Carpene’ Malvolti festeggia i 140 anni della Scuola Enologica con una spumeggiante iniziativa dedicata alla città di Conegliano

“Conegliano si veste di Carpenè”, da oggi, venerdi, il coinvolgimento del centro storico

Sarà un fine settimana all’insegna delle bollicine per tutta la Città di Conegliano, quello che inizierà Venerdì 13 Maggio: proprio nell’anno in cui Conegliano è stata nominata “Città Europea del Vino“, la storica  Cantina Carpenè Malvolti – una delle più antiche Case Spumantistiche d’Italia nonché primo produttore di Prosecco Spumante dal 1868 – si è fatta promotrice di una “spumeggiante” iniziativa con l’intento di celebrare la prestigiosa tappa storica dei 140 anni, raggiunta dall’Istituto Cerletti – Prima Scuola Enologica d’Italia – che è stato fondato nel 1876, grazie al capostipite della Famiglia Carpenè, Antonio.

Siffatta iniziativa, realizzata peraltro con la preziosa collaborazione degli Studenti dell’Istituto, prevede il coinvolgimento delle Istituzioni Culturali e degli Esercenti di Conegliano da Venerdì 13 a Domenica 15 Maggio e consiste nell’allestimento di numerose siti culturali ed artistici nonchè vetrine commerciali attraverso l’utilizzo di eleganti confezioni regalo, shoppers, spumantiere, bicchieri e naturalmente bottiglie di 1868 Extra Dry Prosecco Superiore DOCG della medesima Cantina.

La Scuola Enologica fa parte di noi, così come anche la Carpenè Malvolti fa parte della nostra società – sottolinea il Sindaco di Conegliano Floriano Zambon – ed oggi sono particolarmente onorato di rappresentare la città di Conegliano, altresì Città Europea del Vino 2016. La coincidenza di tale significativo riconoscimento con il 140° anniversario dalla fondazione della Scuola, conferisce a questo evento un significato particolarmente rilevante per tutto il nostro Territorio, da sempre impegnato nella valorizzazione della vitivinicoltura.

Insieme agli Operatori culturali e commerciali della Città, si intende omaggiare colui che nel 1876 ha fatto in modo che Conegliano ospitasse la Prima Scuola Enologica d’Italia, ovvero Antonio Carpenè. Abbiamo quindi risposto con entusiasmo all’iniziativa promossa da Carpenè Malvolti di riportare tra i cittadini il simbolo di questo Territorio che, ancora oggi come allora, dimostra di essere sempre proiettato al futuro, in ragione anche allo storico contributo di illustri personalità a cui ha dato i natali.

Nel 1876 con la fondazione della Scuola, oggi con la partecipazione a progetti internazionali che coinvolgano anche altre realtà scolastiche ed altre Città del Vino, Italiane ed Europee. Se oggi il Territorio di riferimento del Conegliano Valdobbiadene è candidato a divenire Patrimonio dell’Unesco, è altresì merito del valore che questo “baluardo della cultura vitivinicola ed enologica” ha saputo creare ed accrescere – conclude Zambon – e tutto ciò grazie all’innata lungimiranza di uno scienziato come Antonio Carpenè che per primo riuscì a intuire le potenzialità del Territorio e della viticoltura che ivi si poteva sviluppare”.

Siffatta iniziativa vuole altresì essere un omaggio alla Città di Conegliano, con cui la Famiglia Carpenè ha da sempre avuto un legame storico caratterizzato da reciproca stima e profondo affetto. Tutte le vetrine che aderiscono all’iniziativa saranno fotografate ed entreranno a far parte della documentazione ufficiale delle celebrazioni per i 140 anni del Cerletti.

Per info :

Carpene’ Malvolti
Via A. Carpenè, 1, 31015 Conegliano (TV)
Tel. 0438 364611 – info@carpene-malvolti.comwww.carpene-malvolti.com

 

 

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

_______


Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.

_______


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______