Soave: una città, un vino

Soave sorge ai piedi dei Monti Lessini ed è una graziosa cittadina medievale. Le caratteristiche architettoniche spiccano dal Castello e dai numerosi palazzi costruiti in quel periodo. Il Maniero domina l’intero territorio e la cortina muraria circonda interamente l’antico borgo. Le Mura Scaligere sono intervallate da 24 possenti torri merlate alla “ghibellina”.

Il Castello è una tipica costruzione militare del Medioevo: sorge sul Monte Tenda, è costituito da un’alta torre il Mastio, intorno al quale si sdoppiano i giri delle mura che raccolgono tre cortili.

Lungo via Roma, cuore della cittadina, si affacciano i principali monumenti di Soave. Non può mancare una visita al Duomo di San Lorenzo, al Palazzo di Giustizia e al Palazzo del Capitano sede del Comune di Soave. Spingendosi fuori le mura, a nord del paese, suggeriamo anche una sosta a Borgo Bassano per la visita al Santuario della Madonna della Bassanella.

Soave è conosciuta in tutto il mondo anche per il suo omonimo vino bianco: sui dolci pendii collinari nasce l’uva garganega uva base per il vino Soave DOC, Soave DOC classicoSoave classico DOCG e il Recioto di Soave DOCG.

A Maggio durante la “Festa Medievale del vino Bianco di Soave” si celebra la medioevalità della città insieme al vino bianco Soave, mentre l’Uva Garganega viene festeggiata a Settembre durante la Festa dell’Uva, la più antica d’Italia. Soave inoltre ha ottenuto dal 2003 il marchio di qualità Bandiera Arancione dal TCI per le sue bellezze storico e ambientali. 

Fonte: www.veneto.eu

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter