La Mezza di Treviso, uno spettacolo lungo 21 km – 11 ottobre 2015

articolo collegato:
La Mezza di Treviso 2017

_____________

Il campione europeo di maratona, Daniele Meucci, è l’atleta più atteso di un evento che ha già superato le duemila richieste di partecipazione. In gara anche l’olimpionico Gelindo Bordin e la regina di New York, Franca Fiacconi. Una corsa sempre più rosa: le donne sono il 42% degli iscritti.

Di corsa tra arte e natura, con un colore dominante: il rosa. Inizia il conto alla rovescia per la Mezza di Treviso, la gara internazionale sulla classica distanza dei 21,097 chilometri – organizzata da Salvatore Bettiol e dallo staff di Bettiol Sport Events – che domenica 11 ottobre si svilupperà tra il centro storico del capoluogo della Marca e il parco naturale del fiume Sile. Un evento che coniuga sport e territorio, valorizzando in particolar modo la città di Treviso e gli splendidi ambienti naturali che la circondano. Una mezza maratona con tante stelle, ma pensata soprattutto per gli appassionati di livello amatoriale. Con una nota curiosa: oltre il 40% degli iscritti sono donne.

MEUCCI E GLI ALTRI – L’ospite più atteso della seconda edizione della Mezza di Treviso è il campione europeo di maratona, Daniele Meucci, che nella Marca farà la sua prima gara dopo l’ottavo posto dei Mondiali di Pechino. L’obiettivo è ovviamente puntato sull’Olimpiade di Rio, dove il campione pisano sarà uno degli atleti di maggior valore della squadra azzurra. Ma, prima dell’Olimpiade, Meucci ha un altro grande obiettivo: la maratona di New York, del 1° novembre. E Treviso sarà un test importante in vista dell’appuntamento sulle strade della Grande Mela. A proposito di volti noti: alla Mezza di Treviso parteciperanno anche due atleti che hanno scritto la storia della maratona italiana: Gelindo Bordin, primo atleta italiano a vincere la medaglia d’oro all’Olimpiade nella maratona (Seul ’88), oggi manager di Diadora, storico marchio trevigiano che è anche sponsor tecnico dell’evento, e Franca Fiacconi, l’unica donna italiana ad aver conquistato la maratona di New York. Tra i tanti partecipanti ci sarà anche Enrico Moretti Polegato, presidente e amministratore delegato di Diadora.

I NUMERI – Le iscrizioni hanno superato quota 2.000. Ad oggi, colpisce la quota di partecipanti del gentil sesso: il 42%. Una percentuale da record per una gara italiana: confermando la tendenza emersa l’anno scorso, la Mezza di Treviso resta un appuntamento che piace moltissimo alle donne. Gli oltre duemila iscritti arrivano da 16 regioni e 53 province. Diciassette le nazioni rappresentate al via: oltre che da numerosi Paesi europei, sono giunte richieste di partecipazione da Brasile, Uruguay e Australia. Circa novecento gli iscritti della provincia di Treviso. Sarà davvero una corsa di Marca.

UN PERCORSO DA CARTOLINA – La partenza della mezza di Treviso avverrà, come l’anno scorso, in viale D’Alviano, ai piedi delle Mura. Dopo aver percorso viale Frà Giocondo e viale Burchiellati, la gara uscirà dal centro storico, imboccando Varco Manzoni. Da lì, percorrendo viale Vittorio Veneto, la corsa si dirigerà verso Sant’Artemio. Attraverserà il parco della sede della Provincia di Treviso, passerà accanto al Parco dello Storga ed entrerà prima nel territorio comunale di Carbonera e poi in quello di Silea. Il ritorno verso la città avverrà lungo le rive del Sile, percorrendo la Restera – autentico paradiso degli sportivi trevigiani – sino al Ponte della Gobba. Gli ultimi chilometri saranno nuovamente in centro storico: dalla zona delle riviere gli atleti si dirigeranno verso Piazza dei Signori. Percorreranno la centralissima Calmaggiore, passando accanto al Duomo, e da qui arriveranno a Borgo Cavour, dove sarà posto il traguardo.

EXPO – La Mezza di Treviso, anche quest’anno, avrà un quartier generale d’eccezione: l’Hotel Maggior Consiglio, alle porte della città, sarà sede dell’Expo, che rimarrà aperta nelle giornate di venerdì 9 (dalle 15 alle 20) e sabato 10 ottobre (dalle 9 alle 19). All’Expo gli atleti verranno a ritirare il pettorale e il pacco gara. Il centro espositivo ospiterà inoltre gli stand di numerose aziende ed eventi legati al mondo sportivo.

FAMILY RUN – In attesa dell’arrivo dei campioni della Mezza di Treviso, il capoluogo ospiterà la Family Run, la grande marcia stracittadina aperta a tutti che toccherà gli angoli più suggestivi del centro storico (5 km), partendo subito dopo la mezza maratona. Lo start della Family Run avverrà sopra le Mura, a pochi metri di distanza, in linea d’aria, dalla partenza della mezza maratona. Montepremi in natura per tutti i gruppi scolastici costituiti da almeno 50 iscritti (alunni, famigliari, conoscenti). In questo caso, più che mai, vince chi c’è.

LA STORIA – La Mezza di Treviso

Ideata dall’ex campione azzurro Salvatore Bettiol (due partecipazioni olimpiche, secondo alla maratona di New York nel 1988 e di Londra nel 1990), la Mezza di Treviso ha debuttato il 12 ottobre 2014 con il nome di Treviso Half Marathon. Il percorso, sulla classica distanza dei 21,097 km, si sviluppa tra i Comuni di Treviso, Carbonera e Silea, offrendo ai partecipanti gli splendidi scorci della città d’arte e l’emozione di correre l’ultima parte di gara nel suggestivo scenario del Parco del Sile, il fiume di risorgiva più lungo d’Europa. Già alla prima edizione, vinta dai keniani Kiprop Limo (1h04’44”) ed Hellen Jepkurgat (1h13’40”), la Mezza di Treviso ha registrato numeri da record: 2.062 arrivati a fronte di un tetto massimo di 2.500 iscritti; 15 regioni e 55 province rappresentate al via; oltre il 29% di donne al traguardo. La Mezza di Treviso è così diventata, sin dall’esordio, la gara Fidal più partecipata della provincia di Treviso e una delle prime cinque del Veneto. Prossimo appuntamento, l’11 ottobre 2015.

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______