Carnevale di Venezia 2014 – programma eventi – dal 15 febbraio al 4 marzo

Carnevale di Venezia 2014
La Natura Fantastica
dal 15 FEBBRAIO al 4 MARZO

Presentate le linee guida dell’edizione 2014
del Carnevale di Venezia

La direzione artistica ha presentato alcune anticipazioni sull’edizione 2014 del Carnevale di Venezia, che rappresenta il prosieguo dell’ambizioso progetto di strutturazione del grande evento per ‘format’ caratteristici e distintivi, già perseguito nelle ultime tre edizioni, puntando da un lato sul recupero della tradizione storica locale e dall’altro sulla promozione del grande tema del mascheramento urbano.
Questa strategia, portata avanti dalla Direzione Artistica presieduta da Davide Rampello, sarà alla base della prosecuzione della proposta artistica nelle prossime edizioni 2014 e 2015.

CARNEVALE DI VENEZIA 2014
IL MERAVIGLIOSO E IL FANTASTICO NELLA NATURA
UN CARNEVALE DI FIABA – LA FANTASTICA FORESTA

Il Carnevale del fiabesco, del meraviglioso e del fantastico. Il Carnevale della fantasia e della natura.

Un Carnevale globale perché ogni cultura ha, fin dalle proprie origini, attinto al patrimonio del fantastico e del fiabesco come metafora narrativa della vita.
Un Carnevale dell’attualità perché il fiabesco naturalistico è il modo con cui affrontare, nella festa, i temi profondi del rapporto tra il genere umano e l’ambiente: i boschi, le valli, i mari, i monti, le lagune e le misteriose creature animali e vegetali che li abitano.
Tutti conoscono l’esigenza dell’uomo di raccontare il misterioso naturalistico mediante la favola. Le culture planetarie, prima nella forma dei miti, poi in quella della natura antropizzata di cui tanta parte si trova nella tradizione favolistica mondiale, dispiegano un giacimento infinito di simboli e di caratteri intorno alla creazione e all’origine della vita, agli elementi atmosferici, agli esseri vegetali e alle creature animali.

Oriente e Occidente, Asia e Oceania, Americhe ed Europa, Africa: nel Carnevale del fiabesco si cercherà il mascheramento ispirato alle fiabe storiche della tradizione europea, alle novelle arabe e mediorientali, ai simboli votivi delle culture africane e mesoamericane, fino alle allegorie indiane, mongole e dell’antico Catay.

L’obiettivo sarà quello di stimolare il pubblico della festa a riscoprire, con i mascheramenti individuali e con quelli urbani, il rilievo del fantastico, popolare e colto, esoterico e didascalico, nel suo rapporto tra l’uomo e l’ambiente. Venezia è in questo, come tutti sanno, un miracolo della fantasia essa stessa. Un pesce nella laguna, il punto d’intersezione delle culture alpine da un lato, dell’infinita landa d’acque che le galere percorrevano incessantemente sino all’Egitto dall’altro. Città interfaccia di Oriente e Occidente, dove i miti – e le paure – delle creature mostruose e stupefacenti d’oltremare venivano tradotti in narrazione, pittura, ornato architettonico, per poi essere esportati in Europa lungo i canali e le strade battute dai mercanti.

La natura e i suoi frutti possono trovare, nel Carnevale di Venezia, una nuova attualità nei personaggi mitologici delle culture classiche, nelle ninfe e nelle Nereidi, come nelle invenzioni del moderno, delle quali la rifiorita letteratura fantastica di questi anni documenta la forte attrazione da parte del favolistico contemporaneo.

A Venezia, nel Carnevale 2014, verrà rappresentato un enorme dizionario della fantasia: ogni maschera diventerà simbolica traccia materiale di uno straordinario incontro dello spazio con il tempo, laddove in qualche luogo nella nostra storia uno o più esseri umani hanno concepito un mito e ne hanno fatto immagine e narrazione. Un dizionario del fantastico senza tempo, un’enorme mappa morfologica della creatività umana libera da costrizioni e felice di esplorare la natura con i suoi misteri, di cui dar conto con forme, suoni e attitudini, libere di viaggiare nelle teste dei nostri antenati come quelle dei nostri bambini.

Per la città di Venezia, per le sue numerose istituzioni culturali, è un’occasione per contestualizzare nel territorio Veneto e lagunare la presenza del fantastico: dai boschi del Cansiglio alle cime delle Alpi, dagli orti e frutteti del Garda alle valli lagunari, dalle isole dell’Oriente oltremarino ai Fondaci armeni, turchi e greci. Un mondo di favola alimentato dai profumi e dai sapori dei forestieri, cresciuto nei segreti suoni delle lingue che i mercanti portavano dall’Oriente e dal nord Europa, documentato negli idiomi dei Principi e dei viaggiatori che affrontavano il lungo viaggio per Venezia, maestra di civiltà.

Principali appuntamenti del Carnevale 2014:

Venerdì 14 febbraio: Prologo, San Valentino
Sabato 15 febbraio: Apertura Festa Veneziana con spettacolo a Cannaregio.
Domenica 16 febbraio: Corteo acqueo – Canal Grande – Cannaregio
Sabato 22 febbraio: Festa delle Marie
Domenica 23 febbraio: il Volo dell’Angelo
Sabato 1 marzo: Sfilata dei Carri a Marghera
Domenica 2 marzo: il Volo dell’Aquila e il Volo dell’Asino a Mestre
Martedì 4 marzo: Svolo del Leon, Premiazione della Maria vincitrice del Carnevale 2014
Dal 22 febbraio al 4 marzo: Concorso Maschera più bella

PIAZZA SAN MARCO
Sfilate giornaliere
Ogni giorno un gruppo di attori comici, in grado di parlare anche in più lingue, animeranno le due sfilate giornaliere, una al mattino e una al pomeriggio, in cui si sfideranno i costumi più belli, nel consueto contest della Maschera più Bella. I partecipanti verranno selezionati dal pubblico stesso presente in piazza che avrà modo di votarli e farli avanzare fino alla vittoria finale. Ogni giorno verranno premiati due vincitori, che parteciperanno direttamente alla finale della Domenica Grassa. Lo stile premiato sarà chiaramente quello dell’omaggio alla Natura Fantastica, tema che ricorrerà anche nei costumi dei comici conduttori che saranno ispirati al mondo animale e vegetale della fantasia.

Animazione, Clownerie e Teatro di strada
All’interno di ogni sfilata si esibiranno anche tre compagnie di animazione con spettacoli di teatro di strada, clownerie, musica e danza. Gli spettacoli saranno selezionati anche in base alla coerenza con il tema e avranno lo scopo di animare la piazza e coinvolgere gli spettatori. Verranno selezionati spettacoli fruibili da pubblici differenti e per una visione anche da lontano.

Animazione Musicale Lunch time
Nella fascia oraria tra le 13 e le 15 la piazza sarà animata da un intrattenimento musicale e coreografico ispirato al mondo della natura e della tradizione fantastica.

PROPOSTE CULTURALI
Letteratura, Immagine e Mitologia della natura fantastica: animali, mostri e metamorfosi.
Il tema della natura fantastica, della metamorfosi, degli esseri fantastici che fondono uomo e animale ha da sempre stimolato la fantasia dell’uomo ed è stata narrata in poesia, prosa e drammaturgia attraverso innumerevoli forme, da tantissimi autori. Quest’anno verranno realizzate e selezionate progettualità culturali che si basino su opere che affrontino queste tematiche sia in forma musicale, di messa in scena, di lettura, di coreografia, di proiezione cinematografica. Il tema della natura fantastica unifica questi spettacoli e questi contributi che al termine della manifestazione si troveranno riuniti in forma di testi o di riflessioni, in un unico prodotto editoriale.

LA FORESTA NEI CAMPI
I principali Campi della città, tradizionalmente oggetto di progetti di animazione, intrattenimento e spettacolo, verranno quest’anno tutti coordinati secondo la metafora della Natura Fantastica, attraverso la chiave della musica, del travestimento e della Foresta che Vive in una città di Pietra.
L’idea è realizzare veri allestimenti vegetali con la piantumazione (temporanea) di alberi ed altri elementi vegetali che decorino i tradizionali palchi e le strutture d’allestimento previste per le attività ricreative.
Verrà realizzato un palinsesto di attività musicali dedicate soprattutto ad un pubblico giovane e sarà possibile travestirsi, truccarsi o semplicemente indossare la maschera, dell’animale simbolico che darà il nome al campo. Avremo così il Campo del Gallo Cedrone, il Campo dell’Asino, il Campo del Lupo e quello della Volpe. Ogni campo quindi un animale che popola l’immaginaria Foresta del Carnevale.

______

Il Carnevale di Venezia

Il Carnevale ha a Venezia origini antichissime. Sembra addirittura che il Carnevale venisse festeggiato già a partire dal X sec. Durante la Repubblica Serenissima i festeggiamenti duravano praticamente sei settimane, dal ventisei dicembre fino a Martedì Grasso quando le campane annunciavano l’inizio della Quaresima; in questo periodo si faceva baldoria dal mattino alla sera e la Repubblica tollerava tutto. Tutti indossavano una maschera sotto la quale le differenze sociali venivano temporaneamente abolite.

Piazza San Marco e gli altri campi della città diventavano immensi palcoscenici in cui si organizzavano intrattenimenti di ogni tipo.

La rappresentazione più teatrale e spettacolare era senz’altro “il volo dell’Angelo” diventato ora il “Volo della Colombina”, che consisteva nelle acrobazie di un uomo, legato alla vita con corde, che prima veniva fatto salire, mediante un congegno di carrucole, dal molo alla cella del campanile di San Marco e poi fatto scendere alla loggia di Palazzo Ducale per offrire al Doge, che da lì assisteva allo spettacolo, mazzetti di fiori e componimenti poetici.
Il Carnevale venne abolito da Napoleone alla fine del Settecento.
Si riprese ad organizzarlo per riportarlo agli antichi fasti a partire dal 1979. Oggi maschere provenienti da tutto il mondo affollano i campi veneziani, ma soprattutto Piazza San Marco e i suoi caffè; accanto alle maschere tradizionali si mescolano travestimenti bizzarri e fantasiosi, vengono organizzati balli, feste, concerti e spettacoli teatrali.
L’ultimo giorno poi, in ossequio alla tradizione, l’effigie del Carnevale viene bruciata in Piazza San Marco.

_______

Speciale Carnevale di Venezia all’Holiday La Marca****

Soggiorna all’Holiday la Marca e raggiungi comodamente il centro di Venezia in soli 20 minuti di treno, senza stress e con la possibilità di visitare anche la bellissima Treviso.

  • Pernottamento e ricca colazione a buffet
  • Accesso gratuito alla sala fitness e sauna
  • 1 biglietto del treno A/R Treviso-Venezia,per persona
  • Mappa di Venezia
  • Late check out gratuito, previa richiesta e disponibilità
  • Posto auto o garage

Tariffe a partire da €59,00

Per info o prenotazioni: www.holidaylamarca.it

Holiday la Marca 2007
Via Roma, 104 31020 Villorba (TV)
Tel: +39 0422 910622 – Fax: +39 0422 911746
email : info@holidaylamarca.it sito: www.holidaylamarca.it

_______


Speciale Carnevale a Venezia
La proposta di soggiorno del Best Western Hotel Titian Inn Treviso

Il periodo più suggestivo per visitare Venezia è sicuramente quello di Carnevale, dove, tra sontuosi abiti carnevaleschi e gli splendidi scenari della città lagunare, vivrete l’atmosfera degli antichi dogi che hanno reso grande la Serenissima.

Validità: dal 15 Febbraio 2014 al 04 Marzo 2014

Clicca qui per scoprire l’offerta.

Lo speciale pacchetto del Best Western Hotel Titian Inn Treviso comprende:

  • Soggiorno di 2 notti in camera Doppia, con trattamento di camera e ricca prima colazione a buffet;
  • 1 Cena (4 portate) per persona presso il ristorante interno “Il Concerto” con menù ai sapori della Marca Trevigiana (selezione di vini inclusa);
  • 1 Transfer per persona dall’Hotel alla stazione dei treni di Treviso (e ritorno) per recarsi a Venezia
  • 1 Biglietto del treno (A/R) per persona per Venezia (piazzale Roma)
  • 1 accesso per persona area Fitness & Wellness con orario 10:00 /22:00;

Per eventuali informazioni, richieste particolari ed offerte, il personale dell’Hotel è a Vostra completa disposizione al seguente recapito telefonico +39.0422.361770 oppure all’indirizzo e-mail info@titianinntreviso.com

BEST WESTERN HOTEL TITIAN INN TREVISO
Via Callalta 87 – 31057 Silea / Treviso
Tel. +39.0422.361770 – Fax +39.0422.460150
info@titianinntreviso.com
www.titianinntreviso.com

_______

OFFERTA “ CARNEVALE “
Offerta valida 3 notti tra

Venerdì 28 febbraio – sabato 1 marzo – domenica 2 marzo- lunedì 3 marzo

La miglior proposta per raggiungere la provincia di Treviso in occasione della Treviso Marathon 1.1 ritirare il pacco gara scoprendo i centri storici di Treviso e di Conegliano (rispettivamente luogo di arrivo e partenza della TM) con l’occasione di visitare “un ‘500 inquieto” mostra di pittura del cinquecento alla galleria storica di Palazzo Sarcinelli a Conegliano (buono sconto in mostra presentando il pettorale della Maratona o della Staffetta) o di andare con mezzi propri alla scoperta della Strada del Prosecco con visite e degustazioni in cantina nella zona del Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene DOCG.

Dopo aver dedicato la giornata di domenica ai 42,195 km del nuovo percorso della Treviso Marathon ed al meritato relax dopo la gara, possibilità di raggiungere comodamente Venezia in treno (30 treni al giorno andata e ritorno) per godere lo spettacolo del più suggestivo Carnevale in Italia tra le maschere lungo il Canal Grande, calli e campielli, palazzi e scorci straordinari.

Trattamento di pernottamento e prima colazione in camera doppia a partire da € 44.00 per persona per notte.

Best Western Hotel Canon d’oro
via XX Settembre, 131 – 31015 Conegliano (TV)
t.:+39 043834246 – f.: 043834249 –
skype: hotelcanondoro – info@hotelcanondoro.itwww.hotelcanondoro.it

_______

GOLF & LEISURE EXPERIENCE by Discovering Veneto
Via Asolana, 6, 31010 Fonte (Tv) – ITALY
Tel. +39 0423 538275 – cell. + 39 340 2545687
discovering.veneto@marcatreviso.it www.discoveringveneto.com
Skype: discovering.veneto

_________

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______