Giornata Nazionale delle Dimore Storiche, alla scoperta di ville, parchi e castelli del Veneto – 27 maggio 2018

Domenica 27 maggio 2018 si festeggia la Giornata Nazionale delle Dimore Storiche Italiane: anche per questa ottava edizione ville, parchi, castelli, casali del Veneto apriranno in forma assolutamente gratuita le loro porte. In tutta Italia si tratta di oltre 400 dimore: “un numero – sottolinea Giacomo di Thiene, Presidente di Adsi Veneto – in notevole crescita anche grazie al contributo dei proprietari veneti che organizzano le aperture e le visite guidate gratuite”.

“Per noi – prosegue il Presidente di Adsi Veneto – la giornata delle Dimore Storiche costituisce il culmine di una attività di sensibilizzazione dell’opinione pubblica che cerchiamo di svolgere quotidianamente perché si può conservare e valorizzare solo ciò che si conosce e a cui si riconosce un valore”.

Ma perchè operare sul fronte della valorizzazione e tutela di queste dimore che di fatto sono proprietà privata? “Questi edifici – spiega il Presidente – non solo determinano la qualità dell’ambiente che li circonda ma alimentano fattivamente il livello e la qualità del nostro vivere quotidiano. Si pensi ad esempi concreti di cittadine come Castelfranco, nel trevigiano, Marostica nel vicentino, o Feltre ma potrei proseguire all’infinito”. E poi c’è l’aspetto di un particolarissimo indotto economico legato ad un patrimonio che non è esportabile e che quindi resta indissolubilmente legato al territorio. Alcuni esempi? “Si va dalla nicchia legata alle maestranze specializzate – ad esempio restauratori di elementi lapidei piuttosto che affreschi, mobili, orologi antichi – fino alla più vasta filiera del turismo” chiude di Thiene.

Da sottolineare come l’evento rientri nell’ambito della Private Heritage Week, in programma tra il 24 e il 27 maggio con una serie di attività proposte da tutte le organizzazioni europee dellaEuropean Historic Houses Association – a cui Adsi aderisce – per celebrare l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale istituito dall’Unione Europea.

“Domenica 27 maggio – chiude il Presidente di Adsi Veneto – si configura quindi come una opportunità per scoprire luoghi straordinari – ogni anno ne vengono proposti di nuovi – le cui aperture sono coordinate da chi, padrone di casa, desidera più che mai farvi sentire ospiti graditi nel cuore di un passato che visto da queste dimore non sembra poi così lontano”.

Per chi vorrà domenica ogni dimora offrirà l’ingresso gratuito e dove specificato una visita guidata.

In Provincia di Treviso segnaliamo la Giornata Adsi che si svolge presso il Castello di Roncade (Via Roma, 141) con ingresso libero dalle ore 10:00 alle ore 18:00. Durante la giornata sono previsti tour guidati con degustazione ogni ora a € 10,00 a persona. Possibilità di partecipare ad una degustazione guidata di Villa Giustinian Cuvée con approfondimento sui vitigni che lo compongono, a cura di Mauro di Barbora (a pagamento);

La Giornata Adsi in Veneto.

Nella provincia di Belluno:
Villa degli Azzoni Avogadro Via Bivai, 1 – Santa Giustina Bellunese (BL).
Villa Poli Meneghetti Sammartini Piazza Garibaldi, 1 – Mare di San Pietro di Cadore (BL).

Nella città e provincia di Padova:
Palazzo Ferri Via Galileo Galilei, 43/49/53 – Padova.
Palazzo Fioravanti Onesti Riviera Pietro Paleocapa, 10 – Padova. A
Villa Pisani Bolognesi Scalabrin Via Roma, 19 – Vescovana (PD).
Villa Roberti Via Roma, 90 – Brugine (PD).

Nella provincia di Rovigo:
Villa Molin Avezzù Via Zabarella, 15 – Fratta Polesine (RO).

Nella città di Venezia e Laguna:
Palazzo Bollani San Polo, 1296/1297 – Venezia.
Palazzo Vendramin dei Carmini Dorsoduro, 3462 – Campo dei Carmini (VE).
Torre Telemetrica Isola di Sant’Erasmo – (VE).

Nella provincia di Verona:
Palazzo Beccherle Stradone San Fermo, 12 – Verona.
Villa Betteloni Via Vittorio Betteloni, 7 – San Pietro in Cariano (VR).

Nella città e provincia di Vicenza:
Villa da Schio Via Villa, 17 – Castelgomberto – (VI).
Castello di Thiene Corso G. Garibaldi, 2 – Vicenza.
Chiesetta di Sant’Antonio Abate Via delle Grotte – Costozza (VI).
Villa Feriani Via Borgo, 16 – Montegalda (VI).
Villa Godi Piovene Via Venezia, 1/A – Grumolo delle Abbadesse (VI).
Villa Trissino Trettenero Strada Marosticana, 4 – Cricoli (VI).

Nella provincia di Treviso:
Castello di Roncade Via Roma, 141 – (TV).
Villa il Galero Via Rocca, 1 – Asolo (TV).

Associazione Nazionale Dimore Storiche

L’Associazione Dimore Storiche italiane, Ente morale riconosciuto senza fini di lucro, è l’associazione che riunisce i titolari di dimore storiche presenti in tutta Italia. Nata nel 1977, l’Associazione conta attualmente circa 4500 soci e rappresenta una componente significativa del patrimonio storico e artistico del nostro Paese. L’Associazione promuove attività di sensibilizzazione per favorire la conservazione, la valorizzazione e la gestione delle dimore storiche, affinché tali immobili, di valore storico-artistico e di interesse per la collettività, possano essere tutelati e tramandati alle generazioni future nelle condizioni migliori. Questo impegno è rivolto in tre direzioni: verso i soci stessi, proprietari dei beni; verso le Istituzioni centrali e territoriali, competenti sui diversi aspetti della conservazione; verso la pubblica opinione, interessata alla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale del Paese.

Per ulteriori informazioni
www.castelloroncade.com


Per maggiori info: Castello di Roncade

Via Roma, 141 – 31056 Roncade (TV)
Tel. 0422 708736 – +39 3383997644 – info@castellodironcade.com

Castello di Roncade

Un antico fossato e potenti mura medioevali smerlate, con tozze torri quadrate agli angoli e armoniose torri circolari ai lati del portale d’ingresso, racchiudono una villa veneta cinquecentesca di austera eleganza. Caratterizzata da una loggia ad archi sovrapposti, per la sua architettura viene considerata tra i primi esempi di villa veneta.

Il giardino si trova all’interno delle mura, in uno spazio pressoché quadrato con un viale lungo il perimetro, dove si aprono i locali dell’attuale azienda vitivinicola. A cadenzare il percorso dal portale d’ingresso sino alla villa lungo il viale centrale c’è un piccolo esercito di statue secentesche che rappresentano fanti dell’esercito della Serenissima. Lo spazio verde appare molto più grande di quanto non sia per la presenza di quattro alberi monumentali – due Magnolia grandiflora e due Cedrus libani disposti specularmente – che hanno assunto un portamento espanso grandioso. Hanno oltre un secolo anche gli esemplari di Lagerstroemia indica che ornano ai lati la scalinata prospicente la villa. Un giardino all’italiana fa da invito alla cappella privata che conserva il busto in terracotta dei primi proprietari, i nobili veneziani Gerolamo Giustinian e Agnesina Badoer. Alle spalle dell’edificio il giardino prosegue per un breve tratto ancora con grandi alberature di pregio, tra cui Taxodium e cipressi lungo il fossato. Poco oltre prende il sopravvento la campagna con i filari di vite che testimoniano l’attuale vocazione della proprietà.

Estinto a fine Ottocento il ramo della famiglia Giustinian che aveva abitato la villa per secoli, la proprietà in abbandono è stata acquistata nel 1930 dal barone Tito Ciani Bassetti che ha valorizzato i terreni con la coltivazione della vite. Oggi il nipote Vincenzo con il figlio Claudio dividono le cure tra la conservazione del bene e la produzione di vini di eccellenza e aprono all’ospitalità internazionale con il bed & breakfast allestito in una delle torri d’angolo.

Castello di Roncade

Via Roma, 141 – 31056 Roncade (TV)
Tel. 0422 708736 – info@castellodironcade.com
www.castellodironcade.com



_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______