Fiera e Festival delle Foreste 2020 tra Longarone e Cansiglio – 11, 12 e 13 settembre 2020

 

Si avvicina la seconda edizione di Fiera & Festival delle Foreste, che dall’11 al 13 settembre eccezionalmente si sdoppierà tra Longarone Fiere e i boschi del Cansiglio.

Il presidente di Longarone fiere: “Si apre un’edizione speciale, di grande prestigio internazionale per il numero e la qualità dei soggetti proponenti. Un’occasione d’oro per ragionare assieme di cambiamenti climatici, gestione e rilancio del territorio e delle montagne, con un focus particolare sul Green Deal, l’importante programma europeo per la sostenibilità futura del pianeta”.

Mancano pochi giorni alla seconda edizione di Fiera & Festival delle Foreste che si terrà venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 settembre. Nella tre giorni è previsto un ricco programma d’iniziative divise tra i padiglioni di Longarone Fiere, dove ci saranno le conferenze e gli eventi culturali, e i boschi del Cansiglio, dove si terranno le dimostrazioni nei cantieri per l’esbosco delle ceppaie rimaste dopo l’abbattimento degli alberi per la tempesta Vaia, la lavorazione dei terreni e la viabilità forestale.

 

Torna Fiera e Festival delle Foreste e raddoppia tra Longarone e Cansiglio

L’11, 12 e 13 settembre la seconda edizione della
Fiera e Festival delle Foreste.

Due eventi in uno: nei padiglioni della fiera di Longarone le conferenze e gli eventi culturali; tra i boschi del Cansiglio i cantieri dimostrativi e le esposizioni sull’esbosco, la viabilità forestale e la lavorazione del legno.

Il presidente Bellati: “Vaia ci ha posto davanti all’urgente necessità di studiare e approfondire i cambiamenti climatici. Diamo continuità al percorso avviato l’anno scorso tenendo a riferimento il Green Deal, il progetto della Commissione europea per la sostenibilità futura del pianeta”.


Dopo l’esordio dello scorso anno, nel fine settimana dell’11, 12 e 13 settembre torna a Longarone Fiere la Fiera e il Festival delle Foreste. La manifestazione assume un rilievo internazionale per il prestigioso panel di soggetti coinvolti nell’organizzazione: si svolge, infatti, in collaborazione con la Regione Veneto, la Regione Friuli Venezia Giulia, la Provincia di Belluno, Veneto Agricoltura; Paulownia Italia; con la partecipazione della Commissione europea e del Parlamento europeo; col patrocinio del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali.

Due le tipologie di iniziative previste: nei padiglioni di Longarone fiere si svolgerà un ricco programma di eventi culturali con mostre, convegni, workshop, laboratori e performance musicali (alcuni in presenza, altri via webinar), indirizzati al mondo istituzionale, associativo, della formazione, della ricerca e dell’innovazione; tra i boschi del Cansiglio, in località Pian Rosada e Valscura, si terranno dei cantieri dimostrativi di estrazione delle ceppaie rimaste dopo la tempesta Vaia e per la successiva lavorazione dei terreni liberati, con focus sulle buone pratiche nella gestione degli schianti, la sicurezza sul lavoro e la viabilità forestale. Si potranno anche visitare alcune esposizioni dinamiche di macchinari e attrezzature forestali per l’esbosco e le prime lavorazioni del legno, un’importante vetrina per le aziende del settore e un’occasione per gli addetti al lavoro di assistere alla migliore espressione della meccanizzazione forestale nel contesto operativo più indicato.

La Fiera e il Festival delle Foreste avrà un importante incontro di preview due giorni prima della cerimonia d’inaugurazione, mercoledì 9 settembre, nell’ambito della kermesse Cortina Tra le Righe.

Tanti gli appuntamenti in programma.
Da segnalare, tra gli altri, venerdì 11 settembre alle 14.30 nell’hangar di Veneto Agricoltura in Cansiglio, la tavola rotonda su “Il futuro delle politiche di sviluppo rurale dell’Unione europea e il Green Deal”, con la partecipazione di tutti i partner della manifestazione.

Il palinsesto dettagliato è da oggi consultabile on line su www.longaronefiere.it.

“Il dopo Vaia ci ha lasciato la sfida del ripristino del bosco e della messa in sicurezza del territorio – spiega Gian Angelo Bellati, presidente di Longarone fiere, nel presentare la seconda edizione della manifestazione – Ma, soprattutto, ci ha posto davanti all’urgente necessità di studiare e approfondire il tema dei cambiamenti climatici, sempre più evidenti anche a casa nostra: la Fiera e il Festival delle Foreste vuol connotarsi sempre di più quale luogo di approfondimento sui temi ambientali, con il coinvolgimento di tutti gli stakeholder pubblici e privati chiamati a confrontarsi insieme sulle problematiche aperte tenendo a riferimento le linee guida, le prospettive e gli obiettivi del Green Deal il grande progetto della Commissione europea per la sostenibilità futura del pianeta”.

Sito: https://www.longaronefiere.it/fiera-festival-foreste
News e programma: https://www.longaronefiere.it/category/fiera-festival-foreste
Facebook: https://www.facebook.com/foreste.dolomiti

Longarone Fiere Dolomiti
Via del Parco, 3 – 32013 LONGARONE (BL)
fiera@longaronefiere.it – 0437 577 577 – www.longaronefiere.it

 

COME ARRIVARE

Il Quartiere Fieristico di Longarone Fiere Dolomiti è facilmente raggiungibile dalla Strada Statale n. 51 di Alemagna, all’altezza del comune di Longarone.

In auto
Uscita Cadore – Cortina dell’autostrada A27
Venezia-Belluno, si trova a 7 km dalla Fiera

In treno
La stazione ferroviaria di Longarone è a 200 metri dalla Fiera

In aereo
Longarone Fiere Dolomiti è agevolmente raggiungibile dagli aeroporti internazionali di Venezia e Treviso
– L’aeroporto internazionale Marco Polo di Venezia si trova a un’ora di auto in autostrada.
– L’aeroporto di Treviso su sui operano compagnie low-cost si trova a 45 minuti di auto in autostrada




MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui



Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it