Partita a Scacchi di Marostica (Vi) – 11, 12 e 13 settembre 2020

Marostica è nota in tutto il mondo per la partita a scacchi che si svolge ogni due anni (anni pari) con personaggi viventi nella piazza cittadina, nel secondo fine settimana di settembre. L’evento rievoca una storica partita svoltasi nel 1454 per la mano di Lionora, figlia del podestà veneziano.

Per questa storica manifestazione la cittadina vicentina viene anche soprannominata “la città degli scacchi”.

Marostica è altresì famosa per la produzione della Ciliegia di Marostica, prima e finora unica in Italia ad aver ottenuto il marchio IGP (indicazione geografica protetta) e a cui in maggio e giugno sono dedicati gustosi appuntamenti.

Marostica (VI)

Marostica è un centro di origini medievali, dislocato sulle pendici del colle Pausolino, cinto da mura merlate che collegano tra loro due castelli, quello Inferiore e quello Superiore. Il Castello Inferiore sorge sulla centrale piazza porticata, mentre dal Castello Superiore si può godere di un bel panorama sulla pianura. Da vedere è anche la chiesa di S. Antonio Abate, di aspetto barocco ma risalente al XIV secolo.

________

Marostica

Bandiera arancione del Touring Club Italiano

La località si distingue per un efficiente servizio di informazioni turistiche, un’ottima accessibilità e mobilità interna e per l’alto valore e il buono stato di conservazione delle risorse storico-culturali. Un ricco e diversificato calendario eventi viene organizzato annualmente dal comune, che riserva agli ospiti e ai visitatori una calda accoglienza ed una speciale ospitalità.

_____________

PARTITA A SCACCHI A PERSONAGGI VIVENTI EDIZIONE 2020

Come da antica tradizione gli spettacoli sono previsti nel
SECONDO FINE SETTIMANA DEL MESE DI SETTEMBRE DEGLI ANNI PARI

Partita a Scacchi di Marostica (Vi)
11, 12 e 13 settembre 2020

La Partita a Scacchi di Marostica a personaggi viventi
venerdì 11 settembre – ore 21
sabato 12 settembre – ore 21
domenica 13 settembre – ore 17 e ore 21


Per informazioni e prenotazioni posti:

GOLF & LEISURE EXPERIENCE by Discovering Veneto
Via Strada Muson, 2 La Fornace dell’Innovazione 31011 Asolo (Tv) – ITALY
Tel.  +39 0423 538275  – discovering.veneto@marcatreviso.it www.discoveringveneto.com
Skype: discovering.veneto

____________

Wine Hotel San Giacomo a Paderno del Grappa

 

Per l’occasione una cena tipica a tema SCACCO MATTO, che permetterà agli ospiti dell’Hotel di cimentarsi in questo intrigante gioco.

Hotel San Giacomo, Wine Hotel con SPA Vi aspetta per un weekend attivo.

IL PACCHETTO INCLUDE: 1 notte in camera matrimoniale, Colazione a buffet, Cena SCACCO MATTO prima dell’Evento, Premio ai giocatori/clienti.


Pacchetto valido dall’11 al 13 Settembre 2020 per gruppi minimo 10 persone.
Biglietti dell’Evento non inclusi.


Per maggiori info: Hotel San Giacomo

Piazza Martiri 13 13/A – 31010 Paderno del Grappa TV Italy
tel.  +39-(0)423-930366  – www.hotelsangiacomo.cominfo@hotelsangiacomo.com

____________

Per saperne di più…

Partita di Scacchi a Marostica

La vicenda della Partita risale al 1454 quando Marostica era una delle fedelissime della Repubblica Veneta.
Avvenne che due nobili guerrieri Rinaldo d’Angarano e Vieri da Vallonara, si innamorarono contemporaneamente della bella Lionora, figlia di Taddeo Parisio Castellano di Marostica e, come era costume di quei tempi, si sfidarono in un cruento duello.

Ma il Castellano, che non voleva inimicarsi alcuno dei due calorosissimi giovani e perderli in duello, proibì lo scontro rifacendosi anche ad un editto di Cangrande della Scala, e decise perciò, che Lionora sarebbe andata sposa a quello dei rivali che avesse vinto una partita al nobile gioco degli scacchi: lo sconfitto sarebbe diventato lo stesso suo parente sposando Oldrada, sua sorella minore.

L’incontro si sarebbe svolto in un giorno di festa nella piazza del Castello da Basso, a pezzi grandi e vivi, armati e segnati delle nobili insegne dei bianchi e neri in presenza del Castellano, della sua nobile figlia, dei Signori di Angarano e di Vallonara, dei nobili e del popolo tutto. Decise anche che la disfida fosse onorata da una mostra in campo di uomini d’arme, fanti e cavalieri e fuochi e luminarie e danze e suoni.

Ecco dunque scendere in campo gli armati: arceri, balestrieri ed alabardieri, fanti schiavoni e cavalieri, il Castellano, la sua nobile corte con Lionora trepidante perchè segretamente innamorata di uno dei due contendenti, la fedele nutrice, dame, gentiluomini, l’araldo, il capitano d’armi, falconieri, paggi e damigelle, vessilliferi, musici, massere e borghigiani e poi ancora i bianchi e i neri con Re e Regine, torri e cavalieri, alfieri e pedoni e due contendenti che ordinano le mosse; tripudio infine con fuochi e luminarie secondo l’ordine del castellano.

E così oggi tutto si ripete come la prima volta, in una cornice di costumi fastosi, di corteggi pittoreschi, di gonfaloni multicolori, di marziali parate, di squisita eleganza e su tutto domina una nota di singolare gentilezza cui si è ispirata la rivocazione e questa torna a rivivere oggi quasi per miracolo di fantasia.

I comandi alle milizie vengono ancora oggi impartiti nella lingua della “Serenissima Repubblica di Venezia”.

Lo spettacolo, con oltre 550 figuranti, dura circa 2 ore.

Info tratta da www.marosticascacchi.it

Informazioni e prenotazioni: Associazione Pro Marostica



MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui



Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it