Ponte1948 festeggia la Giornata della Biodiversità con i suoi 3 vini bio

22 maggio 2022: Giornata Internazionale per la Biodiversità

PINOT GRIGIO, MERLOT E PROSECCO,

LE TRE PROPOSTE BIOLOGICHE DI PONTE1948

FRUTTO DI UN’AGRICOLTURA SEMPRE PIÙ SOSTENIBILE.

Il nostro futuro è nella biodiversità. La biodiversità rappresenta la risorsa naturale maggiormente presente nei sistemi agricoli, e più di altre contribuisce a ridurre l’uso delle sostanze chimiche di sintesi salvaguardando i principali organismi utili al contenimento naturale delle avversità.

PONTE1948 crede fortemente nell’importanza della biodiversità come elemento essenziale del nostro habitat e per questo ha in programma di sviluppare ancor più un percorso di miglioramento già intrapreso con successo e volto a garantire l’attuazione di una viticoltura sostenibile e rispettosa della natura. 

È attualmente in atto infatti un consistente incremento della coltivazione biologica e l’introduzione della Certificazione di Sostenibilità – Sistema di Qualità Nazionale di Produzione Integrata (SQNPI) – che garantisce al consumatore, attraverso il logo dell’ape che sarà presente sull’etichetta, qualità e attenzione verso l’ambiente: · sicurezza alimentare dei prodotti agricoli · metodi di produzione sostenibili · sicurezza del lavoratore · tracciabilità documentata dei prodotti · uso responsabile delle risorse per il rispetto dell’ambiente.

Gli equilibri cambiano velocemente, ricordandoci che non siamo i padroni del Pianeta e che una sana coesistenza, volta alla collaborazione piuttosto che all’annullamento, di tutti gli organismi è il segreto per vivere meglio. 

Questo concetto, traslato nel microcosmo del vigneto, ha ispirato e guidato la creazione dei nuovissimi Pinot Grigio DOC delle Venezie Biologico e Merlot IGT Veneto Biologico, che si aggiungono al già noto Prosecco DOC Biologico, nati con l’intento di favorire un’agricoltura sempre più sostenibile, amica della natura e rispettosa dell’ambiente. 

Il risultato sono vini buonissimi, etici, genuini, certificati e che tutelano la biodiversità.

Ponte svolge da sempre un’attività altamente equilibrata, anche grazie all’impiego di tecnologie per la vinificazione innovative. Lo stabilimento ad esempio è dotato di un moderno impianto fotovoltaico che al momento garantisce il 45% dell’intero fabbisogno energetico ma sarà presto potenziato per passare dagli attuali 450 kWh al superamento del MegaWatt.

Unitamente a ciò, la conoscenza e il rispetto dei diversi suoli, la selezione dei vitigni per la valorizzazione del territorio e il monitoraggio dell’ecosistema vigna sono il punto di partenza per l’ottenimento di risultati eccellenti riducendo al minimo l’impatto ambientale.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter