Giro del Lago di Santa Croce, presentato il Concorso Fotografico – 18 agosto 2019

GIRO DEL LAGO DI SANTA CROCE – 18 agosto 2019

Il Giro del Lago di Santa Croce è una pedalata in bicicletta, a scopo benefico, un connubio tra sport e solidarietà che si propone di far pedalare i cuori prima ancora delle gambe. Una festa su due ruote, in programma la terza domenica di agosto,  lunga 17,4 km, aperta a tutti, con ritrovo, partenza e arrivo a Puos d’Alpago (BL), dove non c’è un vincitore assoluto, ma dove vincitori sono tutti coloro che partecipano, nella consapevolezza di correre con fierezza e gioia contro il cancro, male che più di ogni altro toglie la dignità e la speranza all’uomo. Una chiara dimostrazione di come sia possibile fare un piccolo grande gesto di solidarietà in modo semplice e divertente. Una manifestazione che negli ultimi anni si è aperta anche ai podisti, sempre con le medesime finalità.

Lo scopo del Giro del Lago di Santa Croce, da 24 anni a questa parte, è quello di raccogliere fondi per sostenere la meritoria attività dell’Associazione pordenonese Via di Natale di Aviano (PN) e dell’Associazione Cucchini di Belluno.

Per la prima, gemellata con l’Alpago e i sui enti locali sin dal 1998, i fondi sono finalizzati a coprire le ingenti spese di gestione dell’“Hospice Via di Natale”; struttura, è bene ricordarlo, che non gode di contributi pubblici e che è nata per dare assistenza gratuita ai malati terminali oncologici e ospitalità, altrettanto gratuita, ai familiari dei malati ricoverali presso il Centro di Riferimento Oncologico di Aviano (PN), ma anche ai pazienti oncologici in terapia ambulatoriale (maggiori info su: www.viadinatale.org).

Per la seconda, anch’essa priva di contributi pubblici, i fondi sono finalizzati a sostenere l’attività di un gruppo composto da 160 volontari, specificatamente formati per fornire assistenza ai malati gravi ed ai loro familiari, e da un’equipe multidisciplinare, con specifica preparazione nella terapia del dolore e cure palliative, operante sia domicilio che presso l’Hospice Casa Tua Due dell’Ospedale San Martino di Belluno (maggiori info su: www.associazionecucchini.it).

Clicca QUI per scaricare il
REGOLAMENTO CONCORSO FOTOGRAFICO
“SPORT E SOLIDARIETA’ ASPETTANDO IL GIRO DEL LAGO DI SANTA CROCE 2019”
e la SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

 

Per approfondimenti sul Giro del Lago di Santa Croce e sul concorso di idee:

WWW.2RUOTEALPAGO.IT


Novità 2019: il Giro sui pattini

Il prossimo Giro del Lago di Santa Croce si arricchirà di un’ulteriore prova, il Giro su pattini! Si tratta della pattinata, una manifestazione sui pattini a rotelle che si disputerà sulla distanza di 4,8 chilometri, con partenza e arrivo a Puos. Quella della pattinata è una iniziativa che da tempo il Comitato Alpago 2 ruote & solidarietà voleva concretizzare. Come per i ciclisti e i podisti, anche per i pattinatori non ci saranno classifiche: come sempre vincerà la solidarietà.

L’Alpago


Un’ampia conca naturale che si apre immediatamente a nord della Sella di Fadalto, svelando al viaggiatore un panorama vario ed affascinante: il Lago di Santa Croce, un largo e tranquillo specchio d’acqua solcato, nei mesi estivi da vele e windsurf, i boschi del Cansiglio, densi e variegati nelle forme e nei colori delle tante e diverse piante che vi vegetano, e pullulanti della vita frenetica di mille specie animali, dagli insetti ai grandi mammiferi; il lento susseguirsi delle colline, puntellate di villaggi ed abitazioni sparse; il solenne e maestoso ergersi delle cime montuose, che fungono da sfondo, delimitano e coronano il paesaggio.Proprio questa grande varietà d’ambienti rende l’Alpago un luogo ideale per trascorrere vacanze veramente indimenticabili: ognuno può trovarvi stimoli e possibilità per visite istruttive o passeggiate distensive, per praticare un’attività sportiva oppure partecipare ad una manifestazione interessante, toccante o curiosa, per gustare le deliziose specialità locali oppure semplicemente bearsi della vista di quest’angolo di paradiso assaporando l’aria, purissima e frizzante, raddolcita dal profumo dell’erba e dei fiori.Puos d’Alpago inserito al centro di questa cornice paesaggistica di gran fascino è il punto di ritrovo per coloro che vogliono trascorrere qualche ora all’insegna della solidarietà, in compagnia di una bicicletta e di tanti amici.

Come arrivare in Alpago


L’uscita autostradale più vicina è l’uscita dell’autostrada A27 – Lago di S. Croce-Alpago.

  • Da Venezia e Treviso si percorre l’autostrada A27 in direzione Belluno, dopo Vittorio Veneto imboccare l’uscita per il Lago di S. Croce-Alpago.
  • Da Padova e Vicenza percorrere l’A4, uscita Mestre – Venezia areoporto Marco Polo, e imboccare l’A27.
  • Da Bolzano percorrere l’A22 fino allo svincolo Trento Nord, proseguire sulla strada provinciale 235 e sulla strada statale 12 per * Trento , immettersi nella strada statale 47 in direzione Feltre, a cui si arriva tramite le strade statali nell’ordine 50 bis e 50; da * Feltre proseguire in direzione Belluno verso Ponte nelle Alpi (strada statale 50) e l’Alpago (strada statale 51 e statale 422).
  • Da Dobbiaco percorrere la strada statale 51 fino a Venas di Cadore; da qui proseguire sulla statale 51 verso l’Alpago via Longarone e Ponte nelle Alpi.
  • Da San Candido percorrere la strada statale 52 fino ad Auronzo di Cadore, proseguire sulla statale 51 bis verso Lozzo di Cadore e sulla statale 51 verso Longarone via Ospitale di Cadore; da qui proseguire in direzione Alpago.
  • *Da Cortina percorrere la statale 51 fino a Pieve di Cadore, poi proseguire in direzione di Longarone e continuare seguendo le indicazioni per l’Alpago.
  • Dal Feltrino percorrere la statale 50 fino a Ponte nelle Alpi e poi imboccare la statale 51 in direzione del Lago di Santa Croce.
  • Da Tarvisio percorrere la strada statale 13 per Udine, immettersi a Casarsa della Delizia sulla A28, uscita allo svincolo di Conegliano; da qui proseguire sulla A27.

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______