Inaugurate ieri a Longarone Dolomiti HoReCa e Dolomiti Show

Torna in fiera a Longarone il mondo dell’ospitalità e della ristorazione in montagna con la seconda edizione di Expo Dolomiti Horeca. Insieme, come nel 2019, la 6. Dolomiti Show con il Buy Veneto Speciale Montagna promosso dalla Regione del Veneto.

A tagliare il nastro il Ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà, affiancato da un padrino e una madrina d’eccezione come Kristian Ghedina e Paola Pezzo. A simboleggiare una montagna che può vivere di sport 365 giorni all’anno. Dall’europarlamentare Gianantonio Da Re, dall’On. Roger De Menech, dal Presidente della Provincia Roberto Padrin, dalla Direttrice della Fondazione Dolomiti Unesco, Mara Nemela e dal Presidente di Confcommercio Belluno, Paolo Doglioni.

Per il Ministro D’Incà “un’iniziativa lodevole capace di poter dare conforto e aiuto un settore del turismo che ha avuto un anno 2022 molto buono, ma che guarda chiaramente alle problematiche dell’energia 2023 con qualche preoccupazione. Ecco perché occorre ancora di più oggi fare squadra, essere uniti, capaci di fare sistema insieme, organizzando per tempo questa capacità di unire chi viene dall’estero per conoscere queste realtà bellissime. Capace quindi di dare nuova linfa e nuove possibilità al turismo delle nostre montagne che vedrà nei prossimi anni investimenti per un miliardo e trecento milioni all’interno delle opere per i Mondiali di Sci 2021 e per le Olimpiadi 2026. Sono opere che daranno capacità sotto il profilo delle infrastrutture, sia per quanto riguarda le strade che per quanto riguarda quelle tecnologiche. Che è ancora di più importante con la banda larga, per far si che sulle Dolomiti possano venire ad abitare famiglie che in qualche modo decidono di vivere in pianta stabile all’interno di un contesto bellissimo, sotto il profilo paesaggistico ed ambientale, ma dall’altra parte che possono lavorare con tutto il mondo”.

La cerimonia inaugurale è stata aperta con gli auguri dei nostri sportivi veneti. In primis Paola Pezzo: “Questo è un territorio straordinario. Con le sue Dolomiti conosciute in tutto il mondo. E anche lo sport riveste un ruolo molto importante per l’economia del territorio, soprattutto per il turismo. Devo dire che qui si può praticare sport tutto l’anno. Con lo sci, ma soprattutto d’estate con la mountainbike o con il trekking. Ci sono percorsi veramente stupendi, meravigliosi, con dei panorami unici. E invito tutti a provarli. Anche in occasione delle prossime olimpiadi. Un evento molto importante che porta lavoro a tutti qui nel Veneto, a partire dalle strutture alberghiere”.

A seguire Kristian Ghedina: “Sappiamo tutti che questi ultimi due anni, purtroppo c’è stata la pandemia ed è stato un grosso problema per tutti: Enti, associazioni, albergatori e ristoratori, tutti coloro che hanno un’attività. Questo è un nuovo inizio per ripartire con slancio ed energia, per dare visibilità e importanza al nostro territorio con tutte le varie attività che ci sono. Abbiamo il posto più bello del mondo. Sappiamo che Dolomiti è patrimonio mondiale Unesco. E quindi colgo l’occasione per augurare a tutti un buon lavoro, tener duro, stringere i denti, rimboccarsi le maniche e far si che il nostro territorio, con tutte le varie attività annesse, diventi sempre più popolare in tutto il mondo”.

Soddisfatto il Presidente di Longarone Fiere Dolomiti, Gian Angelo Bellati: “abbiamo avuto tanti partecipanti, tanti visitatori, ma soprattutto abbiamo tante presenze. Parliamo di tante aziende che espongono, abbiamo quasi 200 marchi e oltre 170 aziende presenti. Queste aziende vengono da almeno 11 Regioni italiane e da 13 diversi Paesi di tutto il mondo, quindi un successo grandissimo. Ma il Successo è anche dovuto al fatto che noi abbiamo, qui a Longarone Fiere, tre fiere in una, perché oltre alla fiera HoReCa – sapete che Horeca vuol dire la fiera per le aziende che danno tutto ciò che serve ai settori degli hotel, della ristorazione, del catering – abbiamo anche Dolomiti Show, che è la fiera del turismo. Abbiamo 21 tour operator internazionali di tutto il mondo, invitati dalla Regione del Veneto che collabora con la fiera di Longarone in questo evento importantissimo, dove si svolgono con gli operatori bellunesi, delle Dolomiti di questa provincia stupenda, che propongono pacchetti turistici, si svolgono dei B2B, degli incontri tra imprese, dedicati proprio per sviluppare affari nel settore turistico. Il settore turistico è un settore importantissimo, è un settore che può crescere anche nei momenti di crisi, perché non è un settore che può essere delocalizzato, le Dolomiti restano qua e nessuno le può portare altrove.  Ma c’è un terzo evento importante che è Dolomiti Sport. Anche questo è organizzato con la Regione del Veneto,  con l’Assessorato allo Sport e abbiamo in questo caso un incontro molto importante, che viene organizzato domani, martedì, alle 14.00, appunto con la regione del Veneto: la candidatura della Regione del Veneto a Regione europea dello sport nel 2024, saranno anche presenti comuni, sindaci, altre realtà che invece hanno avuto l’avventura di essere città europee dello sport per portare le loro esperienze, ma saranno presenti anche delle istituzioni che rappresentano imprese, associazioni di categoria. Perché questa Dolomiti Sport vuole essere solo l’inizio di un evento che si dovrà ripetere ogni anno. Anche per ricordare che nel 2026 ci saranno le Olimpiadi, evento importantissimo”.

Dopo un grande impegno organizzativo, può respirare il Direttore di Dolomiti Show, Mauro Topinelli: “Finalmente siamo arrivati al famoso lunedì 10 ottobre con l’apertura della fiera, di Dolomiti Show insieme a Dolomiti HoReCa e a Dolomiti Sport. Ci siamo visti in conferenza stampa e abbiamo raccontato un po’ qual era il nostro desiderio, perciò, vedere i buyer internazionali arrivare e vivere due giorni nelle Dolomiti Bellunesi. Ci siamo anche auspicati che fossero due giornate di bel tempo per poi oggi fare la trattativa finale con i seller, con le strutture ricettive, e così è stato. È andata bene, fortunatamente fuori dalla pandemia, ci ha aiutato anche il tempo, ci hanno aiutato la presenza e l’entusiasmo che vediamo in fiera, due giorni incredibili nelle nostre Dolomiti e poi qui, tutti presenti”. La fiera continua fino a mercoledì 12 ottobre con orario 10 – 18.30 ed ingresso gratuito, riservato agli operatori di settore.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter