Pezzi veneti e romani, nuovi allestimenti al museo civico di Montebelluna – Inaugurazione il 23 settembre 217

«Restituiti» dopo il restauro i reperti di via Cima Mandria.
Tra questi un prezioso pugnale e il toro di bronzo

Alcuni rari esempi di asce preromane in rame e in bronzo, un toro in bronzo del I secolo d.C., un vero capolavoro della bronzistica romana, un prezioso pugnale con fodero in lamina di bronzo decorato nello stile dell’Arte delle situle del VI secolo a.C., una lamina inscritta del I secolo d.C. che menziona per la prima volta il magistrato municipale Lucio Orazio Longo, proveniente da Montebelluna: sono alcuni dei nuovi tesori archeologici di cui si arricchisce il museo civico di Montebelluna che saranno in esposizione da sabato. quando ci sarà l’inaugurazione del nuovo allestimento.

Si tratta di nuove acquisizioni e di reperti emersi dalla ricchissima necropoli di via Cima Mandria. che tornano a Montebelluna dopo il minuzioso restauro effettuato nei laboratori della Sovrintendenza archeologica.

Reperti dei Veneti antichi e del successivo periodo romano che aggiungono testimonianze preziose a quelle importanti già presenti. come la situla figurata proveniente sempre da via Cima Mandria. come la statua in marmo di Afrodite rinvenuta sul Montello. Dalla preistoria all’età romana, le collezioni archeologiche saranno arricchite quindi da sabato con inediti esemplari, alcuni di recente acquisizione, altri provenienti dagli scavi della necropoli preromana e romana di Posmon. Le asce preromane e romane in rame e in bronzo sono ad esempio attestazioni non solo di una lunga diffusione di prodotti di elevata qualità, ma anche delle più antiche tecniche di lavorazione dei metalli. Il prezioso pugnale risale al periodo dei Veneti antichi, il toro in bronzo e la lamina inscritta risalgono invece al periodo romano.

Frammenti di un passato, altrimenti perduto, che è stato possibile restituire alla comunità anche grazie all’ intervento degli specialisti dei Dipartimenti di Ingegneria industriale e dei Beni Culturali dell’Università degli Studi di Padova. che hanno contribuito allo studio dei manufatti con le analisi specialistiche.

«Anno dopo anno con l’esposizione dei reperti di grande valore che emergono dal territorio come la Situla di età venetica, piuttosto che adesso il coltello figurato o la testa di toro di età romana di pregevole fattura – afferma il sindaco Marzio Favero – il Museo diventa sempre di più Museo di luogo e non locale. di respiro regionale e nazionale e questo è reso possibile grazie a due fattori: la professionalità dei dipendenti del nostro Museo e da dialogo costante e fruttuoso con la Soprintendenza».

L’inaugurazione del nuovo allestimento è fissata per sabato 23 settembre 2017 alle 18.30.

articolo di Enzo Favero per www.tribunatreviso.it del 21 9 2017

Per maggiori info

 museomontebelluna

www.museomontebelluna.it – 0423 300465 – info@museomontebelluna.it

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______