Christmas Run, un debutto coi fiocchi nel cuore di Treviso

Gran successo per l’edizione inaugurale dell’evento che in mattinata ha percorso il centro storico del capoluogo della Marca: donati tremila euro ad Advar Onlus e a Fondazione Città della Speranza

(Treviso, 8 dicembre 2021) C’era un Babbo Natale, in carne e ossa, alto più di due metri. C’era la magia di Re Ghiaccio e Dama Neve. C’era la musica degli zampognari e la simpatia della Springo Street Band. C’era un gran cuore, che ha portato una significativa donazione ad Advar Onlus e a Fondazione Città della Speranza. C’era, soprattutto, tanto rosso. Un fiume di Babbi Natale che ha invaso la città, colorandola di sorrisi dietro le barbe bianche e le immancabili mascherine.

Treviso Christmas Run ha debuttato con successo, portando al via ben 1631 Babbi Natale. Podisti e camminatori di tutte le età: uno spettacolo che, dopo la partenza da Piazza dei Signori, si è sviluppato lungo i 5 chilometri di un percorso che ha toccato i luoghi più suggestivi del centro storico, dalla Pescheria ai Buranelli, da Riviera Santa Margherita al Calmaggiore, sino ad arrivare sulle mura, al Bastione San Marco, dove, una volta tagliato il traguardo, i partecipanti hanno trovato merenda e bevande calde. E la festa è proseguita tra balli, foto e divertimento.

Un colpo d’occhio stupendo, una città davvero colorata di rosso in una mattinata in cui è mancato il sole e ha fatto un gran freddo, ma è stato tutto bellissimo – commenta Silvia Sartorel, presidente di Ventieventi, associazione che ha organizzato Treviso Christmas Run in collaborazione con le società sportive Corritreviso e Ride Your Dreams e i volontari di Città della Speranza -. Abbiamo registrato 1631 iscritti, ricevendo adesioni persino da Bari, Napoli, Ferrara. Segno che l’evento ha grandi potenzialità. Diamo sin da oggi appuntamento all’8 dicembre 2022 per la seconda edizione. Sempre nel segno della solidarietà: tanta corsa e tanto cuore”.

Alla partenza, in Piazza dei Signori, vestiti da Babbo Natale, c’erano anche il sindaco Mario Conte, con la fascia tricolore indossata sopra il costume rosso, e l’assessore Alessandro Manera. Applauditi inoltre l’ex cestista Riccardo Pittis, un Santa Klaus di oltre due metri, una rappresentanza della band Los Massadores, Carla Pinarello e il maestro vetraio Marco Varisco, giunto al traguardo non lontano da Federico Pillon, il primo in assoluto ad aver concluso la prova.

La scuola materna Maria Immacolata di Fontane si è aggiudicata il premio per il gruppo scolastico più numeroso. E, a proposito di giovani, va segnalata anche la disponibilità dei ragazzi della quinta elementare della scuola di Ponzano che, vestiti da elfi, per tutta la mattinata si sono impegnati nella gestione del punto di ristoro sulle mura.

Non era una gara, pochi hanno corso sul serio. Alla Treviso Christmas Run hanno vinto davvero tutti. Non a caso, l’applauso più forte si è levato quando, in chiusura di mattinata, gli organizzatori hanno consegnato ad Advar Onlus, intervenuta con Barbara Tiveron, e a Fondazione Città della Speranza, rappresentata da Antonella Gasparotto, un contributo di tremila euro a testa, reso anche possibile dalla generosità di Maxì Supermercati, Treviso Macchine, Mattarollo Volkswagen Treviso, Forno D’Asolo, Acqua Fonte Margherita, Mirò Street Food, Radio Company e Radio Wow. La magia del Natale è anche questa.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter