Moser contro De Zolt, sfida in bicicletta!

articolo collegato:
“Piave tra sfida e memoria” – 28 e 29 giugno 2014

_______

CA’ DEL POGGIO TIENE A BATTESIMO LA SFIDA
DE ZOLT-MOSER

Presentata a San Pietro di Feletto la gara ciclistica che il 14 luglio, a Sappada, metterà a confronto due miti dello sport azzurro. E il 13 pedalata cicloturistica con tappa e ristoro speciale sul Muro, dove – una volta di più – il Prosecco incontrerà il mare

Il Grillo contro lo Sceriffo: la sfida è lanciata. Nell’affascinante cornice dell’Hotel Villa del Poggio, nuovo resort panoramico che da maggio completa l’offerta turistica di Ca’ del Poggio, si è ufficialmente alzato il sipario sulla sfida in bicicletta che domenica 14 luglio, a Sappada, opporrà Maurilio De Zolt e Francesco Moser.

Due miti dello sport azzurro, pronti a riproporre il duello andato in scena vent’anni fa sullo Stelvio. Quella volta vinse lo sciatore, ma oggi il ciclista è pronto a prendersi la rivincita. “Ero ad allenarmi sul ghiacciaio, Francesco aveva già smesso di pedalare da un anno – ricorda De Zolt -. Vinsi io perché ero più preparato e perché ci siamo sfidati in montagna, che non è il terreno più adatto per Moser. Questa volta, però, temo che il più allenato sia lui. Io ci provo, mi sto preparando da un paio di mesi, miglioro di giorno in giorno, ma non so se sarà sufficiente per vincere”.

Classe 1950, De Zolt; un anno più giovane, Moser. Ma lo spirito dei due ex campioni, oggi sessantenni, è quello di sempre. E c’è da giurare che il loro duello, gomito a gomito, infiammerà l’asfalto della Val Sesis.

Da Sappada alle sorgenti del Piave sono poco meno di 9 chilometri, con pendenza media al 6% e punte del 15%. Faranno da contorno alla sfida altri grandi rappresentanti delle due discipline di cui De Zolt e Moser sono il simbolo: Silvio Fauner, Giorgio Vanzetta, Pietro Piller Cottrer e Roberto De Zolt per lo sci nordico; Andrea Peron, Simone Fraccaro e Moreno Argentin per il ciclismo.

La sfida tra i due miti azzurri sarà il momento clou dell’evento “Piave tra sfida e memoria”, un fine settimana tra sport, turismo ed enogastronomia che, nel segno di Sappada, sabato 13 luglio comprenderà anche una cicloturistica che risalirà il corso del Piave dalla foce, a Cortellazzo, alle sorgenti, tra le vette sappadine. Tappa con ristoro speciale “dove il Prosecco incontra il mare”, ossia sul Muro di Ca’ del Poggio, l’ormai celebre salita di San Pietro di Feletto (1,3 km con pendenza media del 19%), dov’è transitato pure l’ultimo Giro d’Italia.

Domenica 14 luglio, poi, la sfida tra De Zolt e Moser sarà preceduta da una cronoscalata aperta a 250 concorrenti. Sia per la cicloturistica (a cui è possibile aderire, scegliendo di partecipare anche alle singole tappe) che per la cronoscalata, le iscrizioni rimarranno aperte sino alla vigilia dell’evento. Per saperne di più c’è il sito www.piavetrasfidaememoria.it.

Hotel Villa Del Poggio
San Pietro di Feletto via dei Pascoli, 8/A (TV)

_______________

Piave tra sfida e memoria

Dalle foci alle sorgenti del Piave: due giorni tra sport e divertimento

Si svolgerà il 13 e il 14 luglio la prima edizione di Piave tra sfida e memoria. Si tratta di una due giorni di competizioni da trascorrere tra sport, paesaggio e divertimento, con un filo conduttore: il Piave, fiume sacro alla patria, che unisce tutto il Veneto e collega la montagna e il mare.

La prima giornata, sabato 13 luglio, sarà dedicata alla pedalata cicloturistica con partenza dalle foci del Piave, nei pressi di Cortellazzo (VE), e arrivo a Sappada (Bl), dove il Piave nasce. Il percorso si snoderà per 200 chilometri tra Fossalta di Piave, Nervesa della Battaglia, Valdobbiadene, Ponte nelle Alpi, Longarone, Pieve di Cadore, Santo Stefano di Cadore, Sappada.

Domenica 14 luglio è in programma la cronoscalata che parte da Cima Sappada per arrivare alle Sorgenti del Piave, in un percorso di 8 chilometri. L’evento più atteso della giornata è però la sfida tra due stelle del ciclismo italiano, Francesco Moser e Maurilio De Zolt: i due campioni saranno protagonisti di uno spettacolare “duello” lungo la Val Sesis. La sfida, inoltre, sarà arricchita da una competizione a squadre: Moser e De Zolt, infatti, saranno i capitani ciascuno di una propria squadra.
Al termine delle gare tutti a tavola, ai piedi del Peralba, dove potrete degustare il pranzo.

____________

CA’ DEL POGGIO, DOVE IL PROSECCO INCONTRA IL MARE

C’è il Prosecco. E c’è il mare. Il Ristorante Relais Ca’ del Poggio a San Pietro di Feletto, nel Trevigiano, coniuga alla perfezione le due anime della famiglia Stocco. Quella marinara, che ha portato Fortunato e la moglie Maria Stella ad affrontare una qualificata esperienza di ristorazione a Bibione, prima di trasferirsi a San Pietro di Feletto. E quella collinare, interpretata dai figli Alberto e Marco, che, con l’aiuto dei genitori, hanno fatto propria la tradizione familiare, rivisitandola con un tocco di modernità ed eleganza. Il Ristorante Relais Ca’ del Poggio è aperto a San Pietro di Feletto, lungo la Strada del Prosecco Docg, dal 18 ottobre 1994, e da allora incontra il crescente favore di una clientela raffinata ed esigente. Se il panorama sui colli del Prosecco che si ammira dalle sale del Ristorante Relais Ca’ del Poggio va dritto al cuore, il palato degli ospiti della famiglia Stocco è deliziato da una cucina marinara che, grazie alla creatività degli chef Marco Stocco e Vincenzo Vairo, si è ormai imposta all’attenzione dei più severi gourmet. Molto conosciuto nell’ambiente sportivo (in via dei Pascoli, unica salita certificata dalla Federazione Ciclistica Italiana, ribattezzata Muro di Ca’ del Poggio, sono transitati le edizioni 2009 e 2013 del Giro d’Italia e il Campionato Italiano Professionisti del 2010), il Ristorante Relais Ca’ del Poggio dispone di 80 coperti inseriti in un ambiente elegante e al tempo stesso familiare, in cui Alberto Stocco e i suoi collaboratori fanno sentire gli ospiti come a casa loro. Dal maggio 2013, l’offerta turistica di Ca’ del Poggio si è arricchita dall’Hotel Villa del Poggio, una struttura dotata di ogni confort che s’integra alla perfezione con l’ospitalità offerta dal ristorante, trasformando questo affascinante angolo della Marca Trevigiana – a 60 km da Venezia – in una specie di paradiso per una clientela che ama immergersi nell’atmosfera rilassata ed elegante delle colline del Prosecco.

Ristorante Relais Cà del Poggio
Loc. Casotto, Strada Conegliano – Tarzo, Via dei Pascoli, 8
San Pietro di Feletto
Tel. 0438.486795 – 0438.486111
www.cadelpoggio.it , ristorante@cadelpoggio.it

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______