Pamali Festival al Passo San Boldo – Dal 18 al 21 agosto 2016

articolo collegato: Pamali Festival 2018

___________

7^ edizione del Pamali Festival

Dal 18 al 21 agosto 2016
al Passo San Boldo

Natura, musica e arte tornano a incontrarsi in un abbraccio ideale al Passo San Boldo. Il Pamali Festival si svolge quest’anno dal 18 al 21 agosto e riserva al suo pubblico 4 giorni di appuntamenti con musica live, performance artistiche, DJ set, la nuova “Area Rigenera”, conferenze, laboratori, incontri, con uno sguardo attento anche all’arte contemporanea con il percorso espositivo Pamarte “706 Arte in Quota”, e ancora cucina biologica, stand enogastronomici, un mercatino e tante sorprese. Alla sua 7^ edizione, il Pamali Festival conferma il suo carattere originale offrendo una consolidata vetrina a realtà affermate e a quelle emergenti e soprattutto è inarrestabile officina di produzioni originali.

Il Pamali Festival offre i suoi spazi aprendo i confini alle espressioni artistiche più vitali e interessanti. “Il nome PAMALI – racconta Claudio D’Altoè, organizzatore dell’evento – sta per “Pace, Amore e Libertà”, abbiamo adottato queste tre parole per comporre il nome del nostro più amato impegno: la creazione di uno spazio in cui fondere arte e musica, sperimentazione, partecipazione e valorizzazione del territorio.

Il festival animerà la vallata della splendida Valbelluna, in particolare il Passo San Boldo, terra di confine fra la provincia di Treviso e quella di Belluno, passaggio di interesse storico, sportivo e naturalistico.

Dal punto di vista musicale si preannuncia una line up d’eccezione quella della settima edizione del Pamali Festival, che si distingue da sempre per la promozione della migliore musica indipendente. Tra i gruppi presenti: Accastorta Folk’n’Roll Band, i bolognesi Rumba de Bodas, un gruppo a metà strada fra latin, swing e i ritmi in levare dello ska, Jah Farmer & Nah Deal Band, il cantautore Luca Bassanese, The Black Beat Movement, I Matti delle Giuncaie, l’unica data del Nord-Italia dei Chico Trujillo, la band più importante del Cile, e forse la migliore band Cumbia del pianeta, e tanti altri!
Inoltre, dopo il grande successo di pubblico dello scorso anno, ritorna “Pamarte – 706 Arte in Quota”, collettiva d’arte contemporanea, con opere e installazioni di artisti scelti tra i più significativi del panorama nazionale. Da segnalare lo scultore romano Jacopo Mandich, il pittore Paolo Dolzan che darà vita a una performance pittorica e il fotografo Daniele Deriu con il progetto “Scars of life”, le storie personali di donne coraggiose “scritte” con le cicatrici.
Novità di quest’anno l’Area Rigenera, una zona completamente dedicata al benessere dello spirito e del corpo, dove potersi rilassare e disintossicare dal “logorio della vita moderna”. Saranno disponibili i seguenti servizi: biomusica, trattamento shiatsu, risveglio muscolare, massaggio benessere, massaggio hot stone e massaggio sonoro. Da segnalare anche la presenza di Andrea Bizzocchi, autore, conferenziere, ricercatore indipendente e soprattutto “esploratore della Vita”; ha scritto di energia, ecologia, stili di vita, decrescita, salute, alimentazione, viaggi e soprattutto di libertà. Al Pamali Festival presenterà un monolgo tratto dal suo libro “La favola della crisi”. Il Pamali Festival vede la partecipazione di una cinquantina di volontari attivi e più di cento artisti che in quattro giorni, confrontandosi e lavorando in sinergia, daranno vita a uno spettacolo mozzafiato.

Pamali Festival
18 /19/20/21 agosto 2016
Passo San Boldo

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______