Fiera Internazionale dell’Agricoltura di Santa Lucia di Piave – 14 – 15 -16 dicembre 2019

Fiera Internazionale dell’Agricoltura
di Santa Lucia di Piave 2019!

14 – 15 -16 dicembre 2019

Edizione numero 1359

Tra meno di un mese ritorna a Santa Lucia di Piave la Fiera Internazionale del comparto agricolo, che fonda le sue radici in una tradizione millenaria, punto di riferimento di settore per il Nord-Est con un progetto espositivo dinamico che guarda al futuro, puntando sull’innovazione, la tecnologia e la sostenibilità delle filiere produttive.

1359^ Fiera Internazionale dell’Agricoltura di S. Lucia di Piave

#FiereSantaLucia

Per maggiori info:
www.fieresantalucia.it

 

Attesi migliaia di visitatori

A Santa Lucia di Piave la 1359a edizione della Fiera Internazionale dell’Agricoltura.

Fiera internazionale del comparto agricolo, che fonda le sue radici in una tradizione millenaria, punto di riferimento di settore per il Nord-Est con un progetto espositivo dinamico che guarda al futuro, puntando sull’innovazione, la tecnologia e la sostenibilità delle filiere produttive.

Una proposta fieristica trasversale e completa, che propone tutte le novità del mercato, i migliori prodotti e servizi per l’agricoltura, la viticoltura, la frutticoltura, la zootecnica, le attività forestali e del settore delle energie rinnovabili.

Su uno spazio espositivo di oltre 50 mila metri quadrati verranno presentate le ultime novità in campo agricolo, i migliori prodotti ed i migliori servizi per l’agricoltura, la viticoltura, la zootecnica e la frutticoltura. Non mancheranno inoltre attività e prodotti per le attività forestali e per il settore delle energie rinnovabili.

Il programma delle Fiere 2019

Numerose iniziative per tutti i gusti, a partire da VITA – Viticoltura, Innovazione, Tecnologia, Ambiente, il salone biennale, giunto alla sua terza edizione, dedicato agli operatori con le principali novità del settore.

Aperto al pubblico sarà inoltre Madre Natura, un angolo pensato per presentare le eccellenze enogastronomiche locali ed internazionali, grazie alla presenza di numerose realtà del territorio e di delegazioni estere con i propri prodotti tipici.

A chiudere, Bietica, il salone dedicato alla sostenibilità ambientale e dell’agricoltura biologica.

ORARI:

Sabato: 9.00 (campo fiera e pad. Ex Filande) – 18.00
Domenica: 9.00 (campo fiera e pad. ex Filande) – 18.00
Lunedì: 8.00 (campo fiera) – 18.00

Chiusura pad. ex Filande (sabato e domenica): 19.00

BIGLIETTI:
Intero*: 7,50 €
Ridotto*: 5,00 €
(under 14, registrazione on-line, invalidi, soci Coldiretti – Cia – Confagricoltura, Carta Verde abbonati Vita in Campagna)
Gratuito*: (under 10, disabile + accompagnatore, tessera AEFI)
Family*: 10,00 € (2 genitori + bambini)
Vip: 10,00 € (free pass giornaliero)

* valido per un accesso all’area Campo Fiera e un accesso ai pad. Ex Filande

Fiere di Santa Lucia di Piave
Strada Provinciale 45, 31025 Santa Lucia di Piave (TV)

 

___________

LE FIERE DI SANTA LUCIA NELLA STORIA

Da mercato sacro a Lught a sagra di Santa Lucia

Legata ai lontani traffici sulla via Hungarica e all’uso del guado di Lovadina (passo obbligato tra il Nord e il Sud d’Europa) ma anche ai commerci di Venezia con Germania, Austria, Fiandra….. E’ antichissima tradizione quella delle Fiere di Santa Lucia sub Silva. Tanto da perdersi nelle nebbie dei secoli sulle remote origini del paese che sarebbe sorto sul luogo di un già affermato e consolidato mercato paleoveneto pagano di cavalli, sacro Lught dio della luce, sostituito dal culto cristiano in onore di Santa Lucia de Sub Silva, attirerà devoti, pellegrini e mercanti. La prima era chiamata sagra perchè si consumava sul sagrato (luogo sacro e sede di camposanto); Di fronte, e proprio sull’area oggi occupata dagli edifici della ex Filanda Ancilloto, si ergeva il perduto Palazzon grando, munito di “torreselle”, che apparteneva al conte Vinciguerra quondam Giacomo di Collalto.

Fiera da secoli famosa

Per essere sorta ai limiti di un importante crocevia tra la Via Hungarica e il Guado di Lovadina, dove già dal 1124, transitavano numerosi marcanti con i loro carichi commerciali, diretti o provenienti dalle fiere d’Ungheria, Austria, Carinzia, Germania e da ogni altra provincia, la Fiera di Santa Lucia conquistò fama soprattutto come mercato di cavalli, asini, buoi, ovini, suini, ma anche per canapa e lana. Ancora ai giorni nostri, cittadini del Tirolo e dell’Ungheria attestano di nonni commercianti di cavalli e abituali frequentatori delle Fiere di Santa Lucia. Il Beotto scrive che anziani del Polesine, del Cadore e del Friuli rammentano come il mercato della canapa grezza e lana avesse il suo importante centro nell’annuale appuntamento fieristico santalucese.

Il movimento Fiere di Santa Lucia nel “Districtus” trevigiano si documenta negli “Statuta Civitatis Tarvisii” del secolo XIV, proprio nel 1313 ne confermano la scadenza acquisita per diritto di antica consuetudine “quae fiant sicuti consueta sunt fieri”. Determinare però con esattezza l’antichità delle Fiere di Santa Lucia de Sub Silva non è impresa facile. Il Sottana, sulla base di una nota riferita alla Rubrica Expensarum del 1313 del Comune di Treviso, farebbe risalire le origini del mercato annuale santalucese al periodo anteriore l’anno 661 d.C., sostenendo che il fenomeno fieristico intitolato a Santa Lucia in terra veneta precedeva quello antichissimo di San Michele di Verona, riferito appunto al secolo VII. Sul filone di tale tradizione è inserita l’ipotesi della classifica progressiva delle Fiere di Santa Lucia, iniziata da un quotidiano del dopoguerra e portata ai giorni nostri, secondo la quale quest’anno 2012 ricorrerebbe la 1353^ edizione.

Da INNOCENTE SOLIGON Le Grave mobili. S. Lucia di Piave nella Storia editore Comune di Santa Lucia di Piave (prima edizione 1984, seconda edizione 1994)



Per maggiori info:
www.fieresantalucia.it

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

_______


Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.

_______


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______