Proseguono con successo le visite a Oasis la mostra collettiva a Villa della Zonca – Arcade

Zonca Art Contemporary Center(ZACC) ha inaugurato il 23 luglio con Oasis ContemporartArtPerformance,  a cura di  Laure Keyrouz nel  Parco Villa Della Zonca, via Traversi 29, Arcade (TV) .

Giovedì 30 luglio alle 11.30 saranno i bambini della scuola di Nervesa i grandi ospiti al parco,  sotto la guida della curatrice visiteranno il parco e capiranno le opere. Parteciperà alla visita guidata l’Assessore alla Cultura di Arcade Simone Granzotto.

Come era gà menzionato nell’introduzione di Susanna Crispino per la mostra: “L’arte contemporanea riconquista così la sua funzione: non è più un tempio cui solo una ristretta élite ha accesso, ma una risposta possibile ad una necessità interiore che tutti dovrebbero avere il diritto e l’opportunità di soddisfare, se lo desiderano, anche in questo caso i bambini.

Lungo questa direttrice nasce lo Zonca Art Contemporary Center (ZACC), uno spazio no-profit dedicato alle arti performative e visive contemporanee, ospitato all’interno della Villa Della Zonca (Arcade, Treviso) ideato dal blog e rivista culturale di arte, poesia e filosofia Inchiostro e pietra, in collaborazione con Cantieri Associati Culturali e il Relais Barco Zonca.

Oasis è  una rassegna di arti visive, performative e letterarie che anima il Parco di Villa Della Zonca  fino il 31 luglio 2015 con  happening, live art ed installazioni site specific.

Vi partecipano più di trenta artisti, di diversa provenienza e formazione, che hanno fatto rete intorno ad una sede espositiva inusuale e allo stesso tempo prestigiosa, come è appunto Villa Della Zonca.

Si tratta di una struttura possente dal tempo sospeso, immersa nella campagna pur non essendo lontana dalla città, che ospita anche l’omonimo Relais, ed in cui l’arte convive con le diverse attività legate all’ospitalità ed all’intrattenimento.

La villa, il cui aspetto attuale risale al Settecento, è documentata fin dal XVII secolo, e si staglia in un ampio giardino nobiliare ricco di suggestioni, cui si aggiungono quelle degli interventi artistici contemporanei.

Il comune denominatore tra gli artisti di Oasis è Laure Keyrouz, poetessa, artista visiva e cuore pulsante dell’iniziativa, già promotrice del progetto editoriale Inchiostro e Pietra, attraverso il quale ha riunito una vivace comunità di artisti, scrittori e intellettuali, e membro fondatore del collettivo Front of Art, che realizza progetti di arte partecipativa in territori periferici. “

Ingresso libero

_________

Zonca Art Contemporary Center (ZACC)
presenta:
Oasis ContemporartArtPerformance

MOSTRA COLLETTIVA
CAFFÈ LETTERARI DI ARTE VISIVA E POESIA

al Parco Villa Della Zonca
via Traversi 29, Arcade (TV)

dal 23 al 31 luglio 2015
Vernissage: 23 luglio ore 19:30

Ingresso libero

Artisti partecipanti:

Abdelatif Habib, Alice Padovani, Andrea Stomeo, Annalisa Cattani, Angelo Ricciardi, Elisa Vladilo, Emilio Fantin, Guillaume Charpaud- Helie, Lisa Perini, Luigi Viola, Maria Elisabetta Novello, Idlertrifler+julietindogs, Maria Kazoun, María Sánchez Puyade, Mauro Sambo, Microcollection/Elisa Bollazzi, Paolo Loschi, Patrizia Giambi, Tobia Ravà, Tommaso Ceccanti, Tommy Dylan-Matta,Valeria Cozzarini, gruppo “In Orbita”: Bruno Amplatz, Cristina Calderoni, Ilaria Fasoli, Annamaria Maccapani, Luca Marignoni, Miriam Montani, Giulia Sacchetto, Marta Allegri.

Zonca Art Contemporary Center (ZACC), nuovo centro culturale con sede a Villa della Zonca ad Arcade (TV), è lieta di invitarvi a Oasis Contemporary Art Performance, rassegna di arti visive, performative e letterarie, che si svolgerà in una serie di incontri, mostre e laboratori che si susseguiranno dal 23 al 31 luglio 2015 e che vedrà coinvolto un gruppo eterogeneo di artisti, curatori, performer e scrittori nella realizzazione di una mostra collettiva e di un ciclo di caffè letterari sul concetto di “oasi”.
Il progetto – scaturito dal consenso raccolto in occasione delle precedenti edizioni dei caffè letterari di Inchiostro e Pietra, blog e rivista culturale di arte, poesia e filosofia – nasce dalla volontà di incentivare la crescita di una nuova comunità culturale nel trevigiano, che non si fonda sugli schemi tradizionali del sistema dell’arte, ma sulla forza sostenuta dal libero aggregarsi di personalità artistiche, sull’appoggio solidale di enti istituzionali e sulla generosa collaborazione con biblioteche e associazioni culturali di area locale.
L’”oasi” è un luogo fertile e rigoglioso nel mezzo del deserto, è simbolo di una terra pulsante di vita entro i confini di un’area altresì arida e povera di risorse. Naturale è quindi ricondursi all’esempio di Villa Della Zonca – suggestiva antica residenza veneziana immersa nel verde, seminascosta dalle mura che la separano dal centro cittadino di Arcade – si mostra come una rivelazione rara e sorprendente per coloro che ne sono estranei.
Ispirandosi alla metafora di un’oasi rivelatasi per la prima volta, artisti, poeti, scrittori e appassionati di arte e teatro sono stati invitati a realizzare lungo l’area del parco un progetto di arte partecipativa – visitabile nella serata del 23 luglio fino al termine della rassegna – in cui sia possibile percepire il prestigio storico artistico di Villa Della Zonca.
Sullo stessa tema, nelle giornate del 24 e 25 luglio, sarà possibile partecipare ai caffè letterari dove artisti, poeti e scrittori, professionisti e non, hanno l’occasione di presentare liberi interventi artistici (video, performance e letture da racconti o poesie ecc ecc…).

Zonca Art Contemporary Center (ZACC) è uno spazio no profit dedicato alle arti visive e performative contemporanee, che si pone come obiettivo la produzione e promozione della cultura locale e internazionale nelle sue diverse espressioni artistiche – incluse il teatro e la performance – con l’istituzione di progetti culturali di pubblico accesso, aventi luogo alla Villa Barco Zonca ad Arcade (TV), suggestivo esempio del patrimonio artistico e naturalistico del territorio trevigiano.

Il progetto ZACC nasce dalla collaborazione tra Laure Keyrouz, artista visiva e founder di Inchiostro e pietra, blog e rivista culturale di arte, poesia e filosofia, e Giovanni Cilluffo, presidente dell’associazione Cantieri Associati Culturali, con l’intento di creare uno spazio libero e stimolante per coloro che desiderano esprimere la propria arte, aderendo così ai progetti curati dall’organizzazione.

Evento organizzato da: Zonca Art Center (ZACC)
A cura di: Laure Keyrouz
Dove: Parco Villa Della Zonca, via Traversi 29, Arcade (TV) www.relaisbarcozonca.com
Quando: dal 23 al 31 luglio 2015
Vernissage: 23 luglio ore 19:30
Due incontri di caffè letterari di arti visive e poesia: 24 Luglio ore 10:30 e 25 luglio ore 10:30 e 19:30
Ingresso libero
www.inchiostroepietra.org info@inchiostroepietra.org

Promotori: Inchiostro e pietra, Relais Barco Zonca, Comune e Biblioteca comunale di Nervesa.
Amici del Centro: Katia Baraldi, Riccardo Caldura, Daniele Capra, Federica Purgatori, Carlo Sala.
Supporto organizzativo e collaborativo: Mariacarla Auteri, Susanna Crispino, Elena Lunardi, Beatrice Bandiera e Associazione Anteas, Associazione Culturale Citofono e Associazione Pro Loco di Nervesa.
Patrocini: Provincia di Treviso, Comune di Arcade, Fondazione Bevilacqua La Masa.
Sostegno di: Città di Venezia, Servizio Partecipazione Giovanile e Cultura di Pace.

 

Per maggiori informazioni:
www.inchiostroepietra.orginfo@inchiostroepietra.orginfo@kalsacompagnia.com
tel. 345-5861178 / 347-3430686
Follow us on facebook!

Hotel Relais Barco Zonca
Via Traversi 29 – Arcade Treviso
Tel. +39 0422.720078
info@relaisbarcozonca.com
www.relaisbarcozonca.com

Relais Barco Zonca

Barco Zonca facciata

L’aspetto attuale di Villa della Zonca è frutto di una radicale trasformazione avvenuta nel settecento su un impianto cinquecentesco. Nel grande giardino trovano posto la villa principale, due barchesse diventate sede dell’albergo Relais Barco Zonca e l’antica cantina risalente al ‘500, da sempre sede della produzione di vino pregiato. Davanti alla Villa il giardino è chiuso da una recinzione particolarmente elaborata, un alto muro intonacato intervallato da finestre e decorato da più di venti statue in pietra settecentesche. L’interno della Villa presenta atmosfere e arredi d’epoca ed è rimasta intera ed abitata senza modifiche o menomazioni. Particolarmente pregiati gli affreschi che decorano tutte le sale del piano terreno e del piano nobile, con motivi floreali e volute in ottimo stato di conservazione. Il retro della Villa affaccia su un giardino all’italiana con il classico labirinto.

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______