“Desiderantes”, mostra di pittura di Lina Sari a Conegliano – dall’1 dicembre al 26 gennaio 2014

“Desiderantes”, mostra di pittura di Lina Sari a Conegliano presso lo spazio espositivo di Quartiere Latino Libri. La mostra restera’ aperta dall’1 dicembre al 26 gennaio 2014. L’inaugurazione della Mostra sarà domenica 1 dicembre, alle ore 17,30. Curata e presentata da Corrado Castellani, la mostra è patrocinata dalla città di Conegliano, dalla città di Ponte di Piave e da Oderzo Cultura e avrà ingresso libero e gratuito.

Lina Sari presenta nello spazio espositivo di Quartiere Latino Libri un’ampia rassegna di opere appartenenti alla produzione più recente, che testimoniano un’importante evoluzione nell’approfondimento dei temi su cui si è concentrata negli anni la sua ricerca. Il corpo e la femminilità, l’intimità e il turbamento, l’incontro riuscito e quello mancato, sono affrontati attraverso una trama di pensieri e di emozioni che in questa pittrice colta e raffinata si traduce in una fantasmagoria di colori e di figure. Gli angeli, i satiri, gli animali che popolano le scene dei suoi dipinti e le sue scatole delle meraviglie evocano situazioni poetiche e visionarie, appartenenti a narrazioni misteriose, che coinvolgono intensamente lo spettatore. L’appassionata adesione all’esistenza, l’irrequietezza del desiderio, l’accettazione della sofferenza contribuiscono all’addensarsi dei significati che danno vita a un’esperienza artistica di particolare spessore.

L’Azienda Vitivinicola Il Colle, da sempre vicina al mondo dell’arte e della cultura, e’ sponsor della mostra.

Le opere di Lina Sariafferma Corrado Castellani, curatore della mostramettono in uno stato d’animo simile a quello di chi è sul punto di intendere il senso chiaricatore di un enigma che lo riguarda, ma che continua a sfuggirgli, e, perplesso, si trova di fronte a qualcosa al tempo stesso di familiare ed estraneo, di coinvolgente e inquietante. Collocati sotto il segno del desiderio, i suoi lavori abitano una terra d’esilio, distante dalla patria del cuore, a cui alludono da una lontananza che comporta incertezza e sofferenza, ma anche estasi e attesa. Sari ha scritto: “il dolore è ineliminabile e necessita di essere sopportato e quindi adornato”, compito che implica accettare la precarietà e la contraddittorietà dell’esistenza, la fatica e il logoramento delle relazioni, le delusioni e le tristezze dell’eros – e farne materia per l’arte. Tra lucido disincanto e resistente volontà d’incanto, Eros è il demone per eccellenza del desiderio. Nella sua pittura è declinato nell’orizzonte della femminilità, che è destino e chance, che radica il pensiero nel corpo, in una serie di situazioni che vanno dal candore verginale alla provocazione sessuale, al protettivo abbraccio materno. Gli angeli, i satiri, gli innocenti animali che frequentano queste scene sono gure demoniche ed emblemi passionali che raccontano un’alterazione, ma anche una mediazione, un passaggio. Le narrazioni da cui provengono sono ormai confuse e irrecuperabili, ma di esse permane il sapore, quasi il profumo di un altrove, senz’altro della coscienza, forse anche dell’essere.”

Lina Sari – Biografia

Lina Sari, laureata in lettere all’Università di Padova e diplomata all’Accademia di Belle Arti a Venezia, già docente presso il Liceo Artistico di Treviso, lavora da oltre quarant’anni con i più svariati materiali e tecniche artistiche. Così facendo cerca di costruire da innumerevoli errori una piccola verità – gli inniti tesori di una stanza vuota e il silenzio che rende visibile quello che sembra il granello di polvere più interessante del mondo – . Respirando umori diversi ha collaborato con Mario Schifano, Giosetta Fioroni, Goffredo Parise, Erri De Luca, Andrea Zanzotto. Dal 1987 lavora con il “Teatro Dei Sensibili” di Guido Ceronetti. Nel corso degli anni molte sue opere sono state presentate in tutta Europa. Attualmente sta preparando una retrospettiva personale che si terrà a Tokio nel 2014. Vive e lavora ad Oderzo.

Azienda Vitivinicola Il Colle
Via Colle 15 31020 San Pietro di Feletto Treviso

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

_______


Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.

_______


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______