Nozze a Ca’ del Poggio per Orlando Johnson

Il cantante d’origine americana si è sposato ieri con la trevigiana Luigina Bottecchia, celebrando il pranzo nuziale nella cornice del Ristorante & Resort di San Pietro di Feletto. Che ha accompagnato il matrimonio con il debutto assoluto di un nuovo piatto: tagliolini al Verdiso con ragù di gransoporro

C’è chi lo ricorda sul palco di Sanremo. E chi ha ballato con le sue canzoni negli anni d’oro della musica dance, quando un successo come “I say yeah” raggiunse la vetta delle classifiche internazionali.

La vita di Orlando Johnson è sempre stata al ritmo di musica. E la sua voce elegante e inconfondibile è risuonata anche a Ca’ del Poggio Ristorante & Resort, dove ieri – lunedì 30 marzo – il cantante d’origine americana ha sposato la coneglianese Luigina Bottecchia.

Fratello di Wess, l’artista soul scomparso nel 2009 (come dimenticare “Un corpo e un anima” cantata con Dori Ghezzi?), Orlando Johnson è giunto in Italia a metà degli anni ’70. Nel 1980 è arrivato in finale a Sanremo con un brano intitolato “Il sole canta”. Poi, grazie alla collaborazione con Jelly Bean Benitez (all’epoca produttore anche di Madonna), è diventato un re della disco music. Canzoni come “I say yeah” e “Keep on jammin” hanno fatto ballare mezza Europa, e ancora oggi sono ricordate con affetto dagli appassionati del genere.

La carriera artistica di Orlando Johnson si è sviluppata attraverso varie esperienze musicali: dal gospel al soul-funky. In anni più recenti, ha anche cantato con la Big Band di Paolo Belli a “Ballando sotto il stelle”, il programma televisivo condotto da Milly Carlucci.

L’Italia è la sua seconda patria e, celebrando il pranzo nuziale a Ca’ del Poggio, Orlando Johnson ha voluto rendere omaggio alle colline del Prosecco, terra d’origine della moglie. Tanti i musicisti invitati al matrimonio: il già citato Paolo Belli, ma anche Joy Garrison, Charles Cannon, Desire Mohammed, Paolo Varoli, Mauro Parma, Giuseppe Stefanelli, Costantino Ladisa, Michele Borsoi, Mike Sponza, Pino Camporeale, Lillino Cocozza, Angela Ferrari, Claudio Donato.

Orlando e Luigina andranno a vivere per lavoro nella bellissima Puglia, vicino al mare. Proprio in occasione del loro matrimonio, Ca’ del Poggio ha proposto un piatto al debutto: tagliolini al Verdiso con ragù di gransoporro. Una novità accolta dalla standing ovation di tutti gli ospiti, che ora andrà ad arricchire il menù del ristorante di San Pietro di Feletto, di cui sintetizza al meglio la filosofia: pesce freschissimo e di qualità abbinato ai vini del territorio.

Mare e collina. Il celebre slogan di Ca’ del Poggio – “Dove il Prosecco incontra il mare” – questa volta si è accompagnato alle spettacolari note della migliore disco music italiana.

>Nella foto: Orlando Johnson e Luigina Bottecchia, nel giorno delle nozze, insieme a Paolo Belli e ad Alberto Stocco di Ca’ del Poggio.  

 

…Ca’ del Poggio, dove il prosecco incontra il mare…

cadelpoggio-logo

C’è il Prosecco. E c’è il mare. Il Ristorante Relais Ca’ del Poggio a San Pietro di Feletto, nel Trevigiano, coniuga alla perfezione le due anime della famiglia Stocco. Quella marinara, che ha portato Fortunato e la moglie Maria Stella ad affrontare una qualificata esperienza di ristorazione a Bibione, prima di trasferirsi a San Pietro di Feletto. E quella collinare, interpretata dai figli Alberto e Marco, che, con l’aiuto dei genitori, hanno fatto propria la tradizione familiare, rivisitandola con un tocco di modernità ed eleganza. Il Ristorante Relais Ca’ del Poggio è aperto a San Pietro di Feletto, lungo la Strada del Prosecco Superiore Docg, dal 18 ottobre 1994, e da allora incontra il crescente favore di una clientela raffinata ed esigente.

Se il panorama sui colli del Prosecco che si ammira dalle sale del Ristorante Relais Ca’ del Poggio va dritto al cuore, il palato degli ospiti della famiglia Stocco è deliziato da una cucina marinara che, grazie alla creatività degli chef Marco Stocco e Vincenzo Vairo, si è ormai imposta all’attenzione dei più severi gourmet. Molto conosciuto nell’ambiente sportivo (in via dei Pascoli, unica salita certificata dalla Federazione Ciclistica Italiana, ribattezzata Muro di Ca’ del Poggio, sono transitate le edizioni 2009 e 2013 del Giro d’Italia e il Campionato Italiano Professionisti del 2010), il Ristorante Relais Ca’ del Poggio dispone di 80 coperti inseriti in un ambiente elegante e al tempo stesso familiare, in cui Alberto Stocco e i suoi collaboratori fanno sentire gli ospiti come a casa loro.

Dal maggio 2013, l’offerta turistica di Ca’ del Poggio è arricchita con l’Hotel Villa del Poggio, una struttura dotata di ogni confort (e con una meravigliosa terrazza panoramica) che, grazie anche all’esperienza di Bruno Bertolingrande, s’integra alla perfezione con l’ospitalità offerta dal ristorante, trasformando quest’angolo della Marca Trevigiana – a 60 km da Venezia – in una specie di paradiso per una clientela che ama immergersi nell’atmosfera rilassata ed elegante delle colline del Prosecco. Nelle vicinanze sono disponibili campi da golf e da equitazione, oltre a percorsi naturalistici da esplorare a piedi o con le mountain bike messe a disposizione dall’hotel, per una vacanza all’insegna del benessere e del relax.

RISTORANTE CA’ DEL POGGIO
T. +39 0438 486795/486111
F. +39 0438 787728
E. ristorante@cadelpoggio.it
HOTEL VILLA DEL POGGIO
T. +39 0438 787154
F. +39 0438 787967
E. hotel@cadelpoggio.it

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______