Giro del Lago di Santa Croce, presentata la 25. edizione – 18 agosto 2019

Giro del Lago di Santa Croce, la maglietta 2019 disegnata dalla fantasia degli studenti delle scuole superiori.

Tante iniziative per la 25. edizione dell’evento per ciclisti e podisti proposto dal Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà: 12 eventi per i prossimi 12 mesi.

12 eventi per i prossimi 12 mesi. Il Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà sta mettendo a punto un programma intenso per la 25. edizione del Giro del Lago di Santa Croce, evento amatoriale per ciclisti e podisti che celebrerà il quarto di secolo il 18 agosto 2019 e che, come per le edizioni passate, devolverà l’intero ricavato delle iscrizioni all’associazione pordenonese “Via di Natale”, la realtà che gestisce la Casa “Via di Natale” di Aviano dando assistenza ai malati terminali oncologici e ospitalità ai familiari, e all’associazione Cucchini, la realtà bellunese che dal 1989 fornisce assistenza ai malati gravi ed ai loro familiari.

Proprio nella sede dell’Associazione Cucchini, a Belluno, martedì 6 novembre è stata presentata l’edizione numero 25. In particolare è stato presentato il concorso di idee per la realizzazione di un’immagine grafica, da stampare sulla maglietta dei partecipanti al Giro, concorso realizzato in sinergia con il Centro servizi per il volontariato di Belluno e con il MIUR – Uffici scolastici delle province di Belluno, Treviso e Pordenone, e che vedrà protagonisti gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado delle tre province.

«Abbiamo voluto coinvolgere il mondo della scuola perché è importante arrivare ai giovani e sensibilizzarli al tema dell’attenzione a chi è in difficoltà» ha spiegato Ennio Soccal, presidente del comitato Alpago 2 ruote & solidarietà. «In questo senso tra le novità del Giro del Lago 2019 c’è anche il coinvolgimento delle sezioni locali dell’Abvs, associazione bellunese dei donatori del sangue, e della Consulta Giovani dell’Alpago. Per quanto riguarda il concorso, al termine ci sarà un’esposizione di tutti gli elaborati pervenuti».

Gli elaborati del concorso dovranno pervenire entro il 29 marzo 2019, farà fede il timbro postale, consegnati a mano o spediti al seguente indirizzo: Centro di Servizio per il Volontariato, Via del Piave 5, 32100 Belluno.

Al primo classificato verrà consegnato un buono del valore di 500 euro, al secondo classificato un buono del valore di 300 euro, al terzo un buono del valore di 200 euro, per l’acquisto di materiale presso cartolerie convenzionate con il “Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà”.

«Abbiamo programmato una serie di iniziative per arrivare alla 25. edizione del Giro del Lago» ha detto ancora Soccal. «Oltre al concorso di idee e alla mostra relativa, ci sarà anche un’esposizione fotografica sul tema della solidarietà. Saremo inoltre parte della carovana del Giro d’Italia, in occasione delle tappe che attraverseranno il Bellunese e l’Alpago, mentre a dicembre 2019, a conclusione delle iniziative legate al quarto di secolo, ci sarà la pubblicazione di un volume che ripercorrerà la storia dell’evento».

Alla presentazione delle iniziative del 25. Giro del Lago di Santa Croce sono intervenuti anche Umberto Soccal, sindaco di Alpago, Vittorio Zampieri, presidente dell’Associazione Cucchini, Stefania Saviane, in rappresentanza dell’Associazione bellunese donatori del sangue, Paolo Capraro, in rappresentanza del Centro servizi per il volontariato, e Ildo Peterle, della Consulta Giovani dell’Alpago.

«Lo scorso agosto abbiamo superato i 4500 partecipanti, il prossimo anno sarebbe bello superare quota 5 mila» ha detto Vittorio Zampieri. «Per noi della Cucchini il Giro del Lago è importante non solo perché ci sostiene con un finanziamento notevole ma anche perché ci permette di far conoscere la nostra attività a un grandissimo numero di persone, da tutto il Triveneto».

«Il Giro del Lago è la perfetta sintesi di quello che è l’Alpago, vale a dire una terra di grandi eventi sportivi e di grande solidarietà» ha affermato Umberto Soccal. «L’amministrazione è stata sempre e sarà sempre vicina a un evento come questo».

Per approfondimenti sul Giro del Lago di Santa Croce e sul concorso di idee:

WWW.2RUOTEALPAGO.IT

L’Alpago


Un’ampia conca naturale che si apre immediatamente a nord della Sella di Fadalto, svelando al viaggiatore un panorama vario ed affascinante: il Lago di Santa Croce, un largo e tranquillo specchio d’acqua solcato, nei mesi estivi da vele e windsurf, i boschi del Cansiglio, densi e variegati nelle forme e nei colori delle tante e diverse piante che vi vegetano, e pullulanti della vita frenetica di mille specie animali, dagli insetti ai grandi mammiferi; il lento susseguirsi delle colline, puntellate di villaggi ed abitazioni sparse; il solenne e maestoso ergersi delle cime montuose, che fungono da sfondo, delimitano e coronano il paesaggio.Proprio questa grande varietà d’ambienti rende l’Alpago un luogo ideale per trascorrere vacanze veramente indimenticabili: ognuno può trovarvi stimoli e possibilità per visite istruttive o passeggiate distensive, per praticare un’attività sportiva oppure partecipare ad una manifestazione interessante, toccante o curiosa, per gustare le deliziose specialità locali oppure semplicemente bearsi della vista di quest’angolo di paradiso assaporando l’aria, purissima e frizzante, raddolcita dal profumo dell’erba e dei fiori.Puos d’Alpago inserito al centro di questa cornice paesaggistica di gran fascino è il punto di ritrovo per coloro che vogliono trascorrere qualche ora all’insegna della solidarietà, in compagnia di una bicicletta e di tanti amici.

Come arrivare in Alpago


L’uscita autostradale più vicina è l’uscita dell’autostrada A27 – Lago di S. Croce-Alpago.

  • Da Venezia e Treviso si percorre l’autostrada A27 in direzione Belluno, dopo Vittorio Veneto imboccare l’uscita per il Lago di S. Croce-Alpago.
  • Da Padova e Vicenza percorrere l’A4, uscita Mestre – Venezia areoporto Marco Polo, e imboccare l’A27.
  • Da Bolzano percorrere l’A22 fino allo svincolo Trento Nord, proseguire sulla strada provinciale 235 e sulla strada statale 12 per * Trento , immettersi nella strada statale 47 in direzione Feltre, a cui si arriva tramite le strade statali nell’ordine 50 bis e 50; da * Feltre proseguire in direzione Belluno verso Ponte nelle Alpi (strada statale 50) e l’Alpago (strada statale 51 e statale 422).
  • Da Dobbiaco percorrere la strada statale 51 fino a Venas di Cadore; da qui proseguire sulla statale 51 verso l’Alpago via Longarone e Ponte nelle Alpi.
  • Da San Candido percorrere la strada statale 52 fino ad Auronzo di Cadore, proseguire sulla statale 51 bis verso Lozzo di Cadore e sulla statale 51 verso Longarone via Ospitale di Cadore; da qui proseguire in direzione Alpago.
  • *Da Cortina percorrere la statale 51 fino a Pieve di Cadore, poi proseguire in direzione di Longarone e continuare seguendo le indicazioni per l’Alpago.
  • Dal Feltrino percorrere la statale 50 fino a Ponte nelle Alpi e poi imboccare la statale 51 in direzione del Lago di Santa Croce.
  • Da Tarvisio percorrere la strada statale 13 per Udine, immettersi a Casarsa della Delizia sulla A28, uscita allo svincolo di Conegliano; da qui proseguire sulla A27.

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______