Mostra The Dali’ Universe a Venezia – aperta fino a maggio 2013

The Dalí Universe a Venezia é una straordinaria mostra dedicata a Salvador Dalí, gestita dalla Fondazione Ambrosiana per l’Arte e la Cultura,  con più di 100 opere esposte. I visitatori potranno ammirare una collezione meno conosciuta delle sue opere, che include sculture in bronzo, grafiche rare, sculture in vetro e oggetti in oro. Questa e’ l’unica collezione del genere al mondo, comprendendo anche la più grande e importante collezione di sculture di Dalí.

Tra le sculture in mostra troviamo Omaggio a Newton, Donna in Fiamme, Elefante Spaziale e Torero Allucinogeno. Ogni scultura offre al visitatore la possibilitá di scoprire un nuovo e unico aspetto del surrealismo di Dalí, dall’iconografico orologio molle della Persistenza della Memoria all’omaggio alla figura femminile nella Venere Spaziale.

Le sculture in vetro derivano dalla collaborazione artistica che ci fu tra Dalí e la prestigiosa Daum Cristallerie durante gli anni 60′. Per Dalí il vetro era il medium ideale per l’espressione artistica.

Esposte si trovano anche delle importanti e rare grafiche autografe, che illustrano i piú importanti temi della letteratura mondiale sia contemporanei che classici.

Orari di apertura
Tutti i giorni 10.00 – 19.00
Ultimo ingresso alle 18.30
Chiuso il Mercoledí

La mostra rimarrà aperta fino a Maggio 2013
Costo del biglietto
Intero 10 €
Ridotto 8 € (Bambini sotto i 12 anni, studenti sotto i 24 anni, anziani sopra i 65 anni, gruppi di piú di 10 persone)
Ingresso gratuito (Bambini sotto i 6 anni)

Per qualsiasi informazione aggiuntiva:
Dalí Universe Venice
Fondamenta della Canonica 4312
Castello 30122
Venezia
www.dalivenice.com

Biografia Salvador Dali’

1904 – Salvador Dalí nasce a Figueras, Spagna.
1921 – Dalí studia all’Accademia di Belle Arti di Madrid e successivamente viene espulso da scuola per il suo cattivo comportamento.
Sarà qui che incontrerà il poeta spagolo Federico Garcia Lorca ed il regista Luis Bunuel con i quail Dalí farà un film intitolato Un Chien Andalou.
1923 – Fu arrestato per tendenze anarchiche e lasciato in carcere per 35 giorni.
1925 – Prima mostra personale a Barcellona. Sia Picasso che Miró si mostrano interessati alla sua arte.
1929 – Viene presentato dall’artista spagnolo Miró al Gruppo dei Surrealisti a Parigi del quale diventerà un’icona.
Dalí incontra la sua futura musa e moglie Gala.
1931 – Dipinge la sua tela più famosa, la Persistenza della Memoria, dove il tema ricorrente degli orologi molli compare per la prima volta.
1934 – Primo viaggio a New York.
Viene espulso dal Gruppo Surrealista, accusato di avidità e di essere sostenitore di Hitler. Dalí ha sempre creduto che l’arte dovesse rimanere separate dalla politica e non sosteneva il regime nazista.
1936 – Il poeta Federico Garcia Lorca viene assassinato.La guerra civile spagnola costringe Dalí a scappare in Italia dove sarà influenzato dal Rinascimeto e dall’arte Barocca.
1938 – Incontra Sigmund Freud a Londra.
1940 – Si trasferisce negli Stati Uniti a causa dell’inizio della II Guerra Mondiale e ci rimarrá fino al 1948.
1945 – Collabora con Alfred Hitchcock e dipinge Spellbound.
1948 – Ritorna a Port Lligart, Spagna.
1958 – Gala e Dalí si sposano in Spagna.
1969 – Prima grande mostra retrospettiva nei Paesi Bassi.
Annuncio della creazione del Museo Dalí a Figueras.
1974 – Apertura del Museo – Teatro Dalí a Figueras.
1981 – Dalí guarisce lentamente da una malattia contratta a New York. Il Re e la Regina di Spagna, preoccupati per la sua salute, vanno a fargli visita.
1982 – Muore Gala. Dalí è profondamente colpito da questa perdita. Abbandona la vita pubblica e si isola nel suo castello in Catalogna.
1989 – Dalí muore all’età di 84 anni. Viene sepolto al Museo Teatro Dalí a Figueras, il suo luogo di nascita.

Info e foto tratte da www.dalivenice.com

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______