‘Primavera in Castello’ al Castello di Roncade – 5 e 6 aprile 2014

articolo collegato:
Primavera in Castello a Roncade 2017

__________

Treviso: Roncade, il 5 e 6 aprile 2014 ritorna
Primavera in Castello

I Baroni Vincenzo e Ilaria Ciani Bassetti aprono le porte della loro dimora alla più esclusiva delle mostre mercato veneziane: arte, vino cultura si incontrano a palazzo.

Il 5 e 6 aprile 2014 il Castello di Roncade (TV) torna ad accogliere artigiani, artisti e florovivaisti per la nuova edizione di ‘Primavera in Castello‘: la mostra mercato delle eccellenze del made in Italy. Oggetti d’artigianato, delizie enogastronomiche, prodotti bio e manufatti di alta qualità affiancati da un ricco programma culturale, volto a valorizzare al meglio la realtà che ci circonda, primo fra tutti il Castello per come è vissuto oggi: il suo aspetto rurale, la vocazione vitivinicola, il forte legame con le città di Treviso e Venezia, la capacità di accogliere con l’amore per il dettaglio e un occhio di riguardo al contemporaneo. Ogni area e angolo diventano parte della mostra. Ogni prodotto viene naturalmente valorizzato in una cornice così esclusiva.

Oltre 80 espositori fra artigiani, artisti e florovivaisti – ha detto Giovanna Poggi Marchesi, organizzatrice dell’evento – distribuiti fra il salone, il salotto della Villa, i giardini, il portico, la Tenda dell’Ingegno e del Gusto. Nella scelta si è privilegiato il made in Italy, la creatività e si è favorita la presenza di opere dell’ingegno. La parte espositiva sarà affiancata da un altrettanto ricco programma culturale. Per tutta la durata della manifestazione i visitatori potranno assistere gratuitamente a presentazioni e incontri tematici. Tra gli eventi in programma, la proiezione dei cortometraggi vincitori del “Cortinametraggio Festival 2014” di Cortina d’Ampezzo e la lezione di composizione floreale. Un occhio di riguardo all’arte con Maria Pizzolato, Patrizia Pompeo e Alessandra Spigai che, nel granaio piccolo, daranno vita ad una mostra d’eccezione ispirata all’arrivo della primavera e al messaggio intrinseco racchiuso in una sola parola: Risveglio.”

Dalla casa editrice La Toletta Edizioni di Venezia vengono proposti diversi titoli: sabato 5 aprile alle 18.30 “Nina l’impiraperle” di Paola Zoffoli; domenica 6 aprile, la mattina alle 11,00 “Vendersi” il nono volume della rivista Snodi e il pomeriggio, alle 17.00 “Corti in corto e racconto. Le corti di Venezia esplorate attraverso racconti e cortometraggi”, il volume a cura di Giovanni Andrea Martini, Anna Ponti, Michela Nardin.

Con Primavera in Castello festeggia anche la prestigiosa cantina con i suoi eccellenti vini.
Per l’intera durata della manifestazione i visitatori potranno degustare i vini prodotti dai vigneti del Castello, accompagnati dai consigli di esperti sommelier. Tra gli eventi in programma una esclusiva degustazione con grandi nomi dell’enologia internazionale che si terrà sabato 5 aprile alle 17.30: degustazione del vino Villa Giustinian, Castello di Roncade, a confronto con il vino Château Haut-Brion 2007 e Château Pichon Longueville Comtesse de Lalande 2007 rispettivamente 1er e 2ème cru classè, ingresso €50,00 prenotazione presso diego@castellodironcade.com.

Spazio inoltre all’analisi del fenomeno birra artigianale con una serie di presentazioni di qualità. Tra queste le degustazioni di birra e formaggio e marmellata a cura di Ivan Borsato – Birraio, La Casearia e B73 in programma domenica 6 aprile alle 11 (prenotazione obbligatoria birraio@ivanborsato.it ) e di marmellate e liquori a cura di B73 e Donna Frida sempre domenica, alle 17.30.

Il Ristorante Alfredo – El Toulà che sarà presente con un bar- caffetteria e sfiziosità e un servizio di ristorazione dove saranno serviti piatti tipici e primaverili che vanno dalla pasta e fagioli, al risotto con bruscandoli e sciopeti, alla trippa veneta, al baccalà alla vicentina, alle uova e asparagi, alle frittate con le ortiche e ai formaggi veneti collaborando con le aziende presenti alla manifestazione.

Primavera in Castello è anche solidarietà
e attenzione al sociale, grazie alla presenza de la Croce Rossa Italiana comitato provinciale di Treviso e Watoto Kenya. Entrambe le associazioni saranno disponibili a fornire ai visitatori informazioni dettagliate sulle attività e i progetti futuri e proporranno l’acquisto di propri gadget e prodotti artigianali, unici e originali, in particolare i volontari e le infermiere di Croce Rossa Italiana, comitato provinciale di Treviso, saranno disponibili ad effettuare la misurazione della pressione arteriosa ai visitatori con offerta libera.

Informazioni:
Primavera in Castello
Sabato 5 Aprile dalle 11 alle 22 e Domenica 6 Aprile dalle 10 alle 19
Castello di Roncade, Via Roma, 141 – 31056 Roncade – TV
Info line: c +39 3383997644
L’ingresso è di 5 € ( gratuito sotto i 18 anni ) e comprende una bottiglia di vino in omaggio. L’evento si svolge anche in caso di maltempo.
Castello di Roncade
Via Roma, 141 – 31056 Roncade – TV
tel. 0422.708736
info@castellodironcade.com
www.castellodironcade.com

Bordolesi in Castello, i grandi bordolesi a confronto
5 Aprile 2014

CHÂTEAU PICHON LONGUEVILLE – Comtesse de Lalande 2007 2ème Cru Classé
CASTELLO DI RONCADE – Villa Giustinian 2007
CHÂTEAU HAUT-BRION – Cru Classé 2007


Inizio degustazione ore 17:30 – ingresso € 50
Moderatore Claudio Borin dell’enoteca Ombre Rosse

All’interno della manifestazione Primavera in Castello di sabato 5 e domenica 6 aprile, quest’anno avrà luogo un evento che si propone di promuovere il vino di casa nostra confrontandosi con i capostipiti del genere bordolese.Il Castello di Roncadedichiara il barone Vincenzo Ciani Bassettiha costruito nel corso degli ultimi cinquant’anni una tradizione di tagli bordolesi d’alto livello, che risale al viaggio in Gironda dei primi anni sessanta del barone Giovanni Ciani Bassetti, grande appassionato di vini francesi. Prima di allora non si può davvero affermare che l’Italia potesse vantare vini evocativi di nota eccellenza, quali ad esempio i grandi cru di Bordeaux. Oggi, invece, questo tipo di produzione che si è diffusa anche in altre regioni italiane, nel castello di Roncade si è particolarmente raffinata, seguendo l’impostazione familiare e grazie alla continua ricerca e all’acqusizione di nuovi vigneti e strumenti di produzione. L’annata in degustazione è il 2007, considerata una delle migliori degli ultimi anni e i vini proposti sono: Villa Giustinian 2007 – Castello di Roncade, uno dei primi vini stile bordolese prodotti nel nostro paese, Château Pichon Longueville, Comtesse de Lalande, 2007 2ème Cru Classé, – Châeau Haut-Brion 2007 Premier Cru Classé.

Per informazioni: 346.5940280, diego@castellodironcade.com
prenotazione online www.castellodironcade.com

________________

IL CASTELLO

Il Castello di Roncade è una delle più caratteristiche testimonianze della cultura rurale nella società veneta, l’unica Villa Veneta esistente cinta da mura medievali sovrastate da maestosi merli, circondate sul perimetro esterno da un fossato, che abbracciano quasi per intero lo splendido giardino impreziosito da alberi secolari e statue rinascimentali. Alle estremità si erigono quattro torri che dominano il paesaggio, mentre ai lati dell’ingresso si elevano due imponenti torrioni, su cui si taglia l’aquila bifronte dei Giustinian, famiglia patrizia veneziana che segnò la storia della Serenissima, cui diede anche Dogi e Patriarchi. Girolamo Giustinian eresse la villa-castello nel XVI secolo, sulle tracce di un precedente del sec. X distrutto da Cangrande della Scala, per condurre quella che oggi chiameremo l’azienda agricola di famiglia. Nella cappella privata del Castello sono custoditi i busti in terracotta di Girolamo Giustinian e di sua moglie Agnesina, le cui copie in bronzo sono conservate all’Hermitage di San Pietroburgo e alla National Gallery di Washington.

Villa Giustinian divenne quindi dimora dell’omonima famiglia, che la abitò per quasi quattro secoli. Verso la fine del 1800 il ramo veneziano dei Giustinian si estinse, e il Castello venne ceduto ai parenti. Questi se ne disinteressarono per decenni, abbandonandolo all’inevitabile deterioramento del tempo. Fu il barone Tito Ciani Bassetti nel 1930, ad acquisire il Castello per avviare il restauro che permise di ritrovarne l’originaria bellezza, e avviarvi un’attività vitivinicola per la quale il terreno sembrava essere nato. Oggi la Villa Castello e l’Azienda Agricola sono condotti dal barone Vincenzo Ciani Bassetti coadiuvato dal figlio Claudio.

Castello di Roncade
Roncade
Tel. 0422 708736
Fax 0422 840964
info@castellodironcade.com
www.castellodironcade.com

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______