ del Poggio va dritto al cuore, il palato degli ospiti della famiglia Stocco è deliziato da una cucina marinara che, grazie alla creatività degli chef Marco Stocco e Vincenzo Vairo, si è ormai imposta all’attenzione dei più severi gourmet. Molto conosciuto nell’ambiente sportivo (in via dei Pascoli, unica salita certificata dalla Federazione Ciclistica Italiana, ribattezzata Muro di Ca’ del Poggio, sono transitate le edizioni 2009 e 2013 del Giro d’Italia e il Campionato Italiano Professionisti del 2010), il Ristorante Relais Ca’ del Poggio dispone di 80 coperti inseriti in un ambiente elegante e al tempo stesso familiare, in cui Alberto Stocco e i suoi collaboratori fanno sentire gli ospiti come a casa loro.

Dal maggio 2013, l’offerta turistica di Ca’ del Poggio è arricchita con l’Hotel Villa del Poggio, una struttura dotata di ogni confort (e con una meravigliosa terrazza panoramica) che, grazie anche all’esperienza di Bruno Bertolingrande, s’integra alla perfezione con l’ospitalità offerta dal ristorante, trasformando quest’angolo della Marca Trevigiana – a 60 km da Venezia – in una specie di paradiso per una clientela che ama immergersi nell’atmosfera rilassata ed elegante delle colline del Prosecco. Nelle vicinanze sono disponibili campi da golf e da equitazione, oltre a percorsi naturalistici da esplorare a piedi o con le mountain bike messe a disposizione dall’hotel, per una vacanza all’insegna del benessere e del relax.

Ristorante Relais Cà del Poggio
San Pietro di Feletto via dei Pascoli, 8/A (TV)
+39 0438 787154 – www.cadelpoggio.ithotel@cadelpoggio.it

Tel. 0438.486795 – www.cadelpoggio.itristorante@cadelpoggio.it

___________

Ristorante Relais Cà del Poggio

magnarben2014

Vista spettacolare, servizio professionale, cucina concreta. L’offerta del Relais Ca del Poggio vince con questi requisiti, una garanzia costante negli anni e oggi c’è anche la nuova area adiacente dedicata all’accoglienza per un servizio d’ospitalità a 360°. Ma parliamo del ristorante fondato dalla famiglia Stocco molti anni fa: grandi vetrate, servizio raffinato ma allo stesso tempo famigliare, cucina solida. In sala Alberto ed in cucina Marco (mamma e papà comunque si vedono spesso nell’area accoglienza); Marco guida la cucina, classica di pesce ma con un tocco di ricerca. Dal menù apprezziamo: il piatto del crudo con carpaccio di branzino, scampi, gamberoni, canestrelli, ostriche; risotti all’onda stagionali, tagliolini al granchio, l’ombrina al forno o in cartoccio con porcini e olive, branzino al forno, gamberoni grigliati. In sala c’è Alberto che dirige il traffico e che cura un’ampia carta vini di 300 etichette che ben partono dalla Docg del territorio, in effetti il loro slogan è “dove il Prosecco incontra il mare”. Completa l’offerta il panoramico Hotel Villa del Poggio con 28 camere (3 suite), ampia terrazza panoramica e SPA.

Recensione tratta da Guida Magnar Ben – Best Of Alpe Adria 2014

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______