Prosecco e scampi a Ca’ del Poggio per la D+ Ultracycling Dolomitica – 4 settembre 2015

Un ristoro speciale per l’ultramaratona in bicicletta di 606 chilometri (con 16 mila metri di dislivello) che venerdì 4 settembre porterà i partecipanti a transitare sul celebre Muro. Sabato 5 settembre a San Pietro di Feletto passerà anche la Cicloturistica del Piave: 175 chilometri da Cortellazzo a Sappada

 Un Muro di fatica, ma anche una festa per tutti gli appassionati di ciclismo. Venerdì 4 settembre, sul Muro di Ca’ del Poggio, transiterà la D+ Ultracycling Dolomitica, la corsa ciclistica più dura al mondo con i suoi 606 chilometri di sviluppo e 16 mila metri di dislivello.

I partecipanti alla D+ Ultracycling Dolomitica sono attesi da una sfida che, nel corso del weekend, assumerà la fisionomia di un’impresa. Ma, quando arriveranno sul Muro di Ca’ del Poggio, dove il ciclismo è di casa anche grazie ai ripetuti passaggi del Giro d’Italia, troveranno un’autentica festa.

Una breve sosta, davanti alla mitica Casetta Rosa, per loro sarà quasi d’obbligo, una volta completata la prima asperità di un tracciato che li porterà ad affrontare 16 passi montani e dolomitici. E proprio per salutare il passaggio degli “eroi” della D+ Ultracycling Dolomitica, sul Muro di Ca’ del Poggio, tra le 19 e le 21 di venerdì 4 settembre, verrà organizzato, per tutti gli appassionati, un aperitivo a base di Prosecco e scampi. Un connubio ormai classico per quella che è stata definita la salita simbolo della terra del Prosecco e che rappresenta un significativo veicolo di promozione del territorio trevigiano anche al di fuori dei propri confini.

A Cordignano, dove la D+ Ultracycling Dolomitica si concluderà nel pomeriggio di domenica 6 settembre, quarantott’ore dopo la partenza del primo ciclista, sarà assegnato anche un premio speciale, dedicato proprio a Ca’ del Poggio: incoronerà il ciclista che avrà realizzato il miglior tempo di percorrenza sui circa 30 chilometri che separano il punto di partenza della D+ Ultracycling Dolomitica e il Muro.

L’ascesa di San Pietro di Feletto sarà percorsa da tantissimi appassionati di ciclismo anche sabato 5 settembre, quando sul Muro di Ca’ del Poggio passerà la Cicloturistica del Piave, uno dei momenti salienti di “Sappada cycling days”, un intero weekend dedicato alle due ruote che comprende anche la Randonnée del Piave e una cronoscalata da Sappada alle Sorgenti del Piave, ai piedi del Monte Peralba.

La Cicloturistica del Piave scatterà da Cortellazzo, sulla costa veneziana, per arrivare, dopo 175 chilometri, a Sappada. E, anche in questo caso, sul Muro di Ca’ del Poggio i partecipanti troveranno un ristoro speciale che, una volta di più, sintetizzerà alla perfezione lo slogan di Ca’ del Poggio, “Dove il Prosecco incontra il mare”.

 

 

…Ca’ del Poggio, dove il prosecco incontra il mare…

cadelpoggio-logo

C’è il Prosecco. E c’è il mare. Il Ristorante Relais Ca’ del Poggio a San Pietro di Feletto, nel Trevigiano, coniuga alla perfezione le due anime della famiglia Stocco. Quella marinara, che ha portato Fortunato e la moglie Maria Stella ad affrontare una qualificata esperienza di ristorazione a Bibione, prima di trasferirsi a San Pietro di Feletto. E quella collinare, interpretata dai figli Alberto e Marco, che, con l’aiuto dei genitori, hanno fatto propria la tradizione familiare, rivisitandola con un tocco di modernità ed eleganza. Il Ristorante Relais Ca’ del Poggio è aperto a San Pietro di Feletto, lungo la Strada del Prosecco Superiore Docg, dal 18 ottobre 1994, e da allora incontra il crescente favore di una clientela raffinata ed esigente.

Se il panorama sui colli del Prosecco che si ammira dalle sale del Ristorante Relais Ca’ del Poggio va dritto al cuore, il palato degli ospiti della famiglia Stocco è deliziato da una cucina marinara che, grazie alla creatività degli chef Marco Stocco e Vincenzo Vairo, si è ormai imposta all’attenzione dei più severi gourmet. Molto conosciuto nell’ambiente sportivo (in via dei Pascoli, unica salita certificata dalla Federazione Ciclistica Italiana, ribattezzata Muro di Ca’ del Poggio, sono transitate le edizioni 2009 e 2013 del Giro d’Italia e il Campionato Italiano Professionisti del 2010), il Ristorante Relais Ca’ del Poggio dispone di 80 coperti inseriti in un ambiente elegante e al tempo stesso familiare, in cui Alberto Stocco e i suoi collaboratori fanno sentire gli ospiti come a casa loro.

Dal maggio 2013, l’offerta turistica di Ca’ del Poggio è arricchita con l’Hotel Villa del Poggio, una struttura dotata di ogni confort (e con una meravigliosa terrazza panoramica) che, grazie anche all’esperienza di Bruno Bertolingrande, s’integra alla perfezione con l’ospitalità offerta dal ristorante, trasformando quest’angolo della Marca Trevigiana – a 60 km da Venezia – in una specie di paradiso per una clientela che ama immergersi nell’atmosfera rilassata ed elegante delle colline del Prosecco. Nelle vicinanze sono disponibili campi da golf e da equitazione, oltre a percorsi naturalistici da esplorare a piedi o con le mountain bike messe a disposizione dall’hotel, per una vacanza all’insegna del benessere e del relax.

RISTORANTE CA’ DEL POGGIO
T. +39 0438 486795/486111
F. +39 0438 787728
E. ristorante@cadelpoggio.it
HOTEL VILLA DEL POGGIO
T. +39 0438 787154
F. +39 0438 787967
E. hotel@cadelpoggio.it

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______