La patata americana di Zero Branco

Territorio interessato alla produzione:

Comune di Zero Branco e Badoere (TV)

La storia:

La patata americana, nota anche come patata dolce e’ una pianta erbacea perenne originaria dell’America centrale. In Europa fu introdotta nel 1500 pare dallo stesso Cristoforo Colombo, dopo la scoperta del continente americano. Attualmente si coltiva oltre che nelle zone di origine, in tutte le aree subtropicali e anche in Italia sono presenti numerose zone atte alla sua coltivazione. Di questo vegetale si consuma il tubero che costituisce un ottimo alimento per l’uomo, ed e’ simile alla patata ma ha un sapore piu’ dolce.
Nel Veneto una delle zone di coltura caratteristiche di questo ortaggio e’ quella attorno a Zero Branco, ove si e’ diffusa dal secondo dopoguerra per via del clima e dei terreni particolarmente adatti.


Descrizione del prodotto:

La patata dolce di Zero Branco e’ un tubero caratterizzato da forma piriforme allungata, buccia sottile di color marrone e polpa molto pastosa e farinosa, di ottima consistenza, di colorazione bianca di sapore molto dolce in relazione all’elevata presenza di zuccheri. Il peso puo’ variare dai 40 ai 150g.

Processo di produzione:

La coltivazione della patata americana richiede clima mite e terreni umidi. Le piantine sono piantate verso fine aprile-inizio maggio e la raccolta avviene da meta’ agosto fino a alla fine di ottobre. Tutte le operazioni vengono fatte a mano. La pianta viene posizionata al momento dell’impianto in posizione leggermente inclinata, nella
direzione di massima esposizione solare. La raccolta viene fatta a mano, avvalendosi di un aratro, dotato di coltello per la scavatura e la messa in andana dei tuberi. Il prodotto e’ praticamente biologico, vista l’assenza di antiparassitari e diserbanti, e dopo la raccolta viene subito avviato alla commercializzazione.

Reperibilita’:

Dalla meta’ di agosto e per tutto il periodo autunnale sono reperibili presso tutti i mercati al dettaglio veneti.

Usi:

La patata americana e’ molto nutriente possiede un alto contenuto di zuccheri. Viene utilizzata soprattutto per il consumo diretto lessandola o cotta al forno, tuttavia trova anche impieghi industriali per la produzione di fecola e alcool oltre che per la produzione di foraggio.

 

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______