Carpene’ Malvolti e le nuove prospettive sul mercato cinese

Carpene’ Malvolti e le nuove prospettive
sul mercato cinese

Una delegazione di opinion leader asiatici in visita in Italia su iniziativa dell’”Istituto Grandi Marchi” e del Consorzio “Italia del Vino”

Il vino Italiano alla conquista del Celeste Impero. L’Istituto Grandi Marchi unitamente con Italia del Vino – nell’ambito del progetto triennale d’intervento “Italia in Cina”, il cui obiettivo è quello di formare i futuri ambasciatori del vino Italiano in Cina – dal 6 al 15 Luglio accompagnano in un educational tour, attraverso le cantine e i vigneti delle principali denominazioni Italiane, una delegazione di 45 top influencer tra opinion leader e giornalisti enoici provenienti da Cina e Hong Kong.

Un viaggio tra vigneti e cantine in cui, durante il walkaroundtasting d’apertura, partecipa anche la storica Cantina Carpenè Malvolti: una istituzione della spumantistica Italiana, per la sua storicità ma soprattutto per il ruolo di primo piano che ha rivestito la Famiglia Carpenè – fin dalla sua fondazione datata 1868 – nello sviluppo della Spumantistica Italiana e del  Prosecco. Una Famiglia di grandi innovatori, in ambito scientifico prima con la messa a punto di una metodologia di spumantizzazione ad hoc per il vitigno Glera, nell’internazionalizzazione del Brand e del prodotto poi, fino alle strategie di comunicazione e marketing, che aprono oggi gli orizzonti a nuovi consumatori, attraverso un nuovo modo di approcciarsi al Prosecco e lo sviluppo di nuove occasioni di consumo. Tutto nel pieno rispetto della tradizione, che contraddistingue il Marchio e i suoi valori storici e fondanti fin dalla sua nascita.

La delegazione asiatica, potrà assaggiare e scoprire quanto legame con il Territorio ci sia in ogni singola bollicina di Prosecco, degustando le due tipologie più rappresentative della produzione della D.O.C.G., come il 1868 Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Extra Dry D.O.C.G. e il 1868 Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore di Cartizze D.O.C.G., entrambi recentemente pluripremiati in concorsi enologici internazionali con prestigiose riconoscimenti.

“Quello cinese è un mercato su cui, già presenti da diversi anni, registriamo significative performance – ha raccontato il Global S&M Director di Carpenè Malvolti Domenico Scimonee con una economia in forte ascesa come quella del principale mercato asiatico le prospettive di crescita rimangono altrettanto interessanti. La Cina, come anche gli altri paesi dell’area BRICS, ha dimostrato una forte sensibilità a tutto ciò che può rappresentare uno status symbol di stile occidentale, e in modo più evidente per l’Italian Life Style. Ecco quindi che l’offerta enologica Italiana tutta, e il Prosecco in particolare, rappresentano il settore che meglio è riuscito a insediarsi e declinarsi in quel particolare contesto, seppur tanto distante per stile di vita e di consumi. Un apprezzamento che premia con percentuali di crescita a due cifre le nostre selezioni spumantistiche D.O.C.G., che per noi rappresentano l’espressione produttiva strategicamente più considerevole.

Anche su questo mercato – ha continuato Scimone – la nostra presenza trova ulteriore sinergia nell’attività di promozione sviluppata insieme all’Istituto Grandi Marchi – di cui Carpenè Malvolti si privilegia di far parte – da tempo impegnato in una serie di eventi business e consumer per promuovere e comunicare le eccellenze del vino Italiano nel mondo. E parallelamente, attraverso una efficace strategia di presidio distributivo condotta dalla nostra stessa Cantina e il nostro Partner distributivo ASC Fine Wines, con mirati e significativi investimenti di marketing e comunicazione. In questa direzione, quindi, l’operazione “Italia in Cina” ben si coniuga con la nostra strategia, convinti che fornire ai potenziali ambasciatori cinesi gli strumenti e le informazioni per meglio comprendere la varietà e la complessità della nostra realtà vitivinicola, rappresenti un ulteriore passaggio per la diffusione del cultura del vino Italiano, nei mercati emergenti e prospettici come quelli Asiatici.”

A confronto con i più significativi Paesi produttori, che registrano un decremento a due cifre percentuali nelle esportazioni di vino verso la Cina, il nostro Paese sostanzialmente difende le proprie posizioni, perdendo solo un -2% in valore – compensato da un aumento del 5% dei prezzi medi delle bottiglie esportate – e un -4 a volume. Più ragioni e più opportunità quindi per fare sinergia nella promozione dell’offerta vitivinicola Italiana.

Per info :


Carpene’ Malvolti
Via A. Carpenè, 1, 31015 Conegliano (TV)
Tel. 0438 364611 fax 0438 364690
info@carpene-malvolti.comwww.carpene-malvolti.com

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______