‘Mostra Vedute Venete, una mappa in porcellana’ e Veneto Concertante al Relais Barco Zonca – 11 settembre 2014

‘Mostra Vedute Venete, una mappa in porcellana’
e
Veneto Concertante

al Relais Barco Zonca ad Arcade

11 settembre 2014

La mostra sarà aperta a partire dalle ore 17.00,
il concerto sara’ alle ore 20.45

Al Relais Barco Zonca all’insegna del viaggio: l’11 settembre si terra’ l’inaugurazione della mostra ‘Vedute Venete, una mappa in porcellana’ alle ore 17.00, a seguire, alle ore 20.45, Veneto Concertante vi condurra’ in un viaggio musicale in Europa tra ‘600 e ‘700 con L’Ensemble Il Terzo Suono.

“VEDUTE VENETE, UNA MAPPA IN PORCELLANA” è un tributo alle ricchezze artistiche, naturali e culturali del patrimonio veneto proposte in un servizio da tavola in porcellana, alla cui realizzazione sono occorsi molti anni di lavoro.

Dire “servizio da tavola” non dà immediatamente l’idea dei 170 pezzi diversi l’uno dall’altro che ritraggono i sette capoluoghi di provincia e ciò che attiene ad ognuno di essi: Venezia con la Basilica di S. Marco, la Basilica della Salute, il Ghetto Ebraico, Portogruaro e Concordia Sagittaria, la Basilica del Santo a Padova, i Casoni (abitazioni rurali del basso Padovano), Verona con l’Arena e uno scorcio di affresco del Pisanello interno alla Basilica di Santa Anastasia , Malcesine e la Villa Veneta Bertoldi a Negrar, Vicenza con la Basilica Palladiana e tutte le sue Ville Venete, Asolo, Castelfranco, Conegliano, Oderzo e Motta di Livenza a formare la costellazione della Marca gioiosa, l’Abbazia di Follina e tutte le altre Certose che sono state storicamente e culturalmente determinanti nel Veneto, Rovigo, Adria con la Villa Badoer “La Badoera” di Fratta Polesine, il Po e il suo Delta, Belluno con il Palazzo dei Rettori, Palazzo Manzoni ad Agordo che è la Villa Veneta più a nord d’Italia, Feltre e le Dolomiti.

Una visione insolita ed enciclopedica delle bellezze venete.

La scelta di tracciare una mappa in porcellana di luoghi topici dell’identità veneta, prediligendo questo supporto materiale agli altri, nasce dalla volontà di coniugare la sapienza artigianale all’immortalità dell’arte, la ricercatezza estetica all’oggetto di uso comune, la visione originale alla tradizione locale.
Lo strumento della tecnica usata è il pennino che pur essendo stato inventato nell’Ottocento, ripropone tuttavia il segno grafico settecentesco, seguendo i criteri dell’incisione: poiché il colore usato è uno, il chiaroscuro e la profondità sono ottenuti dall’intersezione delle linee.
La visione originale del patrimonio locale è frutto di una ricerca altrettanto laboriosa e dettagliata, che ha portato ad inserire nella mappa delle ricchezze venete anche elementi apparentemente insoliti ma altrettanto caratteristici, quali un capannone industriale e un vigneto alla “Bellussi”, tipica tecnica di impianto locale.

Giovedi 11 settembre Veneto Concertante, il festival musicale itinerante nelle Province del Veneto, ci condurra’ in un VIAGGIO MUSICALE IN EUROPA TRA ‘600 e ‘700 con L’Ensemble Il Terzo Suono, gruppo internazionale fondato in Slovenia nel 2005 che prende il nome dal “terzo suono” scoperto da Tartini, nato proprio a Pirano nel 1692. L’Ensemble Il Terzo Suono e’ formato da cameristi e membri di varie orchestre europee. Nelle sue interpretazioni utilizza anche strumenti barocchi e accompagna famosi solisti in vari festival. Il Terzo Suono si esibisce regolarmente con solisti molto noti quali Sergio Azzolini, Giuliano Carmignola, Christophe Coin e altri.

Il programma del concerto

C. Ph. E. Bach (1685-1750)
Trio Sonata in re minore H 569
per due violini e b. c.
Adagio – Allegro – Largo – Vivace
G. Tartini (1692–1770)
Trio Sonata in Re magg.
op. 8 n. 4 D 10
Andante – Allegro
I. Posch (? – 1623)
Musicalische Ehrenfreudt 1618
G. Tartini
Sonata in sol min. op. 2 n. 1
per violino e b. c.
Largo – Allegro – Allegro Assai
A. Vivaldi (1678-1741)
Trio Sonata in re min. op. 1 n. XII
“La Follia”
Adagio – 19 Variazioni
G. B. Pergolesi (1710-1736)
Concerto in Sol magg.
per flauto e archi
Spiritoso – Adagio – Allegro spiritoso

Ensemble “Il Terzo Suono”
Jasna Nadles, flauto
Lavard Skou Larsen, violino
Iveta Schwarz, violino
Milan Vrsajkov, violoncello
Konstantin Hiller, cembalo

In collaborazione con il Tartini
Festival di Pirano (Slovenia)

Biglietti e info:
€ 12,00 interi – Gratuito fino a 12 anni
€ 10,00 ridotti (12-25 anni e oltre i 70)

Hotel Relais Barco Zonca
Via Traversi 29 – Arcade Treviso
Tel. +39 0422.720078
info@relaisbarcozonca.com
www.relaisbarcozonca.com

Barco Zonca facciata

L’aspetto attuale di Villa della Zonca è frutto di una radicale trasformazione avvenuta nel settecento su un impianto cinquecentesco. Nel grande giardino trovano posto la villa principale, due barchesse diventate sede dell’albergo Relais Barco Zonca e l’antica cantina risalente al ‘500, da sempre sede della produzione di vino pregiato. Davanti alla Villa il giardino è chiuso da una recinzione particolarmente elaborata, un alto muro intonacato intervallato da finestre e decorato da più di venti statue in pietra settecentesche. L’interno della Villa presenta atmosfere e arredi d’epoca ed è rimasta intera ed abitata senza modifiche o menomazioni. Particolarmente pregiati gli affreschi che decorano tutte le sale del piano terreno e del piano nobile, con motivi floreali e volute in ottimo stato di conservazione. Il retro della Villa affaccia su un giardino all’italiana con il classico labirinto.

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

_______


Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.

_______


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______