Cocoradicchio 2015 al Ristorante Marcandole a Salgareda – 21 e 22 gennaio

articolo collegato: CocoRadicchio 2019

_____________

È l’ora del Cocoradicchio!

Mercoledi 21 e giovedi 22 gennaio
al Ristorante Marcandole di Salgareda

Con l’arrivo del nuovo anno, si rinnova l’appuntamento con il “fiore d’inverno” tanto apprezzato e conosciuto in Italia e all’estero. Proprio con questo scopo, è nato nel 1988 Cocoradicchio: valorizzare due preziose gemme del territorio come il Radicchio rosso di Treviso e il Variegato di Castelfranco IGP.

I ristoratori del gruppo daranno vita ad una serie di appuntamenti per promuovere e valorizzare questi ortaggi d’eccellenza. Il tema pensato per la manifestazione è ‘in punta di bacchetta’: valorizzare cioè quegli elementi che si potranno ricercare nelle ricette create appositamente dagli chef e che non mancheranno di stupire e sorprendere piacevolmente anche i palati più raffinati.

Il compito di aprire la nuova edizione della rassegna spetterà, il 21 e 22 gennaio, al Ristorante Marcandole di Salgareda: l’eleganza della cucina di mare si sposa con gli ortaggi eccellenza di Marca.

E da Salgareda il percorso enogastronomico si snoderà lungo le strade della Provincia di Treviso per concludersi da Celeste a Casa Gobbato la prima settimana di marzo, non prima di aver fatto tappa ancora una volta in Germania da Der Katzlmacher dove la buona cucina trevigiana saprà valorizzare le nostre tradizioni culinarie anche oltre confine.

La rassegna è curata dall’agenzia Eventi di Conegliano.

Per maggiori info:

Ristorante Marcandole
via Argine Piave, 7 – 31040 Salgareda (TV)
Tel: 0422 807881 – 747026
info@marcandole.itwww.marcandole.it

Giorni di chiusura: Mercoledì sera e il Giovedì, tutto il giorno

____

Ristorante Marcandole

Miglior Ristorante di Pesce dell’Alpe Adria 2014 della Guida Magnar Ben 2014

magnarben2014

Questione di passione, quella di Roberta e Alessandro Rorato, due fratelli che nel tempo hanno saputo trasformare il locale da trattoria in ristorante gourmand. Qui in zona Piave fino agli anni 50/60 si pescavano le marcandole pronte per una fragrante frittura che accompagnava serate danzanti sotto il pergolato. Roberta e Alessandro da quando papà si è ritirato sono cresciuti e hanno fatto crescere negli anni un “movimento enogastronomico” con costante e caparbia qualità nella ricerca di prodotti e nella ricerca in cucina che va riconosciuta e premiata. In tavola subito il cestino di pane e grissini fatti in casa (5/6 qualità), poi un carpaccio di baccalà alla pizzaiola, la sardina fritta con bufala e pomodorini, il piatto gran crudo con 10 assaggi personalissimi, tra cui le tagliatelle di seppia con alghe e la mazzancolla con agrumi e anice stellato, il risotto al san pietro con pevarase e colatura di alici, il filetto di branzino in crosta di pan brioche, foie gras e gelatina di Picolit. Cucina stimolante, dinamica in movimento ma concreta particolarmente intriganti i dolci come la “sfera”. 600 i vini in carta. Bravi!

Recensione tratta da Guida Magnar Ben – Best Of Alpe Adria 2014

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______