Treviso. Visita guidata “Treviso, città d’arte e d’acque” domenica 22/01

Treviso ha basato la sua storia, il suo sviluppo ed il suo sistema di difesa sull’acqua, ecco perché è innegabile che i suoi corsi d’acqua abbiano da sempre rappresentato un importantissimo punto di forza della città. Indimenticabili sono le figure, ad esempio, delle “lavandere”, che lavavano i panni nelle pulite acque di Treviso oppure i numerosi mulini presenti tutt’oggi lungo i canali che, soprattutto durante la Serenissima Repubblica, macinavano giorno e notte.

Ecco che, come da tradizione nel periodo natalizio, gli Uffici IAT di Treviso organizzano delle visite guidate legate proprio a questa tematica.

Durante le visite guidate, della durata di due ore circa, si andranno a scoprire gli scorci più suggestivi della città e gli aspetti più interessanti del legame che unisce Treviso proprio con le acque che lo attraversano. Da Ponte Dante, citato nella Divina Commedia “Là dove Sile e Cagnan s’accompagna”; ai Buranelli, dove in passato c’era il deposito del pesce per il secolare mercato e dove le donne lavavano i panni. Tappa immancabile sarà poi l’isola artificiale della Pescheria, dove si tiene regolarmente il mercato del pesce.

Tutte le visite prevedono la partenza alle ore 15.00 dall’Ufficio IAT di Treviso centro. La partecipazione è a numero chiuso su prenotazione obbligatoria, contattando l’Ufficio IAT Treviso Centro. (+390422595780)

Fonte: www.veneto.eu

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter