37° Rally della Marca

Un Rally della Marca frizzante a prescindere

A luglio due giorni di gara senza pubblico, ma sarà comunque vetrina per il territorio

Il Nuovo Comitato Motor Group, che si è assunto l’onere e l’onore di organizzare il Rally della Marca, in programma tra venerdì 9 e sabato 10 luglio 2021, ha scelto la scuola enologica “G.B. Cerletti” a Conegliano come location per presentare la corsa 2021. Niente di meglio per far passare il messaggio che la sfida automobilistica coniuga sport e promozione di un territorio patrimonio Unesco, caratterizzato dall’eccellenza di Prosecco e Cartizze, mentre l’Istituto superiore dispensa istruzione per veicolare le nuove leve della tradizione vitivinicola nella Marca trevigiana.

AUTORITA’. Cerimonia per pochi intimi, tenuto conto delle prescrizioni anti Covid. Ma le autorità sono state puntuali all’appuntamento, con la preside Maria Grazia Morzan a fare gli onori di casa. Parole di elogio all’organizzazione del rally da parte di Gianpaolo Bottacin (Regione Veneto), Antonello Roccoberton (Commissario prefettizio a Conegliano), Emanuele Crosato (Provincia di Treviso), Gino Rugolo e Carlo Diomedes (Comune di Cavaso del Tomba), l’onorevole Angela Colmellere (Comune di Miane), Anna Vettoretti (Comune di Valdobbiadene).

CONSEGNE. Sorrisi e tanta cordialità a dispetto delle mascherine. Gigi ed Elena Brunetta hanno consegnato in buone mani il “loro” Rally della Marca, visto che i nuovi proprietari sono Giandomenico Basso e Francesco Stefan, entrambi piloti e con una passione per la specialità che va ben oltre gli impegni nell’abitacolo. La corsa non avrà scossoni organizzativi, dato che il Nuovo Comitato Motor Group è in pratica composto dagli stessi effettivi con solo cambio al vertice. Ora a guidare la squadra operativa sarà Giacomo Fumei, in arte “Mad Jack”, aggiungendo appunto un pizzico di follia a un coro molto intonato.

FORMAT. Dopo un anno di stop forzato causa pandemia, il Marca 2021 – valido per  Campionato Italiano Wrc, Coppa Rally di Zona 3, Logistica Uno Rally Cup by Michelin, R-Italian Trophy, Clio Trophy – sarà a porte chiuse per il pubblico. Purtroppo la battaglia contro il Covid non consente ancora di abbassare la guardia. Appassionati che non potranno quindi gironzolare nel parco assistenza, assistere allo shake down e alle prove speciali, godersi arrivo e premiazioni in piazza a Conegliano. Per seguire la gara, a parte le informazioni sul sito web ufficiale, ci saranno le dirette social e la programmazione video sul canale 228 di Acisport.

PROVE. Rimesse a lucido le classiche prove speciali del Marca, capaci di esaltare le peculiarità di un magnifico territorio collinare caratterizzato da vigneti celebri nel mondo. Novità significativa per il prologo di venerdì sera 9 luglio: non potendo allestire la prova spettacolo allo “Zadraring”, i concorrenti dovranno affrontare la prima del “Monte Cesen”. Subito un antipasto da 17,66 km che farà selezione e classifica per l’ordine di partenza dell’indomani, sabato 10 luglio, con la corsa articolata in due passaggi su “Monte Tomba” (12,08 km), “Monte Cesen” e “Arfanta” (8,04 km). Partenza e arrivo, parco assistenza e quartiere generale della corsa, interamente collocati a Conegliano, che ritorna capitale del rally trevigiano dopo ben cinque lustri.

(foto Alberto Petenello: presentazione Rally della Marca 2021, da sinistra Francesco Stefan, Giandomenico Basso, Marco Bellé, Giacomo Fumei.)

 

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su twitter
Twitter