Escursione nel bellissimo territorio della Conca Ampezzana

Con l’avvicinarsi della nuova stagione estiva e con le probabili aperture che i media stanno da tempo annunciando, per coloro che amano le passeggiate in montagna, godendosi dei panorami mozzafiato che solo le Dolomiti sanno offrire, ecco una gita che potrebbe essere inserita nelle “cose da fare” per la prossima estate.

L’escursione (in giornata anche partendo presto dalla pianura) si trova nel bellissimo territorio della Conca Ampezzana. Il Rifugio Palmieri. Facile e consigliato anche alle famiglie con bambini (dai sei, sette anni in su) si trova nel gruppo montuoso di Croda da Lago a 2046 metri di altezza. Vicino al rifugio, aperto dal 15 giugno al primo giorno di settembre, il bellissimo lago di montagna, il lago Federa. Il rifugio consta di 51 posti letto e due ricoveri di fortuna.

Gli amanti della mountain bike lo raggiungono dalla strada carrabile da Cortina d’Ampezzo e gli alpinisti possono avventurarsi nelle numerose e storiche vie della Croda da Lago e del Becco di Mezzodì; inoltre, sopra il Lago Federa, a pochi minuti dal rifugio è presente anche una falesia con un panorama unico.

Le vie che suggerisco per raggiungerlo sono due: la più facile da Passo Giau (con percorrenza di circa due ore) che però si presenta priva di vegetazione ma suggestiva per i panorami, le marmotte e i mirtilli (all’inizio del percorso). L’eventuale rientro (serviranno due auto se si vogliono percorrere le due varianti) si può fare attraverso il sentiero 436 che conduce a Peziè de Parù che percorso in discesa è meno faticoso se si percorre con bambini piccoli.

Per coloro che hanno la “gamba buona” e vogliono gustarsi la presenza del bosco, il sentiero che parte da Peziè de Parù, (svoltare a destra da Pocol direzione Passo Giau un chilometro circa dopo la svolta) il 436, rimane la scelta ottimale.

Pio Dal Cin.

(foto Pio Dal Cin)

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter