MoFFe 2013, Monnezza Film Festival – Dal 15 Giugno al 21 Luglio

MOFFE 2013 – MONNEZZA FILM FESTIVAL

Pellicole d’autore tra i vecchi borghi del paese

Da sabato 15 Giugno a domenica 21 Luglio tra i comuni di Pederobba, Crespano del Grappa, Segusino, Cavaso del Tomba ed Alano di Piave.

Una sedia, un telone bianco, un proiettore, tutto questo in un cortile, una piazza o un prato: ed ecco il MoFFe, Monnezza Film Festival. Il cineforum itinerante organizzato dall’Associazione AriaNova di Pederobba questo 2013 arriva alla sua quinta edizione portando, come ogni anno, un ricco calendario di proiezioni ed attività nel cuore dei vecchi borghi, spesso poco conosciuti, dei Comuni dell’Altamarca Trevigiana. Da sabato 15 giugno a domenica 21 luglio, passando per i comuni di Pederobba, Cavaso del Tomba, Crespano del Grappa, Segusino ed Alano di Piave, anche in questa quinta edizione si parlerà di ecologia ed ambiente, salute e nuovi stili di vita, grazie ad un’attenta selezione di pellicole e documentari di giovani registi ed autori italiani e non.Dal 2009 al 2013, cinque edizioni che sono state un crescendo di documentari presentati, di iniziative parallele proposte, di comuni coinvolti e di partecipazione: da una prima edizione organizzata nel solo territorio del comune di Pederobba, si arriva ad una quinta edizione che vede il coinvolgimento diretto dei territori di Segusino, Cavaso del Tomba, Alano di Piave, Crespano del Grappa. Una diffusione cresciuta per osmosi, grazie alla simpatia e all’apprezzamento dei vari partecipanti che hanno chiesto di poter collaborare con Associazione AriaNova per portare il Moffe nel loro territorio.Come da tradizione, le location scelte per le diverse proiezioni saranno cortili, vecchie corti paesane, piazzette e prati, tutto questo grazie alla collaborazione e all’ospitalità delle famiglie che apriranno i cancelli per una serata; tra le location di questa edizione 2013, il caratteristico borgo di Stramare a Segusino ed il parco del Piave di Covolo di Pederobba, località Barche.Anche per questa quinta edizione, le sette pellicole nel cartellone del MoFFe 2013punteranno l’accento sul perché, e sul come, l’ambiente che ci circonda sia sofferente e in emergenza, raccontando di terre deturpate da uno sfruttamento intensivo dove prevalgono le logiche del profitto su quelle dell’equilibrio e della tutela. Ma è dall’analisi del “come non dovrebbe essere” che arrivano le soluzioni sul “come essere”: non solo “cattive notizie”, il festival vuole anche dare “buone notizie” e proporre storie di buone pratiche per un futuro più sostenibile, storie di donne e di uomini che faranno sorridere.Dal Nord al Sud della penisola, il MoFFe 2013 ci porterà tra i terrazzamenti agricoli della Valstagna fino agli aranceti della Sicilia, passando per le colline tanto care a Pavese delle Langhe e le campagne della Campania. Tutto questo parlando di emergenze ambientali ed umanitarie legate al territorio, inquinamento da nanoparticelle e sfruttamento lavorativo; ma anche raccontando soluzioni per un futuro sostenibile che nascono da nuovi sistemi di smaltimento e “non-produzione” di rifiuti e anche da un ritorno alla terra nuda e cruda delle giovani generazioni di “contadini 2.0” ed il ripopolamento di terre da anni abbandonate.

Anche quest’anno, infatti, il teatro troverà spazio nel cartellone del MoFFe con due emozionanti serate: venerdì 12 luglio con il reading teatrale La scelta, quattro storie vere con uno spaccato nudo e crudo sulla guerra in Bosnia; domenica 21 luglio, ultima data del festival, un emozionante ricordo della strage del Vajont, nell’anno del cinquantesimo anniversario, con lo spettacolo Il Vajont dopo il Vajont di Paola Zanco.
Moffe 2013 – il calendario:

Sabato 15 giugno – Meno 100kg
Ricette per la dieta della nostra pattumiera
Alano di Piave – San Vetor

Sabato 22 giugno – Genuino Clandestino
Covolo di Pederobba – via Cal Granda 8 – Azienda Agricola Paolo Trinca

Domenica 30 giugno – E’COinvolGente
cittadinanza e territori verso un futuro consapevole
Levada

Venerdì 28 giugno – Campania In-Felix

Onigo di Piave – località Rive – via Rive, 31

Martedì 02 luglio – La scelta, quattro storie vere

Reading Teatrale
Pederobba – via Roma – giardino Opere Pie

Venerdì 05 luglio – Sporchi da Morire
Pederobba – frazione di Curogna – via dei Rigai, 1

Martedì 09 luglio – Piccola terra
Segusino – località Stramare

Venerdì 12 luglio – Langhe Doc
Cavaso del Tomba – località Castelcies – piazzetta Crosera

Martedì 16 luglio – La terra (E)strema
Crespano del Grappa – via Santa Lucia, 49 – fattoria didattica il Codibugnolo

Domenica 21 luglio – Il Vajont dopo il Vajont

spettacolo teatrale
Covolo – Località Barche, Parco del Piave

A completare un sempre più organico programma, a questa edizione 2013 del Moffe si vanno ad aggiungere altre tre nuove iniziative parallele, di cui una riservata ai bambini.

ÈCOinvolGente – cittadinanza e territori verso un futuro consapevole – Domenica 30 Giugno – Levada di Pederobba
Una giornata pensata come vetrina di tutte quelle attività del territorio che si sviluppano attorno ad un nuovo concetto di economia, quella sostenibile, con attività agricole e produzioni di beni ed attività che si concentrano sul riuso dei materiali. Una festa che sarà sopratutto momento di confronto, condivisione e valorizzazione di tutte queste buone pratiche votate all’agricoltura, alla biodiversità e ai prodotti locali, ma anche alle piccole imprese verdi ed etiche del nostro territorio che spesso non sono ancora così conosciute. Per l’intera giornata saranno presenti punti informativi ed espositivi di queste realtà territoriali, saranno organizzati anche momenti di dibattito, dimostrazioni pratiche sulle piccole pratiche di riuso ed autoproduzione e, per i più piccoli, attività e divertenti laboratori per imparare la sostenibilità attraverso il gioco e la sperimentazione creativa.

MoFFeLab – laboratorio di cinema documentario.
L’iniziativa punta alla produzione di un breve video documentario che racconti uno dei borghi attraversati dal MoFFe, tra storie, angoli nascosti, criticità ed urgenze ambientali. Un’opportunità per non essere solamente fruitori ma protagonisti di un processo di conoscenza e divulgazione del valore del patrimonio locale del paesaggio. In due giornate, il 22 e 23 di giugno, il MoFFeLab si concentrerà sulle conoscenze tecniche di base, costruzione del percorso di ricerca e narrazione e produzione dell’audiovisivo finale. Laboratorio a numero chiuso, iscrizioni entro il 19 giugno; per il laboratorio è prevista una quota di partecipazione a copertura delle spese tecniche di 30 €. A cura di “Chiocciola, la casa del nomade”.

MoFFe Kids – Taumatropio, zootropio e lanterne magiche…
Il cinema raccontato ai bambini attraverso la magia delle macchine del pre-cinema. Divertendo e giocando, i laboratori coinvolgeranno i ragazzi nella sperimentazione d’inganni percettivi e nella costruzione di macchine che coniugano movimento, tempo e colore. Oltre ai laboratori sul cinema, il MoFFe ospiterà anche le attività ludiche di riciclo creativo in collaborazione con l’associazione Gioca e Crea. I laboratori si svolgeranno in contemporanea alle proiezioni, consentendo così a tutta la famiglia di partecipare al MoFFe; a numero chiuso, richiesta l’adesione entro il 10 giugno versando una piccola quota di partecipazione. Per bambini dai 6 ai 10 anni.

Non solo territorio, ma anche rete: anche per questo 2013, il Moffe – Monnezza Film Festival aderisce a RetEventi, contenitore di eventi culturali che la Provincia di Treviso e la regione Veneto coordinano. Tra le collaborazioni ritorna, per il secondo anno di seguito, quella con Slow Food Montello e Colli Asolani che sarà presente con i suoi rappresentanti durante la proiezione del 9 Luglio nell’antico borgo di Stramare con il documentario Piccola Terra.

Ed ancora, l’edizione 2013 del Moffe vedrà la simbolica unione tra nord e sud, attraverso il gemellaggio con il festival cinematografico di Riace “Riace in Festival”, da anni attivo nella sensibilizzazione circa le tematiche socio-ambientali del territorio nazionale e calabrese. Il concorso cinematografico di Riace da sempre dà spazio, proprio come il Moffe, a produzioni indipendenti legate ai temi della multiculturalità, del rapporto tra paesi ricchi e paesi poveri con una particolare attenzione a opere ambientate o riguardanti il bacino del Mediterraneo.

Ingresso alle serate ad offerta libera.

I laboratori MoffeLab e MoffeKids prevedono una piccola quota di iscrizione.

Info: 3478611699 – 3402903784

www.moffe.it

info@moffe.it

Facebook: Moffe Monnezza Film Festival

Clicca QUI per scaricare il programma in PDF

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

_______


Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.

_______


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______