Presepi 2018/2019 a Treviso e nella Marca Trevigiana

Presepi in Provincia di Treviso
Tante proposte per celebrare l’evento della Natività!

Siamo in pieno clima natalizio e in molte località della Provincia di Treviso sono stati preparati come sempre i presepi, costruiti con cura e passione dalle sapienti mani di artigiani e volontari.

Il presepe fa parte da sempre della tradizione cristiana locale come simbolo dell’espressione religiosa ma anche come rappresentazione della quotidianità del lavoro, nonché della vita familiare e di una comunità.

Non  manca  comune  nella Marca, da Treviso a Conegliano e Castelfranco, da Codognè a Volpago, che non abbia allestito la sacra rappresentazione.

Segnaliamo alcune delle manifestazioni più importanti e caratteristiche della Marca Trevigiana.

Pagina in aggiornamento.

– Il Presepio Artistico di Segusino;
– Il Presepe vivente con 80 figuranti di Revine Lago;
Mostra di presepi a Refrontolo;
Presepio Artistico della Chiesa di Venegazzù;
Mostra internazionale dei presepi a Resana;
Presepio di Ramera;
Mostra dei Presepi a San Zenone degli Ezzelini;
Valdobbiadene;
Presepio di Crevada – Località Crevada di Susegana (TV) presso il salone parrocchiale;
Presepio di Godega SU
Presepe Vivente a Santa Maria della Vittoria sul Montello

 

________

Presepe di Colle Umberto

Il presepe di Colle Umberto,  situato all’ Interno della chiesa, è aperto tutti i giorni dalle 8:30 alle 17:30 sino alla seconda domenica di febbraio.

Chiuso durante la santa Messa.

________

Parrocchia di Santa Giustina a Vittorio Veneto

Il presepe del Gruppo presepisti della Parrocchia di Santa Giustina a Vittorio Veneto è dedicato al centenario della Grande Guerra.

A Vittorio Veneto mai come quest’anno, centenario della Grande Guerra, si è parlato di conflitti bellici, alleati, nemici…

Non basta tuttavia ri-cordare, ossia ritornare al cuore, occorre sanarlo, guarirlo dalle ferite di odio, vendetta, rancore che lo fanno sanguinare. Cosa c’è di meglio per far questo della dolcezza di un presepe? Questa intuizione è diventata realtà nella parrocchia di Santa Giustina, dove i volenterosi presepisti hanno riprodotto la nascita di Gesù avendo come sfondo la guerra, quasi a dire che la pace può e deve giungere lì dove ferve l’odio più forte. Ben diceva il profeta Isaia al cap. 11: “Il lupo dimorerà con l’agnello” si, la brutta bestia della guerra potrà stare ai piedi dell’agnello Gesù. E’ questo l’effetto che il presepe di Santa Giustina offre al visitatore che viene guidato anche dalle musiche e dai canti in sottofondo. Un vero spettacolo ed una preziosa occasione di riflessione perché uscendo da quel mondo di duemila anni fa, plasticamente ricreato, tutti possiamo sentirci più costruttori di pace.

orari di apertura

Il presepe è visibile fino al 3 febbraio.
Orario giornaliero dalle 9.00 fino alle 20.00.

________

Presepio di Santa Lucia di Piave

La rappresentazione per il Natale 2018 proposta dagli amici del presepio riguarda una veduta dalla località Portici verso località Mandre, attuale Borgo Luce, con una rappresentazione fedele del mulino a pietra di fine 800, tutt’ora esistente e attorniato da un borgo di case.

Presepio di Santa Lucia di Piave TV vicino alla chiesa parrocchiale, piazza fra Claudio 13

Orari: dal 25 dicembre all’ultima domenica di gennaio:
festivi: h 9.00-12.00 e 14.30-18.00
prefestivo :h 14.30-18.00
feriali(solo fino al 6 gennaio): h 14.30-18.00
Per info e visite su richiesta : 3474619115 – 3475620508 info@presepiosantalucia.it – www.presepiosantalucia.it

 

________

Mostra ‘Presepi dal Mondo’ a Treviso


presso il Museo Diocesano di Treviso
Via Canoniche, 9

fino al 6 gennaio 2019

In mostra a Treviso fino al 6 gennaio a cura della Pro loco con i manufatti raccolti da un socio durante i suoi viaggi.

Dalla Russia al Perù, duecento presepi multietnici al Museo Diocesano.

Paese che vai, piccolo presepe che trovi. Duecento presepi in formato “mini” provenienti da 60 diverse nazioni diverse in mostra fino al 6 gennaio al Museo diocesano di Treviso per raccontare la Natività così come viene vista in diverse parti del mondo, in pochi centimetri.

«Una mostra multietnica – spiega Lucia Benedetti, responsabile del Centro guide turistiche di Treviso – come è multietnica la città». A farle posto per il terzo anno consecutivo in città è l’associazione Tarvisium, Pro Loco di Treviso che ha aperto le porte in gran parte collezione privata di un proprio socio che ha girato il mondo, raccogliendo per ogni Paese un piccolo presepe realizzato con i materiali tipici del posto. Il più piccolo che misura appena qualche centimetro arriva dall’Africa ed è inciso in un ovetto di lucido alabastro. Il più grande, di dimensione 40 per 30, porta la firma di una tribù degli Indiani d’America e vede la Natività rappresentata nelle grandi praterie del West: con i conigli al posto delle pecore e l’orso e il bisonte che prendono il posto del bue e dell’asino. Ad ogni latitudine dunque il suo Presepe. Minimalista ed elegante quello in arrivo dal Giappone. In Svezia realizzato dentro una scatola di cerini. Poi c’è quello polacco di carta stagnola che ha le forme della cattedrale di Cracovia, con tanto di guglie, pinnacoli, archi e cupole al loro posto. Il pinnacolo più alto è coronato dall’aquila della Polonia. La scelta del materiale usato è figlia non solo del luogo di provenienza, ma anche del suo tempo: «In Polonia il tutto era costruito con stagnola. Nell’epoca del regime comunista però tale materiale era difficilmente reperibile, quindi i polacchi si ingegnarono anche con carta di cioccolata e altro materiale povero, purché lucido e scintillante», mette in luce Lucia Benedetti. In Russia come da tradizione il presepe è spesso rappresentato dalle matrioske. Poi ci sono i presepi dell’Africa realizzati in gesso, avorio, creta e legni pregiati come l’ebano. Le fisionomie dei personaggi si ispirano ai tratti tipici della popolazione: «I Magi assomigliano ai notabili locali e ai capovillaggio, gli animali sono quelli della savana, i pastori gli abitanti del posto che usano utensili tipici o suonano strumenti musicali, soprattutto a percussione», mette in luce Lucia Benedetti. Non mancano i presepi andini, colorati con i pastori che indossano la tipica cuffia di lana con le lunghe ali per coprire le orecchie. Quelli messicani con il tipico sombrero. Infine quelli del Perù con i costumi caratteristici delle sue tre regioni: la Costa, la Sierra e la Cordillera delle Ande.

La mostra allestita negli spazi del Museo Dicesano di Treviso è aperta tutti i giorni dalle 10 alle 17. Per la visita guidata del la mostra, che comprende anche la visita della cappella Malchiostro del Duomo con l’Annunciazione di Tiziano, è necessaria la prenotazione scrivendo una mail a: eventi@guideveneto.it.

articolo di Alessandra Vendrame per www.tribunatreviso.it del 19 12 2018

________

 

Mostra di presepi a Refrontolo
Molinetto della Croda

Tra le ambientazioni di questa 22a edizione
anche le acque e gli scorci di Venezia
in un presepe raffinato e di dimensioni eccezionali

È ancora Natale al Molinetto della Croda di Refrontolo (Tv). Giunge alla ventiduesima edizione la fortunata rassegna di presepi che tra i temi, quest’anno, ha anche Venezia e le sue acque che rendono questa città così unica, ma anche fragile.

Dall’8 dicembre 2018 fino al 03 febbraio 2019 lo storico mulino di Refrontolo, a sua volta antico testimone della bellezza della natura e del ruolo fondamentale delle acque, ospita una quarantina di opere della natività, per lo più provenienti dal territorio veneto e friulano, ma anche da altre regioni e Paesi del mondo, e caratterizzate da stili, materiali, ambientazioni uniche (si passa dalla natività egiziana o peruviana, fino ai più tradizionali ambienti rurali). Il comune denominatore di queste creazioni è in ogni caso la passione degli autori per una forma artistica molto antica, capace di rendere visibile e concreto il sentimento religioso del Natale.

Il percorso espositivo 2018 – 2019 inizia nel piazzale esterno, con varie composizioni che si possono scorgere tra la vegetazione e, novità di questa edizione, anche nel piccolo lago antistante il mulino.

Prosegue poi nei locali interni con i “presepi nella stanza della croda” (il Molinetto si trova a ridosso della roccia, croda in dialetto locale, da cui il luogo prende il nome) con tecnica di ambientazione in scala “diorami”. La mostra continua nella sala della macina, che viene messa in funzione per le visite di gruppo, e si sale quindi ai piani superiori dell’edificio, in passato adibiti ad abitazione delle famiglie di mugnai e ora sapientemente allestiti per la mostra in corso (curata dall’artista e membro del Direttivo dell’Associazione Molinetto della Croda, Genny Lorenzon), così da creare la giusta atmosfera per accogliere e rappresentare la natività.

Proprio alla fine del ricco percorso espositivo, dove ciascuna opera è significativa e unica, è possibile apprezzare un manufatto di grande eleganza oltre che di dimensioni imponenti (tanto da occupare un’intera stanza del mulino): il presepe ritrae la natività a Venezia, tra le calli e i canali della più famosa e singolare città del mondo, riproducendo i tipici ambienti, gli scorci e le atmosfere della città lagunare con una veridicità e una cura per i dettagli davvero sorprendente.

Espongono: Bassani Emanuele, Bergamin Federico, Berra Mattero e Mirino Cristina (Ass. “Drìoghe a la Stèla” di Segusino), Bressan Carlo, Cadorin Lucio, Callegher Nicola, Canale Gianni, Casetta Saverio, Cassandrin Roberto, Cendron Ottavio, Chies Laura, Cigana Edio, Amici del presepe di Spresiano (Colombera Valerio, Zago Valentino, Favaro Pierluigi e Oriella), Corbanese Fabio, Dal Col Daniele, De Pieri Oliviero, Gagno Francesco, Guzzo Roberto, Lesimo Luigi, Lorenzon Genny, Lot Ennio, Mazzer Leone, Micoli Alessandro e Morassi Gianpaolo (Ass. Amici del Presepe del Friuli), Minute Melide, Pedatella Edoardo, Pellizzari Giancarlo, Ass. “Piccolo rifugio” di Vittorio Veneto, Possamai Carla, Pozzobon Alfonso, Saccardo Domenico, Tardivel Annamaria, Tonello Mario, Zambon Renato, Zanarella Doriano, Zonzo Giuseppe, Zuan Mario.

Biglietto d’ingresso: 3,00 euro, gratis fino ai 14 anni
Apertura: sabato 8 dicembre 2018
Orari:
venerdì e sabato: dalle 14,30 alle 17,30
giorni festivi: dalle 10,30 alle 12,00 e dalle 14,30 alle 17,30
apertura straordinaria nel periodo dal 21 dicembre al 06 gennaio: da lunedì a sabato ore 14,30 – 17,30 – Giorni festivi: ore 10,30 – 12,00 e 14,30 – 17,30

Per ulteriori informazioni: Associazione Molinetto della Croda
Tel. 0438 978199 – info@molinettodellacroda.itwww.molinettodellacroda.it

_________

Presepio di Crevada

via San Giuseppe – Località Crevada di Susegana (TV) di fronte alla chiesa.

Dal 25 dicembre 2018 al 27 gennaio 2019 visitabile tutti i giorni festivi in orario 10.00 – 12.00 e 14.30 – 18.30. Fino al 6 gennaio anche nei prefestivi dalle 14.30 alle 18.30.
INGRESSO LIBERO.

Giunto alla 22° edizione, il Presepio di Crevada ambienta la Natività tra le colline trevigiane dei primi decenni del novecento. Gesù bambino nasce fra la gente di un tempo con i suoi usi, costumi e mestieri rappresentati con minuziosa cura di dettagli in un’atmosfera di tradizione e ricordi.

_________

Presepio Artistico della Chiesa di Venegazzù 

Programma 1918-19 a cura degli “Amici del Presepio”

Il presepio artistico di Venegazzù giunto alla 31^ edizione è allestito in una cappella all’interno della settecentesca chiesa parrocchiale di Sant’Andrea Apostolo. Realizzato con pregevoli statue di gesso e terracotta di fattura artigianale degli inizi del ‘900 e ambientato in un paesaggio della pedemontana Trevigiana degli anni ’50 con scene di ambienti e vita contadina.

Ogni anno rinnovato e aperto dal 25 dicembre 2018 al 31.01.2019.

Collaterale al presepio, la 19° edizione della Rassegna artistica dal tema: “La Natività nell’Arte”, allestita in caratteristiche nicchie nella navata della chiesa con opere di artisti affermati.

Presepio e Rassegna artistica sono visitabili presso la Chiesa parrocchiale di Sant’Andrea Apostolo in Venegazzù da Natale a fine gennaio con i seguenti orari:

festivi: dalle 14:30 alle 19:00
prefestivi: dalle 14:30 alle 17:30
feriali: dal 27 dicembre al 5 gennaio dalle 14:30 alle 18:00

_______
_

Presepio di Ramera

Chiesa antica di Ramera,
Via Ungheresca Nord, 68 a Mareno di Piave

INGRESSO GRATUITO

Nella suggestiva e antica Chiesa di Ramera, nel comune di Mareno di Piave (TV), si segnala la possibilità di visitare, a partire dal 25 dicembre, il grande presepio di Ramera.

Il gruppo presepio non finisce mai di stupire. Dai trulli ai verdi prati montani, dal fiume con il mulino al lavoro fino al bianco manto innevato e candido. Ciò che però non cambia è il calore con cui viene rappresentata la Sacra Famiglia.
Per questo Natale il Gruppo Presepio di Ramera ci porta ancora fra le nostre amate Dolomiti, dove nei pressi di due antiche torri un pianto di neonato rianima la valle: è quello di Gesù Bambino! Nel caldo abbraccio della montagna la Sua luce non è nascosta, ma un richiamo per il mondo che lo guarda.

Oltre al grande presepio, anche quest’anno ci sarà una piccola mostra di altri presepi, realizzati da alcuni artisti veneti.

Dal 25 dicembre all’ultima domenica di gennaio
tutti i giorni festivi 14.30 – 18.00

Per informazioni e visite su prenotazione: tel. 327.5788379 – 333.4636160 – 346.0591670 e-mail: daltraparte@iol.it – Fb: Gruppo Presepio

_________

Mostra di Presepi “La grotta della cometa a Roncade

Mostra di presepi artistici “La grotta della cometa” a SAN CIPRIANO DI RONCADE TV, chiesa antica, dall’8 dicembre 2018 al 13 gennaio 2019.

Orari: feriali 16-19, festivi 9-12 e 15-19. Tel: 328 5997702.

_______
_

83° Presepio Vivente di Revine


83esima Edizione del Presepio Vivente. Vivi la magia del Natale con noi a Revine nella Vallata delle Prealpi Trevigiane.

Il 26 dicembre, con replica il 30 dicembre, sarà messa in scena la prima parte con la storia che parte da Adamo ed Eva fino alla Natività di Gesù. Il 6 gennaio con replica il 7 verrà messa in scena la seconda parte con la venuta dei Magi.
Gli spettacoli si svolgeranno all’aperto con figuranti in costumi d’epoca e testi tratti dalle sacre scritture.
Ogni rappresentazione durerà circa un ora e trenta minuti.
NATIVITA’ Lunedì 26 dicembre ore 15.00;  Sabato 30 dicembre ore 16.30  
ADORAZIONE DEI MAGI Sabato 6 gennaio ore 15.00;  Domenica 7 gennaio ore 15.00 
Sarà sempre presente un chiosco con bevande calde e dolci fatti in casa il cui provento verrà destinato all’asilo Parrocchiale.

Possibilità di Sconti comitive. €4 adulti, €2 bambini.

Il Presepio che viene proposto da ben 83 anni è una rappresentazione vivente e occupa più di 80 persone; quattro giornate per immergersi nella bella atmosfera della nascita del Salvatore Gesù. Più di 80 figuranti per rappresentare queste scene, tutti viventi dal piccolo Gesù bambino agli animali con i pastori, molte voci squillanti che raccontano la lieta novella, in uno scenario davvero coinvolgente.  La prima parte (LA NATIVITA’) narra gli esordi del peccato originale di Adamo ed Eva e prosegue poi con la fuga della sacra famiglia e la nascita del Salvatore (Gesù); nella seconda parte (L’ ADORAZIONE DEI MAGI), invece, si rappresenta la strage degli innocenti per causa di Re Erode con l’arrivo dei Magi i quali “videro una stella” che li condusse fino alla grotta del Bambino Gesù, si prostrarono, lo adorarono e fecero ritorno per un’altra strada, anche i pastori adorano Gesù.

Il tutto si svolge nel piazzale della Chiesa parrocchiale S. Matteo Apostolo di Revine
L’evento e’ organizzato dal Comitato Sacre Rappresentazioni e le Parrocchie di Revine e Lago

  _________
_

Mostra internazionale di Presepi a Resana

A San Marco di Resana la Mostra Internazionale di Presepi
un centinaio le opere esposte realizzate con materiali diversi

Venticinquesima edizione della Mostra internazionale dei presepi allestita nella piccola frazione San Marco di Resana aperta fino a fine gennaio. La mostra Internazionale dei presepi presso il Monumento ai Caduti a San Marco di Resana espone presepi provenienti da varie parti d’Italia e dall’estero.
Orario:  10-12 / 14.30-18 tutti i giorni fino al 7 gennaio 2018 e poi solo sabato e domenica. Ingresso libero

 _________
_
_

Valdobbiadene

Presepe Artistico di Valdobbiadene, dall’8 dicembre al 31 gennaio presso Villa dei Cedri a Valdobbiadene è possibile visitare il Presepe Artistico. Gli orari di apertura sono i seguenti: tutti i giorni dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 20.00

La natività realizzata a Villa dei Cedri dal docente Maurizio Ruggiero ricostruisce scorci del paese e omaggia anche la Costiera Amalfitana.

L’allestimento si estende su centocinquanta metri quadrati, riproducendo gli scorci più suggestivi di Valdobbiadene e delle sue frazioni. Il presepe artistico, realizzato dal Maurizio Ruggiero, docente di storia dell’arte, è stato allestito, come avviene ormai da tre anni, all’interno dei locali di Villa dei Cedri. Uno spettacolo in piena regola, grazie ad un sapiente intreccio di ricostruzione storica, romantiche prospettive e poetiche rievocazioni. Un lavoro lungo e complesso, sia per l’allestimento che per la ricerca avviata sugli edifici: «Ho cercato di recuperare la memoria storica di palazzo Dalla Costa, distrutto nel 1917 e di cui restano solo poche foto, ricostruendo fregi e stucchi e riportando il colore rosso originario. Per piazza Marconi – spiega Ruggiero – è stata fatto un lavoro filologico; borgate e chiese si innestano in modo corale e armonioso». Quest’anno il tema è “Il sogno e la voce dei ricordi”. Il visitatore entra in una grande nuvola e da lì si ritrova ad osservare diverse scene di vita quotidiana: «La natività – prosegue Maurizio Ruggiero – è inserita in un deserto di rovine, a rappresentare il mondo d’oggi, distrutto tanto materialmente quanto moralmente. Tuttavia il Bene nasce proprio lì, fra Villa dei Cedri, San Floriano, San Pietro di Barbozza e la borgata della Cordana, cui ho aggiunto la Costiera amalfitana, in omaggio alla mia terra d’origine. Ho esaltato il sapore del tempo antico, da cui è possibile ripartire ristabilendo l’armonia con la natura. Ho legato il Natale a un’auspicabile presa di coscienza». Lo scorso anno hanno visitato il presepe artistico di Valdobbiadene più di diecimila persone. Uno sguardo attento meritano le 400 statuine in terracotta, opera di un maestro artigiano della Costiera: «Sono grato a Nicola Moliterno – dice Ruggiero – perché con grande pazienza e generosità popola il mio presepe, aggiungendo sempre nuova umanità, come gli zattieri e le scene della fiera di San Gregorio». Il presepe artistico è aperto al pubblico tutti i giorni, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19, fino al 3 febbraio.

articolo di Adriana Rasera per www.tribunatreviso.it del 20 12 2018

_________

Volpago del Montello

Parrocchia di Santa Maria della Vittoria, il santuario nella cima del Montello, in provincia di Treviso. Da oramai 16 anni è tradizione del paese organizzare il presepe vivente, recitato da figuranti e con la presenza di molti animali (asino, bue, pecore, agnelli, capre). Le rappresentazioni vengono fatte la notte di Natale, dopo la messa della Vigilia, e nel giorno dell’Epifania, con l’arrivo dei Magi a cavallo.

__________

Presepio Artistico di Segusino

_________

__________

Altri Presepi a Treviso e nella Marca Trevigiana

Presepio al Ponte Dante a Treviso – fino al 6 Gennaio
Il tradizionale presepe allestito dagli studenti del Liceo Artistico di Treviso.
Orario : intera giornata  – Ingresso libero

–  Presepe artistico presso il Convento dei Padri Cappuccini a Conegliano  – Dal 25 Dicembre ad inizio Febbraio.
Presepe con statuine in movimento che copre una superficie di circa 100 mq.  Aperto dalle 8:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 19:00. Ingresso libero

–  Mostra di presepi a Cison di Valmarino, loc. Mura
In località Mura, in comune di Cison di Valmarino. Mostra di Presepi: sono decine i presepi lungo le vie del paese.

Mostra di presepi presso il Chiostro della Chiesa di S. Maria Maggiore  a Treviso
Orario : dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Ingresso libero

Presepe vivente nella Chiesa di San Giorgio di Collalto di Susegana – Presepio vivente a Collalto “la magia della vita’ il 29 e 30 dicembre 2018 ore 17.30.

Mostre di presepi a Treviso presso Porta Santi Quaranta
Come da tradizione la mostre di presepi a Treviso presso la Sala d’Armi di Porta Santi Quaranta con la mostra concorso “Il nostro Presepe” rivolta alle scuole trevigiane.
Orario:  10-12/14.30-18 tutti i giorni fino al 6 gennaio e poi solo sabato e domenica

________

Associazione Marcadoc non risponde di eventuali variazioni di date e programma

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

_______


Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di un articolo se si riscontrano violazioni di copyright.

_______


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______