Mostra Collettiva di pittura e scultura a Treviso – dal 18 maggio al 2 giugno

Associazione Artisti Trevigiani

Arti Visive

invita

Sala d’Arme – Porta Santi Quaranta – Borgo Cavour
Treviso
Sabato 18 Maggio alle ore 17,30

all’inaugurazione  della mostra collettiva di Pittura e Scultura di

CANAL GLORIA
DE LUCA GIULIANO
GIUSEPPE LORENZET
PALAGIANO COSIMO

presentazione critica della Prof.
Ruggero Sicurelli

Coordinatore evento
Tiziano Marchioni

seguirà brindisi di benvenuto

La Mostra restera’ visitabile dal 18 maggio –  2 giugno
Ingresso libero

Orari apertura mostra:
Lunedi, dalle 16,00 alle 19,00
Tutti i giorni dalle 9,30 alle 12,00 – dalle 16,00 alle 19,00
Giorno mercatino dalle 9,00 alle 13,00 – dalle 14,00 elle 20,00

 

 

Giuseppe Lorenzet

E’ nato a Conegliano (TV) nel 1955. Si è formato artisticamente alla “Scuola dei giovani ceramisti” di Scomigo fondata dal maestro Piero Marcon. Il linguaggio plastico di Giuseppe Lorenzet è approdato, con le ultime realizzazioni, ad una raffinatissima sintesi ed eleganza Il tema tanto amato ed indagato della figura femminile, in modo particolare della ballerina, viene esaltato in una purezza formale e compositiva davvero affascinante. Realizzate prevalentemente in terracotta, le sculture di piccolo formato esibiscono una delicata grazia interiore e, con le movenze degli arti, mostrano la tensione verso una dimensione più alta dell’esistenza. Giuseppe Lorenzet lavora la creta con mano sicura, precisa, le superfici levigate fanno scivolare la luce, accentuano alcune parti, stabiliscono un ritmo preziosissimo di chiaro-scuro. I corpi perfetti rivelano un’indagine classica, una conoscenza della statuaria antica, mediterranea: i rapporti armonici delle varie parti anatomiche rispondono ai canoni di una bellezza che non ammette esitazioni né incertezze. La definizione plastica, studiata in ogni dettaglio, rende l’epidermide capace di rivelare le trame dei corpi e trasmettere il ritmo del respiro e del cuore.


 

Giuliano De Luca

Nasce in provincia di Ferrara nel 1947, si forma artisticamente in gioventù frequentando studi di artisti e successivamente seguendo corsi di incisione calcografica e disegno. Opera nel campo dell’arte dalla seconda metà degli anni sessanta. Numerose sono le manifestazioni personali e collettive cui partecipa, sue opere figurano in numerose collezioni pubbliche e private sia in Italia che all’estero e il suo lavoro è presente in svariati cataloghi ed annuari.  Giuliano De Luca è un pittore di tendenza astratto informale che volge la sua ricerca tra l’energia, la memoria e le tracce. Nel rosso di alcuni quadri, anche di grandi dimensioni, richiamo ad un recente passato, trionfa l’energia che ha accompagnato la ricerca personale dell’artista. Ricerca recentemente implementata dalla memoria delle cose e dalle tracce che ne conseguono, sfociando in una sorta di viaggio attraverso fantastiche  “Periferie” il cui legame con lontananze mentali risulta evidente. Del suo lavoro hanno parlato e scritto tra gli altri: Raffaella Cargnelutti, Enzo Santese, Giulio Gasparotti, Mario Stefani, Paolo Levi, Antonio Bruni, Enzo Demattè, Paolo Rizzi, Luciano Perissinotto. Laura Vinello, Ruggero Sicurelli, Licio Damiani, Paolo Maurensig.


 

Gloria Bagaggia Canal è nata a Venezia nel Maggio del 1935.

I tanti colori dell’anima. Il segreto di Gloria è dipingere col cuore, lasciarsi trasportare liberamente dall’ispirazione, seguire l’impulso dell’entusiasmo creativo per raggiungere una poetica intensa nella forma e nel colore. La sua pittura riassume entusiasmo, curiosità, fantasia, consapevolezza di seguire il proprio sogno: Esprimere con l’arte i tanti; variabili, colori dell’anima. Nella scultura Gloria Canal, riesce a trasformare la materia grezza in dolcissime figure femminili o rielaborati vivaci oggetti in ceramica. La passione e la conoscenza per i sentimenti introspettivi, inducono l’autrice a modellare, plasmare, creare forme unendo il sapere alla fantasia creativa traendo ispirazione dai suoi maestri Epiphany, S,Favotto,L.Cogo, G .Ambrogio, E.Ortica.


Cosimo Palagiano nasce a nel1947. Sin dalla prima giovinezza rivolge i suoi interessi al mondo artistico ed all’espressione pittorica figurativa, nel 1969 si trasferiscea Venezia, dovesi iscrive alla Scuola Libera del nudo presso l’Accademia di Belle Arti. Nell’ambiente veneziano scopre la sua personale sensibilità artistica iniziando il suo percorso di studio della figura umana. In seguito, il rapporto dell’artista con il segno grafico muta e matura,prediligendo un gusto coloristico caratterizzato da un acceso cromatismo che diverrà nella sua ricerca una nota costante. L’incontro con Emilio Vedova nel 1970 lo porta a un confronto con nuovi stimoli e suggestioni. Sarà quindi il contatto diretto con la pittura informale a segnare la via verso una pittura maggiormente introspettiva influenzando il percorso che caratterizzerà alcune fra le sue scelte successive. Nel 1971 per motivi di lavoro si trasferirà a Treviso, Nell’ultimo periodo della sua produzione, nel 2011, l’autore ha ripreso ad interrogarsi sul tema della graficità, recuperando nelle sue opere un più marcato uso della linea e del segno, dello spazio pensato come limite, verso forme geometriche e colori di una accentuata brillantezza e lucidità che si dirigono verso una scelta maggiormente ornamentale. Ha cominciato ad esporre nel 1973 alla Galleria Ca’ d’Oro di Venezia e da allora numerosissime sono state le mostre sia collettive che personali.

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______