Prima Giornata Regionale per i Colli Veneti: il territorio fa rete

Ha preso il via dal Castello di Conegliano la festa dedicata alla celebrazione di uno dei patrimoni culturali più belli della regione: i Colli Veneti.

Una iniziativa fortemente desiderata e supportata dalla Regione del Veneto che, con legge regionale, ha istituito la Giornata per i Colli Veneti allo scopo di valorizzare 12 aree del Veneto e la loro storia, cultura e tradizione.

Sulle note della canzone “Veneto terra de spirito”, progetto vincitore del Concorso per le Scuole “Festa del Popolo Veneto” realizzato dagli studenti del Liceo Pigafetta di Vicenza, si è aperta la giornata dedicata ai Colli Veneti, alla presenza di numerose autorità, tra cui Cristiano Corazzari, assessore alla Cultura di Regione del Veneto, che ha portato anche i saluti del Governatore, Luca Zaia: “È una grande soddisfazione essere qui oggi – ha sottolineato Corazzari – e per questo voglio ringraziare tutte le Pro loco del Veneto, il braccio operativo di Regione del Veneto che ci consente di realizzare manifestazioni come questa. L’iniziativa di oggi ha avuto un riscontro positivo in tutti i territori, lo testimoniano i quasi 250 eventi che rappresentano la vitalità della nostra Regione. Un traguardo raggiunto poiché è proprio nelle nostre colline che si mantiene vivo un rapporto profondo tra ambiente ed attività umane, territori dove l’esercizio dell’ingegno ha dato forma al patrimonio culturale che oggi conosciamo. Una armonia tra ambiente e comunità che ha reso possibile l’iscrizione nel patrimonio Unesco di tante aree della nostra regione. Una terra che noi veneti vogliamo promuovere perché questo significa raccontare un pezzo della nostra storia, della nostra identità. Questo ciò che abbiamo voluto come Regione del Veneto quando abbiamo dato vita alla Giornata per i Colli Veneti”.

La parola è quindi passata a Giovanni Follador, presidente Unpli Veneto: “Grazie anzitutto alla Regione per le parole di stima nei confronti dei nostri volontari – ha esordito Follador – Sono tante le progettualità che portiamo avanti insieme alla Regione e questo è un vero orgoglio. Oggi abbiamo cercato di coinvolgere tutte le associazioni e gli operatori del territorio ed il risultato sono i quasi 250 eventi che mettono in rete tutte le colline venete, valorizzandole come meritano. La data di oggi segna infatti la ripresa, anche turistica, dei nostri magnifici territori, dove uomo e ambiente da sempre convivono all’insegna della sostenibilità.”

Presente alla cerimonia anche Marco Zecchinato, Consigliere regionale promotore della Legge per i Colli Veneti che ha voluto anzitutto ringraziare l’Assessore Cristiano Corazzari per la condivisione del progetto. “Oggi viviamo questa giornata con grande soddisfazione, perché accendiamo un faro sulle colline venete che, al pari del mare e della montagna, costituiscono un bacino di sviluppo importantissimo per il turismo. Nella legge, infatti, si fa specifico riferimento all’aspetto ambientale, ed è importante evidenziare come nelle nostre colline sia fondamentale proprio l’equilibro tra uomo e natura, in linea con gli strumenti di programmazione regionale. Oggi gli attori del territorio hanno dimostrato una invidiabile capacità di creare valore aggiunto e vedere Pro Loco, OGD, associazioni, politica e comunità uniti per valorizzare il nostro territorio è dimostrazione di un vero coinvolgimento e desiderio di promozione del nostro territorio.”

A identificare tutti gli eventi collegati con la Prima Giornata Regionale per i Colli Veneti il logo realizzato da Wachipi & Matteo Fuccelli, vincitore del concorso Call for Logo: un biglietto da visita per i Colli Veneti e premiato ufficialmente oggi al Castello di Conegliano.

Premiati anche i vincitori del contest fotografico Colli Veneti in un Click, che ha raggiunto quasi quasi 2000 scatti ricevuti da autori di tutta Italia.

Sul podio si sono piazzati:

3° classificato: SIMONE OMATI con foto delle Colline delle Prealpi Vicentine

Premio: Buona spesa di € 100

MOTIVAZIONE

Per aver incluso, tramite uno scatto equilibrato e morbido, anche l’elemento culturale che caratterizza i colli veneti, qui rappresentato dal Castello, e per la struttura della foto che rappresenta perfettamente la profondità tipica delle colline venete.

2° Classificato: GUIDO DRAGO con foto delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene

Buona spesa di € 150

MOTIVAZIONE

Per aver rappresentato egregiamente il paesaggio culturale delle Colline di Conegliano e Valdobbiadene, tramite uno scatto che descrive il paesaggio collinare plasmato dall’uomo e composto da geometrie perfette, in maniera concreta, reale e identificativa.

1° Classificato ALESSANDRO BARNES con foto dei Colli Euganei

Buona spesa di € 300

MOTIVAZIONE

Per aver colto tramite un’inquadratura originale e non scontata molteplici aspetti della vita in collina. Si trovano infatti rappresentati, in equilibrio cromatico, l’aspetto antropico e quello naturale, in perfetto equilibrio e armonia.

Degna conclusione della giornata, la degustazione dei prodotti tipici delle 12 aree coinvolte nel progetto e l’avvio ufficiale della Primavera del Prosecco Superiore: “Nella giornata di oggi – ha concluso Follador –   prende il via anche la nuova edizione della Primavera del Prosecco Superiore, la rassegna enogastronomica che, per il 27° anno, celebra il prodotto simbolo delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene. Il brindisi di questa Prima Giornata Regionale per i Colli Veneti dà, infatti, ufficialmente il via alle 17 Mostre del Vino che, fino a luglio, animeranno le colline dell’Alta Marca”.

Per rivedere la diretta: FB UNPLI Veneto e YouTube UNPLI Veneto

Per tutti gli eventi:www.unpliveneto.it

I colli veneti:

  • Colli Euganei
  • Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene
  • Montello e Colli Asolani
  • Colline del Garda
  • Colline Moreniche
  • Colline della Valpolicella
  • Colline della Valpantena
  • Torricelle
  • Colline dell’est veronese
  • Colli Berici
  • Colline delle Prealpi Vicentine
  • Colline della Pedemontana
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter