Museo dello Scarpone e della Calzatura Sportiva a Montebelluna

Museo dello Scarpone, due passi nella storia

Il museo rappresenta un luogo di riferimento mondiale del settore.

In esposizione le scarpe dei campioni, da Tomba a Baggio.

Il museo permette di capire cosa si nasconde dietro a un prodotto che indossiamo tutti i giorni senza renderci conto delle professionalità necessarie per realizzarlo. C’è stato un periodo a Montebelluna in cui in ogni famiglia c’era qualcuno che lavorava nel calzaturiero.

Museo dello Scarpone e della Calzatura Sportiva

Il Museo dello Scarpone e della Calzatura Sportiva nasce a Montebelluna per documentare la storia e i primati dell’attività artigianale e industriale che ha reso famosa nel mondo quest’area della Marca Trevigiana.
Il Distretto dello Sportsystem di Montebelluna rappresenta una delle principali aree di specializzazione produttiva in Veneto attivo già ai tempi della Repubblica di Venezia. Tra gli spazi cinquecenteschi di Villa Zuccareda Binetti è possibile visitare una collezione che comprende oltre 2000 pezzi di carattere storico legati al mondo del design, della progettazione, dell’innovazione tecnologica e della produzione delle calzature sportive.

Nelle 11 sale, disposte su due piani, il Museo raccoglie due secoli di storia del Distretto e custodisce i valori dell’imprenditoria degli anni passati e la riscoperta di modelli, strategie, competenze e conoscenze che hanno permesso alle aziende di distinguersi a livello mondiale. Si va dalle pedule e gallozze del primo Ottocento agli scarponi sperimentali e alle calzature delle ultime tendenze. Accanto ai primi attrezzi da calzolaio, veri reperti archeologici, troverete numerosi documenti storici che segnano l’evoluzione sociale della comunità locale.

Oltre a strumenti e macchine per la produzione di scarpe, ai modelli di calzature realmente indossati e usati dai campioni dello sport in occasione delle conquiste dei loro primati – medaglie olimpiche, imprese alpinistiche e record – non mancheranno riproduzioni funzionali alla ricostruzione della storia dell’attività calzaturiera locale. L’archivio conserva anche 700 brevetti depositati e una raccolta di circa cinquant’anni di cataloghi delle principali marche storiche.

Il museo è aperto giovedì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 17.30, il sabato (16-19) e la domenica (15.30-19).

COME ARRIVARE

Da Treviso, imboccare la SR 53 in direzione Castelfranco Veneto quindi seguire la provinciale 667 che conduce in centro a Montebelluna. Una volta arrivati in viale della Stazione seguire le indicazioni per corso XXIV Maggio e imboccare viale d’Amore. All’incrocio svoltare a destra in via Zuccareda, poi di nuovo a destra per accedere a vicolo Zuccareda, dove c’è villa Binetti, sede della Fondazione Museo dello Scarpone e della Calzatura Sportiva.

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______