Patchwork in mostra a Treviso – Patchwork Idea 2018 – fino al 30 novembre

Patchwork in mostra a Palazzo dei Trecento a Treviso

fino al 30 novembre

Patchwork Idea 2018

Patchwork, l’arte che unisce: Treviso incontra il Giappone.

Dai colori solari dei quilt italiani all’indaco delle opere nipponiche: l’arte tessile tutta al femminile più diffusa al mondo si racconta nella mostra che si può visitare a Palazzo dei Trecento.

Unione in senso concreto e metaforico caratterizzano questa 23 esima edizione di una mostra diventa punto di riferimento a livello internazionale.

Promossa da Patchwork Idea rappresenta un inno ai meravigliosi manufatti creati cucendo insieme pezzetti di stoffe diverse, capaci di mettere in relazione sguardi, tecniche e saperi differenti.

Un’inedita Via della seta collegherà dunque Treviso e Hichinomiya, città cuore di distretti tessili leader a livello mondiali. Un’amicizia nata qualche anno fa e proseguita attraverso progetti universitari, fiere, manifestazioni. I quilt delle artiste trevigiane e giapponesi, una ottantina in tutto, sono frutto della stessa arte, riletta e interpretata da donne che vivono ai lati opposti del mondo.

«Il patchwork, nato dalla necessità e oggi sempre più artistico spiegano gli organizzatori – sottende una accurata ricerca stilistica, tessile, cromatica, nell’utilizzo dei materiali, cura nell’esecuzione ed espressione della creatività».

I quilter hanno così iniziato ad essere riconosciuti come veri e propri artisti, invitati ad esporre nei maggiori saloni d’Europa. Dall’altra parte del mondo, in Giappone, i segreti della cucitura patchwork e la tecnica per scucire e riassemblare pezzi di tessuto ancora utilizzabili sono stati tramandati di generazione in generazione, sperimentando nuove tecniche come il folded patchwork.

All’esposizione di Treviso, in rappresentanza del gruppo giapponese, saranno presenti tre artiste con le quali Patchwork Idea organizzerà un evento per scambiare saperi ed esperienze. Infine, sarà possibile per i visitatori mettere in pratica la propria creatività con mini corsi, condotti durante i weekend dalle socie di Patchwork Idea.

L’ingresso alla mostra è gratuito. Apertura fino al 30 novembre da martedì a domenica 10-12.30 e 15-19.

Articolo di Laura Simeoni per www.gazzettino.it del 18 11 2018

 

INFO MOSTRA
Ingresso è gratuito.
Palazzo dei Trecento , Piazza Indipendenza – Treviso
Orari: da martedì a domenica 10-12.30 e 15-19

ASSOCIAZIONE PATCHWORK IDEA
E’ il 1995 quando un gruppo di donne appassionate di patchwork a Treviso decide di incontrarsi per condividere idee, tecniche, background, lavori. Nel 2000 nasce l’associazione vera e propria, Patchwork Idea, che riunisce quiltiste con abilità diverse, dal momento che, ogni anno, si aggiungono nuove socie, molte delle quali con poca esperienza. Oggi le socie sono 59.
Ogni socia ricorre e predilige tecniche diverse, spaziando anche nella tipologia delle realizzazioni: dal copriletto, al centrotavola, all’arazzo. Vi è chi produce solo cose utili e chi, invece, crea quilt per puro piacere creativo. Da sempre, in ogni caso, l’obiettivo dell’associazione è quello di condividere con serenità una passione, nel rispetto di tutte le socie.
Ogni anno patchwork Idea realizza una mostra a Treviso: espone i quilt delle socie, ai quali affianca anche altre attività culturali (dall’ospitare artisti con i quali vi è vicinanza, all’organizzare mini corsi di patchwork, al proporre incontri tematici) che concorrono ad arrichire la proposta. Per molti anni, inoltre, la mostra ha ospitato i quilt del Carrefour Européen du Patchwork della Val D’Argent (Francia), il maggior punto di riferimento in Europa per gli appassionati di patchwork.
Molte socie hanno esposto i propri lavori in diverse occasioni, sia in Italia che all’estero. Tra queste la Mostre Nazionali di Quilt Italia, tenutasi a Palazzo Montecitorio a Roma, il Carrefour Européen du Patchwork in Val D’Argent, il World Quilt Carnival di Nagoya in Giappone e il Festival of Quilts di Birmingham, in Olanda.
Il patchwork in Italia
Nata come condizione di necessità per utilizzare ritagli di stoffa provenienti da abiti smessi, tovaglie o altro, nel corso degli anni, la realizzazione di quilt ha assunto sempre più una funzione decorativa e, per realizzarli, non vennero più usate pezze di recupero, ma nuovi tessuti. Oggi, in Europa, ed in particolare in Italia, il Patchwork, pur essendo un’arte relativamente giovane, ha già affascinato molte donne. Nel solo Veneto si stimano circa 800 appassionati.

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______