Il volto nuovo di Carpene’ Malvolti si svela al Vinitaly 2013

CARPENE’ … DAL 1868

Presentata al Vinitaly la nuova strategia comunicativa  della storica azienda del Prosecco DOCG, le nuove logiche del concept, della comunicazione e dell’immagine incontrano i nuovi Media passando per Carosello

CARPENE’ dal 1868 la quintessenza delle bollicine e della festa, chiave per rendere ogni occasione speciale e indimenticabile. Da sempre e per sempre. Un marchio che si è caratterizzato per quel segno grafico distintivo che storicamente lo accompagna e che oggi più che mai rappresenta il principale asset dell’azienda per rimanere fedele alla tradizione, volgendo lo sguardo all’innovazione: un ottagono dorato sigillato dalla corona, che ritrova la sua centralità e si declina in una figura più moderna, dinamica e proiettata al futuro dentro cui esplode il nuovo concept aziendale attraverso immagini di vita vissuta. Quattro diverse contestualizzazioni di consumo che rispecchiano gli aspetti del sentimento (feeling), della convivialità (living) e della passione familiare (passion), per ogni contesto fisico e temporale (forever).

Ecco il nuovo stile comunicativo di Carpenè Malvolti, presentato al Vinitaly nella conferenza stampa sul tema ‘La contemporaneità della comunicazione, da Carosello ai Social media’ condotta da Camilla Nata,  giornalista di Rai Uno a cui hanno partecipato Mario Mazzer, architetto designer, Carlo Cambi, giornalista e scrittore e Marina Ceravolo, direttore Sviluppo Ricerche e Scenari Media di Sipra.

“La nostra filosofia è quella di essere sempre vicino al consumatore – premette Rosanna Carpenè, quinta generazione della dinastia più longeva della spumantistica italiananon solo con i prodotti ma anche nel modo di comunicare e soprattutto creando insieme a loro nuove occasioni di consumo. Quello delle bollicine, è infatti un comparto dell’enologia che ha vissuto un rinnovato sviluppo e che continua a prestarsi ad occasioni di consumo più ampie rispetto ad altri segmenti. Abbiamo così ritenuto opportuno innovare la strategia comunicativa incentrandola  sulle emozioni, le occasioni, la convivialità attraverso contestualizzazioni di consumo in cui i protagonisti sono i consumatori stessi e le loro scelte di affidarsi alle bollicine di Prosecco per rendere speciale ogni momento della loro vita. Il claim “CARPENè”vuole  trasmette un messaggio di universalità e continuità temporale: CARPENè, attuale ieri come oggi, domani e per sempre, ovunque e con chiunque”.

Nuova strategia di immagine dunque per il marchio Carpenè Malvolti e di conseguenza nuovo look anche per le bottiglie che si slanciano nella forma, pur rimanendo fedeli alla loro storicità, innovandosi nell’etichetta, attraverso il nuovo pack (forma e veste) con l’obiettivo di interpretare lo spirito giovane, minimal e easy chic del Prosecco, senza impoverire né banalizzare i codici estetici ed etici della Carpenè Malvolti.

Tante le novità in arrivo per Carpenè Malvolti dunque, la cui strategia rimane comunque fondante su un principio imprescindibile: quello di essere da quasi 150 anni una realtà fortemente legata al territorio di appartenenza. Legame che questo nuovo orizzonte comunicativo esalta ancora di più, come sostiene Mario Mazzer architetto e designer, che interpretando questo restyling di immagine aziendale dichiara: “Dici Carpenè Malvolti e subito la mente riconduce alle verdi colline della Marca Trevigiana e di Conegliano, come recitava il loro spot in onda su Carosello negli anni Settanta, territorio in cui questo marchio storico della spumantistica riesce a rappresentare attraverso il vino l’intima relazione che l’uomo ha con l’ambiente circostante. E’ un’azienda fortemente radicata che ha capito e saputo cogliere le qualità del territorio, ha creduto nella formazione e nella ricerca tanto da fondare la prima scuola enologica in Italia e ha saputo evidenziare il “terroir” con innovazione. Il concetto di made in Italy che si percepisce all’estero è quello di uno stile di vita ma in realtà è molto di più: è sviluppo e interpretazione delle biodiversità, ma è soprattutto innovazione della tradizione. E Carpenè Malvolti, attraverso la sperimentazione e il continuo confronto, è un puro esempio del vero made in Italy. E’ un esempio eccellente di come si può raccontare un territorio ed esportarne i valori con l’interazione – Genius Loci – di luoghi e identità”.

“Nel nuovo concept di Carpenè Malvolti,ha affermato Carlo Cambi, giornalista e scrittore, trovo giusta fusione tra cultura profonda e leggerezza d’esistenza, tra mito e fantasia, tra mistero e sogno. Si potrebbe dire che è un’operazione d’immagine e di marketing bottom up, cioè promuovere il prodotto attraverso la forza del marchio in una dimensione più alta di fruizione e dunque di percezione del valore. Senza dimenticare ciò che si è stati e si è. In fin dei conti la tradizione è proprio questo: innovare senza stravolgere, innovare senza obliare la propria origine”.

Marina Ceravolo, Direttore Sviluppo Ricerche Scenari Media, SIPRA ha esordito: “Carpenè Malvolti e Rai  sono fra quelle poche aziende  che possono dire, nel proprio settore, ci siamo da sempre e  ci saremo per sempre perché sappiamo  innovarci, rispettando la nostra identità. Oggi Sipra è qui perché partner di Carpenè Malvolti, dai tempi di Carosello, e perché oggi ha proposto un nuovo format, meglio un nuovo media, tradizionale nel nome, fortemente innovativo nei contenuti: Carosello Reloaded. Come Carosello classico andrà in onda su Rai 1 e chiederà alle aziende di intrattenere il pubblico con storie che raccontano i valori dei propri brand. Sarà caratterizzato da una creatività forte, coerente non solo con i valori dei propri target,  ma anche con quelli dei contenuti che veicolano il messaggio aziendale. Sentimento, passione, vita, sono i vostri valori , ma sono  anche i valori di Rai, per questo siamo partner ideale per progetti di comunicazione, compresi quelli più innovativi”.

Al termine della conferenza stampa, è stato consegnato il Premio Miglior Comunicatore del Vino a Luciano Ferraro, caporedattore centrale del Corriere della Sera il quale, ringraziando la famiglia Carpenè per il riconoscimento, ha dichiarato: “Carpenè Malvolti è una realtà veneta nella quale riconosco le mie origini. Ho dei ricordi di come fin da giovane il Prosecco fosse considerato un vino capace di creare una grande atmosfera. Una cena di pesce, Prosecco e la Laguna di Venezia rappresentavano un momento di vera estasi. Oggi il modo di comunicare il vino è cambiato e ci si affida molto spesso ad abbinamenti con musica e storie da raccontare. Le immagini, i volti riprodotti nella nuova campagna di Carpenè Malvolti sono evocativi di una azienda che si apre al mondo e a un modo nuovo di fare comunicazione, ovvero i Social Media e i blog”.

CARPENè  since 1868, forever.

_________

CARPENE’ MALVOLTI E LE SUE STORICHE BOLLICINE
SARANNO PROTAGONISTI MARTEDI’ 9 APRILE
CON L’ALFIERE DEL PROSECCO E
GOD SAVE THE…VINITALY

Sarà una giornata all’insegna delle degustazioni quella di martedì 9 aprile per Carpenè Malvolti. Se allo stand B5 del Padiglione 5 di Vinitaly l’appuntamento è per le ore 11 e le ore 16 con l’Alfiere del Prosecco 2012 Andrea Bravaccini e la degustatrice di Vini Buoni d’Italia Annie Stefanatto – che guideranno i partecipanti alla scoperta dei segreti del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG – un’altra imperdibile occasione sarà quella offerta da God Save the…Vinitaly, l’esclusivo appuntamento “fuori salone” organizzato dal sommelier blogger Andrea Gori direttore artistico, da PromoWine e Firenze Spettacolo Editore –  per la sera di martedì a partire dalle 19.30 all’Hotel Due Torri.

La storica azienda spumantistica di Conegliano presenterà in degustazione il 1868 Brut e il 1868 Extra Dry del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG – con la nuova veste grafica – e il Rosé Brut. A raccontare ai presenti i vini di questa azienda, leader nella DOCG, sarà l’enologo Carlo Cannaò del Collegio Enologi della stessa azienda.

Un appuntamento, quello al Due Torri, per operatori, stampa, ma anche per il grande pubblico che avrà così l’occasione di assaggiare una selezione di eccellenze dell’enologia presenti alla 47° edizione di Vinitaly. Dodici aziende, rappresentative di alcune regioni italiane come Toscana, Sicilia, Campania, Veneto e Piemonte, più un produttore francese di bollicine, che si ritroveranno nel prestigioso hotel in Piazza Sant’Anastasia con un invito a degustare in maniera diversa un bouquet poliedrico di aromi, accompagnato da una selezione di formaggi di Malga Faggioli 1140, prodotti di gastronomia e carne – battuta di fassona, crudi e cotti – della storica bottega veronese Carlo Alberto, oltre al grande buffet del Due Torri.

E’ consigliata la prenotazione, all’indirizzo mail salesduetorrihotel@duetorrihotels.com oppure allo 045 595044. Per informazioni è possibile consultare anche la pagina Facebook dell’evento, all’indirizzo https://www.facebook.com/events/362813923828051/?fref=ts

Le degustazioni delle ore 11 e delle ore 16 allo stand Carpenè Malvolti sono esclusivamente su prenotazione fino a esaurimento posti, da effettuare via Facebook tramite il profilo Carpenè Malvolti Official Page.

_________

30 CANDELINE PER LA RIVISTA SOMMELIER FISAR:
BRINDISI DI COMPLEANNO AL VINITALY CON LE BOLLICINE DI CARPENE’ MALVOLTI

Nella foto: Il Global Sales & Marketing Director di Carpenè Malvolti Domenico Scimone con
Mario Del Debbio e Roberto Rabachino durante i festeggiamenti per i 30 anni della rivista Il Sommelier Fisar

Trentesimo compleanno al Vinitaly per la rivista Sommelier FISAR, l’house organ della Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori che ha scelto di brindare a questo importante traguardo con le bollicine del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG di Carpenè Malvolti.

Si e’ tenuto allo stand B5 nel Padiglione 5 di Carpenè Malvolti al Vinitaly, per celebrare la ricorrenza – ma anche per rendere omaggio a un rapporto di collaborazione che dura da molti anni tra la Federazione e l’azienda di Conegliano – un esclusivo happy hour culminato con un brindisi collettivo a cui hanno partecipato insieme al Presidente Nazionale della FISAR  Mario Del Debbio, i componenti la Giunta Nazionale, i Consiglieri Nazionali, il direttore della rivista Roberto Rabachino, i giornalisti collaboratori e moltissimi associati.

“Quelli che festeggiamo oggi– ha commentato il Presidente Nazionale della FISAR Mario Del Debbiosono soltanto i “primi” trent’anni di un progetto nel quale abbiamo sempre creduto. Siamo consapevoli dell’enorme responsabilità che si nasconde nel comunicare il vino nelle sue molteplici declinazioni e per questo ci tengo a ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a far crescere e a mantenere vivo questo importante strumento di comunicazione, dalla direzione che si è avvicendata in questi anni fino ai collaboratori. Trent’anni sono un traguardo di assoluto prestigio, che abbiamo scelto di condividere con una realtà enologica di primo piano del nostro paese come Carpenè Malvolti. Ringraziamo la famiglia Carpenè per averci offerto l’opportunità di festeggiare insieme questo momento di gioia”.

Ai festeggiamenti per i 30 anni della rivista allo stand Carpenè Malvolti sono intervenuti, tra gli altri, anche il Sommelier Fisar dell’anno in carica Filippo Franchini e alcuni sommelier nati nello stesso anno della rivista, il 1983.

_________

A VINITALY LUNEDI 8 APRILE LA PRESENTAZIONE UFFICIALE DELLA INNOVATIVA STRATEGIA DI COMUNICAZIONE E DI  IMMAGINE DI CARPENE’ MALVOLTI

Carpenè Malvolti, contemporanea dal 1868. Centoquarantacinque anni da leader nello stile, nell’appeal e in particolare nella comunicazione, da sempre considerata dalla storica azienda di Conegliano un ingrediente fondamentale del successo. Sarà questo il tema ‘La contemporaneità della Comunicazione da Carosello ai Social Media’ promosso da  Rosanna Carpenè, – quinta generazione della dinastia più longeva della spumantistica italiana, – che introdurrà le nuove scelte strategiche che innoveranno il marchio sia nell’immagine che nel concept.

All’incontro che si terrà lunedì 8 aprile alle ore 12 allo stand di Carpenè Malvolti a Vinitaly (padiglione 5 stand B5) interverranno illustri ospiti come Mario Mazzer, l’architetto designer di fama internazionale, Carlo Cambi, giornalista, scrittore, autore televisivo e radiofonico e Marina Ceravolo, direttrice di Sviluppo Ricerche e Scenari Media di Sipra, moderati da Camilla Nata, giornalista di Rai Uno.

Un settore, quello della comunicazione, in cui la Carpenè Malvolti ha scelto di investire risorse ed energie fin dai tempi in cui ancora erano pochi i produttori di vino che credevano in questo strumento di promozione. Tra questi, anche Carosello, più che una trasmissione un vero e proprio fenomeno di costume per l’Italia del boom economico degli anni Cinquanta-Sessanta che aveva trovato nel televisore il nuovo focolare domestico attorno al quale riunire la famiglia. Carpenè Malvolti è stata una delle prime realtà aziendali del mondo del vino a scegliere proprio Carosello per entrare nelle case degli italiani candidandosi come compagno ideale dei momenti di festa. Dopo decenni di campagne pubblicitarie tradizionali, oggi la porta d’accesso al grande pubblico è diventata anche la rete e Carpenè Malvolti, ora come allora, sceglie di interloquire attraverso questo canale per entrare in contatto con quelle nuove fasce di consumatori che interagiscono con il mondo  dei ‘Social media’.

Al termine della conferenza stampa infatti, il microfono passerà nelle mani di Andrea Gori, sommelier giornalista e scrittore 2.0 che durante il momento social “WWW – What a Wonderful Wine”, farà il punto su come il popolo degli internauti percepisce il nuovo “communication style” di Carpenè Malvolti.

L’evento allo stand di Carpenè Malvolti si chiuderà con la consegna del Premio Miglior Comunicatore del Vino 2013 che verrà assegnato ad un personaggio del giornalismo distintosi per la sua professionalità nella comunicazione del mondo vitivinicolo.

Per info :
Carpene’ Malvolti

Via A. Carpenè, 1, 31015 Conegliano (TV)
Tel. 0438 364611 fax 0438 364690 – info@carpene-malvolti.comwww.carpene-malvolti.com

____________

 TRA COMUNICAZIONE E MOMENTI  DI CONSUMO, IL VOLTO NUOVO DI CARPENE’ MALVOLTI SI SVELA A VINITALY 2013

Numerose le novità che la storica casa spumantistica di Conegliano ha in serbo per la 47° edizione di Vinitaly

Sarà un Vinitaly all’insegna delle novità per Carpenè Malvolti, quello che andrà in scena a Verona da domenica 7 a mercoledì 10 aprile. Nel segno della continuità un volto nuovo al timone dell’Azienda – Rosanna Carpenè – la quinta generazione della dinastia più longeva della spumantistica italiana. E sarà l’occasione ufficiale per tenere a battesimo la nuova strategia aziendale, le innovazioni comunicative e il restyling del packaging, nella continua ricerca di nuove frontiere e nuove tendenze di consumo. Questo e molto altro, andrà a comporre il calendario delle iniziative in programma nei quattro giorni di manifestazione allo stand B5 del padiglione 5.

Si parte domenica 7 con l’inaugurazione della manifestazione ed un evento che ancora una volta sottolinea il forte legame di collaborazione che caratterizza già da molti anni il rapporto tra Carpenè Malvolti e la FISAR: uno speciale Happy Hour a partire dalle ore 17 introdurrà ai festeggiamenti per il 30° anniversario della rivista FISAR a cui seguirà una originale degustazione riservata a sommelier trentenni selezionati dalla stessa FISAR.

Lunedì 8 aprilesaranno invece proprio le novità della comunicazione e dell’immagine a salire sul palcoscenico. Nel corso della conferenza stampa “Carpenè Malvolti: la contemporaneità della comunicazione, da Carosello ai social media” – condotta dalla giornalista di Rai Uno Camilla Nata – attraverso le parole dell’architetto/designer Mario Mazzer e del giornalista e scrittore Carlo Cambi, verrà discusso e commentato come Carpenè Malvolti da sempre si distingua per la spiccata sensibilità ai temi della comunicazione e per l’originalità delle proprie campagne pubblicitarie, introducendo altresì la presentazione ufficiale del nuovo “concept comunicativo” di Carpenè Malvolti, rivisitato nell’essenza e nella grafica. Ospite d’eccezione sarà Marina Ceravolo, direttore Sviluppo Ricerche e Scenari Media – Sipra, concessionaria che gestisce in esclusiva la pubblicità su tutti i mezzi (radio, tv e web) e le piattaforme Rai e che nel periodo a cavallo degli anni Cinquanta e Sessanta ha fatto di Carosello una pietra miliare della storia della comunicazione italiana.

Al termine del dibattito, Carpené Malvolti rinnoverà il suo ringraziamento a coloro che con impegno e passione dedicano la propria vita alla comunicazione del vino, consegnando il premio Miglior Comunicatore del Vino 2013. Le nuove frontiere della comunicazione, saranno anche al centro anche del “Momento Social” animato dal blogger Andrea Gori, che darà vita a una sorta di laboratorio sulle nuove modalità di lancio di una nuova immagine d’etichetta nell’era social, riunendo comunicatori social e curiosi che interagiranno con foto e riprese con i proprio profili Facebook e lanceranno tweet con hastag #carpenecontest. Infine, nel pomeriggio alle 16.30, ci sarà una degustazione guidata dall’enologo Carlo Cannaò con il gruppo sommelier di Fiesole.

Martedì 9 sarà una giornata interamente dedicata alle degustazioni, tra cui ne emergono due in particolare alle ore 11 e alle ore 16, alla scoperta di come nasce il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG nelle sue molteplici espressioni ovvero 1868 Extra dry, 1868 Brut, 1868 Superiore di Cartizze, guidate da ospiti eccellenti: il vincitore del Gran Premio Alfiere del Prosecco 2012 Andrea Bravaccini affiancato dalle due degustatrici di Vini Buoni d’Italia Aurora Endrici (nella degustazione delle 11) e Annie Stefanatto (in quella delle 16).

Mercoledì 10 aprilechiusura in bellezza con una degustazione guidata in esclusiva per 30 selezionati sommelier della delegazione AIS di Avellino.

Per info :
Carpene’ Malvolti

Via A. Carpenè, 1, 31015 Conegliano (TV)
Tel. 0438 364611 fax 0438 364690 – info@carpene-malvolti.comwww.carpene-malvolti.com

 

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______