3a Camminata notturna Revine – Pian dele Femene – 16 marzo

Dopo il successo delle prime due edizioni
ci riallacciamo gli scarponi per la

3a CAMMINATA NOTTURNA
Revine – Pian dele Femene

Sabato 16 marzo 2013

Percorrendo il sentiero dei Cavai, cammineremo sul crinale del monte Frascon al mezzo chiar de luna.
Casere aperte lungo il sentiero, con ristoro. Arrivati al Rifugio Alpino potrete trovare panini caldi con pastin o formaggio cotto.

Sabato 16 marzo 2013
Partenza dal bar “AL PONTE” ore 20.00

Tempi di percorrenza 2 ore circa (munirsi di torcia elettrica)
Rientro: con mezzi propri, o a piedi, a qualche ora… con noi.

È gradita la preiscrizione (libera).
Informazioni: bar “AL PONTE”
349 8611217 (Alessandro) – 340 5810454 (Ennio)
Si declina ogni responsabilità.

_________

nota:
l’escursione seguira’ per una buona parte ma con alcune deviazioni il Sentiero 1033  detto anche ‘Strada dei Cavai’

Sentiero 1033  – Strada dei Cavai

Il sentiero inizia a Revine, che si attraversa per prendere la Via Crucis del Santuario di S. Francesco da Paola. Si svolta a destra verso loc. Bareda per percorrere una mulattiera che costeggia un vallone detto dei Borai arrivando a q. 540. Lasciando a sinistra il vallone si arriva nei pressi di casere e al bivio, si prendea destra loc. Col de Pel – Madonna della Neve per arrivare ad una casera. Al bivio successivo si svolta a destra per imboccare la strada asfaltata. A q. 670 si trova la lama delle Crode, si percorre la provinciale e s’imbocca il sentiero a sinistra. Salendo si arriva alla provinciale e a q. 800 s’imbocca la strada asfaltata prima e la mulattiera poi. Giunti alla casera dei Carli in loc. Val Storta si prosegue a destra e si supera la provinciale. Una strada bianca porta a Casere Bernardi e Frascon. Qui s’imbocca il sentiero per Pian de le Femene.

Paesaggio Naturale: All’inizio il percorso incide un conoide di detriti trasportati dalle acque superficiali; si trovano grotte di origine carsica e lame usate per raccogliere l’acqua da destinare al bestiame. Presenza di specie arboree quali carpino nero, castagno, roverella, maggiociondolo, nocciolo, betulla, rododendro irsuto, elleborina rossa, primula comune, potentilla arbustiva, pontetilla di roccia, orchidea sambucina, raponzolo di roccia, giglio rosso, peonia, anemone montana, astranzia maggiore e pigamo.
Molte specie animali: capriolo, ghiro, scoiattolo, tasso, volpe, lepre, faina, e poiana.

Approfondimenti: Ricerche in corso confermano che la seconda parte del percorso sia stata realizzata in epoca napoleonica e che il valico del M. Frascone fosse importante in epoca romana. Il tracciato ha costituito una via di collegamento tra la pianura ed i pascoli ad alta quota. In estate era estesa l’attività pastorizia, oltre che l’allevamento. Le casere servivano da ricovero per gli animali ed il malgaro durante la monticazione. Spesso nelle vicinanze del corpo principale esisteva una costruzione di piccole dimensioni adibita alla conservazione del latte e derivati (caserin).

Tappe del percorso: Revine q. 235 – Santuario S. Francesco da Paola q. 335 – Bareda q. 450 – Col de Pel q. 550 – Casere Baruzzole – Lama delle Crode – Madonna della Neve q. 650 – V. Storta q. 900 – Casere Bernardi q. 1030 – Col Cavaler q. 1160 – Monte Frascone q. 1180 – Pian de le Femene q. 1127

DATI TECNICI
tipologia: Percorso ideale per passeggiate a piedi
lunghezza: 7 Km
dislivello: 892 m.
tempo medio di percorrenza: 3,5 ore
difficoltà: Facile

periodo: Tutto l’anno
abbigliamento: Tenuta comoda e sportiva, scarpe da trekking, cannocchiale

info sul sentiero 1033 tratte da www.prealpitrevigiane.it

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

_______


Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.

_______


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______