Le Manzane, la vendemmia ‘al buio’ il 27 settembre su Tg2 Eat Parade

articolo collegato: Da ‘Le Manzane’ la prima bottiglia di Prosecco DOCG con l’esclusiva etichetta in Braille

_______

Una giornata che ha superato le aspettative quella di domenica 15 settembre all’azienda agricola Le Manzane, dove si è tenuta una vendemmia speciale.

A raccogliere i preziosi grappoli di Prosecco DOCG sono stati infatti i non vedenti e gli ipovedenti dell’associazione UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS – Sez. Prov. Le Treviso “Cap. M. Maldari”), accompagnati dai sommelier della FISAR di Treviso.

Una vendemmia talmente speciale da attirare le telecamere del Tg2 Eat Parade, la prima rubrica di telegiornale dedicata all’enogastronomia.

La puntata dedicata alla vendemmia andrà in onda VENERDI’ 27 SETTEMBRE alle ORE 13:30 e, subito dopo, sarà pubblicata sul sito www.tg2.rai.it nella sezione RUBRICHE / EATPARADE. La Replica ci sarà SABATO 28 settembre dopo mezzanotte e VENERDI’ 4 ottobre alle 3:00 di mattina

_______

All’azienda agricola Le Manzane
la vendemmia non si vede… ma si sente, si tocca, si gusta!

All’azienda Le Manzane, vendemmia ‘al buio’ che illumina i cuori

Un evento che ha unito la tradizione secolare della vendemmia alla solidarietà vera. Quella che si e’ tenuta domenica 15 settembre all’azienda agricola Le Manzane di San Pietro di Feletto e’ stata una vendemmia speciale. Per la prima volta sulle colline del Prosecco Superiore, a raccogliere i pregiati grappoli di Prosecco Docg insieme alla famiglia Balbinot e alla sua squadra di cantina sono stati i non vedenti e gli ipo-vedenti dell’associazione UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS – Sez. Prov. Le Treviso “Cap. M. Maldari”), accompagnati dai sommelier della FISAR di Treviso.

L’uva raccolta quel giorno seguirà un percorso particolare. Sarà vinificata e spumantizzata, quindi le bottiglie prodotte verranno completate con un’etichetta scritta in Braille, con l’ausilio di Mario Girardi, e dedicata all’UICI. La bottiglia verrà presentata ufficialmente nel periodo natalizio. Successivamente Le Manzane si occuperà della vendita delle bottiglie e una parte del ricavato sarà devoluta proprio all’ UICI.

«L’idea è nata dopo una cena al buio organizzata da Fisar, che ha coinvolto i non vedenti – spiega Ernesto Balbinot, titolare dell’azienda Le Manzane – Noi abbiamo fornito lo spumante per la serata e ci siamo chiesti “se i non vedenti possono servire la cena, sono anche in grado di cogliere l’uva?” Glielo abbiamo chiesto e ci hanno risposto di sì, anzi, qualcuno è già abituato a vendemmiare l’uva del proprio vigneto di a casa. Così nasce questa vendemmia che vede ancora una volta insieme i non vedenti e i sommelier fisar di Treviso». E la cantina Le Manzane che rinnova il suo impegno con la solidarietà.

Programma della giornata:

Ore 9:00/10:00 Ritrovo e Aperitivo di benvenuto.
Ore 10:00/11:00 Raccolta dell’uva dai filari di Prosecco Docg vicini alla cantina.
Ore 12:00 Intrattenimento musicale con il Coro Monte Dolada.
Ore 13:00 La tradizionale merenda della vendemmia offerta dalla cantina allestita da PER – Latteria Perenzin con caffè finale offerto dalla Dersut di Conegliano
Ore 16:00 Conclusione della giornata e saluti.

Hanno preso parte alla vendemmia anche l’europarlamentare Giancarlo Scottà; l’assessore provinciale all’Agricoltura Mirco Lorenzon; il sindaco di San Pietro di Feletto Loris Dalto; l’assessore all’Agricoltura del comune di San Pietro Benedetto De Pizzol e il dott. Ignazio D’Agostino.

«E’ stata una bellissima giornata di solidarietà e di integrazione – afferma Ernesto Balbinot, titolare de Le Manzanenon abbiamo notato differenza tra la vendemmia dei non vedenti e quella degli accompagnatori. Tutti noi vi diamo appuntamento al prossimo anno!»

Il prossimo appuntamento è per dicembre quando, nella nuova sala degustazione de Le Manzane, verrà presentata la bottiglia frutto della vendemmia solidale.

Per maggiori informazioni:

Azienda agricola Le Manzane
via Maset, 47/B – 31020 San Pietro di Feletto (TV)
Tel.  +39.0438.486606
info@lemanzane.itwww.lemanzane.it

Azienda Agricola Le Manzane

L’azienda Le Manzane è caratterizzata da tre parole chiave: evoluzione, crescita e successo, imprescindibili dalla qualità dei suoi spumanti, come dimostrano i meravigliosi riconoscimenti ricevuti. Certamente il territorio da il suo importante contributo. I vigneti dell’azienda si estendono tra Tarzo e Conegliano, precisamente a Manzana, una zona collinare ben esposta al sole, il cui terreno fertile è frutto della glaciazione würmiana.
Le Manzane vinifica esclusivamente da vigneti di proprietà. L’ estensione di 40 ettari consente di ottenere una produzione qualitativamente curata, nel rispetto dell’ecosistema, e sotto il diretto controllo della Regione Veneto. Oltre al Glera, vitigno principe per la produzione delle fantastiche bollicine, nei vigneti troviamo anche viti autoctone come Verdiso, Manzoni bianco e Marzemino e viti internazionali quali Cabernet, Merlot e Chardonnay. La famiglia è punto di riferimento e fulcro del successo aziendale, oltre ad essere una fucina di buone idee. Ne è la dimostrazione la cantina che è stata scavata sotto la collina, dove si trovano i filari delle viti a girapoggio. Questo piccolo bijoux è perfettamente in linea con il contesto ambientale e all’interno offre una temperatura tutta naturale per la giusta conservazione dei vini.

Oggi, grazie ad una solida unione ed una forte cooperazione tra Ernesto e sua moglie Silvana, l’azienda agricola Le Manzane prosegue il suo viaggio verso un successo tutto spumeggiante.
Azienda Agricola Le Manzane
via Maset, 47/B – 31020 San Pietro di Feletto (TV)
Tel.  +39.0438.486606
info@lemanzane.itwww.lemanzane.it

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

_______


Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.

_______


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______