Artestoria Associazione Culturale, visita esclusiva alla mostra su Tiziano a Pieve di Cadore – 22 settembre

Dopo la pausa estiva Associazione Artestoria riparte Magnificamente, è il caso di dirlo, domenica 22 settembre ore 11 –15, con la visita a Pieve di Cadore alla mostra “Tiziano, l’enigma dell’autoritratto”.

I partecipanti potranno visitare in esclusiva la sede della Magnifica Comunità del Cadore che custodisce due teleri di Cesare e Marco Vecellio, dove l’archivista mostrerà il diploma imperiale di Carlo V in cui nomina Tiziano conte palatino.

Quindi il percorso proseguirà nella casa di Tiziano per i due autoritratti. A seguire visita infine la Chiesa Parrocchiale con opere della famiglia Vecellio, guidati da Giorgio Reolon.
A fare da guida sia in Magnifica sia in mostra ci sarà Letizia Lonzi, curatrice della mostra, e lo storico dell’arte Giorgio Reolon, esperto della famiglia Vecellio e allievo di Lionello Puppi, autorità mondiale su Tiziano: da uno dei suoi saggi è tratto il titolo della mostra.

Costo per entrate e visite guidate: 10 euro a persona, posti disponibili: 15

Per aderire potete inviare una mail a infoartestoria@gmail.com entro il 10 settembre.

Viaggio e pranzo sono liberi.
Ricordiamo che c’è un autobus alle 8.45 per Calalzo, dove si prende quello per Pieve di Cadore.
Il 22 settembre la linea ferroviaria Conegliano – Belluno è interrotta per lavori.

Dal Comunicato stampa: 
La mostra, intitolata Tiziano. L’enigma dell’autoritratto, proporrà ai visitatori due opere poco conosciute ma particolarmente interessanti per almeno due motivi: esse da un lato restituiscono un’immagine dell’artista classica e riconoscibile da tutti (sono filiazioni del celebre Autoritratto custodito a Berlino), dall’altro evocano una terza opera, il “ritratto cadorino”, di cui era in possesso il cugino del pittore, Tiziano Vecellio detto L’oratore, e di cui si sono perse le tracce.


Per informazioni e prenotazioni:

Artestoria Associazione Culturale – Conegliano
tel – 348 5966824 – infoartestoria@gmail.com – www.artestoria.org

__________

Percorsi didattici 2019/2020

 

Iniziativa realizzata con il patrocinio e contributo dell’Assessorato alla P.I. di Conegliano

Le nuove proposte didattiche a Conegliano, per l’anno scolastico 2019/ 2020 sono disponibili 15 percorsi esterni gratuiti , grazie al contributo dell’Assessorato alla P.I. .

Raggiunte le 15 classi ci sarà ugualmente la possibilità di partecipare ai percorsi, al costo di 4 euro a partecipante, docenti esclusi, anche per le classi provenienti da altri comuni, e per i laboratori didattici in classe.

Sarà possibile prenotare le uscite gratuite il 20 settembre a partire dalle ore 17, presso la biblioteca Voltapagina, via Risorgimento 13, Parè di Conegliano.

Sono previste due classi gratuite per ogni plesso scolastico.

L’attività didattica per il corrente a.s. sarà presentata venerdì 20 settembre alle ore 17.30 presso la Biblioteca Voltapagina a Paré di Conegliano, con un intervento dell’archeologo Michele Zanchetta sull’Alto Medioevo nella Marca Trevigiana e la presentazione del laboratorio su Leonardo da Vinci di Luca Truccolo.

Proposte

Attività didattiche a Conegliano
Il colle e il piano. Paesaggi urbani tra arte, storia, geografia

Medioevo e Rinascimento, architettura, arte, paesaggio, alberi e botanica: l’arte e la storia della città scoperte con attività e materiali interattivi. Percorsi e laboratori specifici per ogni età, con itinerari, anche naturalistici, progettati per imparare a conoscere il luogo in cui viviamo.
15 percorsi gratuiti per le classi di Conegliano.

Attività didattiche al Castello di San Salvatore, Susegana (TV)
L’opera dell’uomo, il respiro della natura

Il castello di San Salvatore costituisce un unicum tra i siti fortificati del Nordest italiano, trattandosi di una delle più vaste aree extraurbane chiuse da cinta muraria. Il fatto di appartenere dalla sua fondazione a oggi al medesimo ceppo familiare lo rende un luogo di straordinario interesse storico e artistico, consentendo di leggervi la storia del territorio da almeno dieci secoli.
Recentemente il paesaggio è stato inserito nei patrimoni culturali da salvaguardare e da parte della scuola cresce la richiesta di proposte che includano il paesaggio come soggetto delle visite d’istruzione: il castello di San Salvatore, con il suo territorio ancora intatto, in buona parte visibile dalle cinte murarie, è senz’altro il sito ideale per visite didattiche sul tema.

Attività didattica presso l’Abbazia di Sant’Eustachio di Nervesa della Battaglia
Ora et ….. laboratori!

L’idea di leggere e studiare senza dimenticare il fare. Nei monasteri di mille anni fa nasce la manualità: nel sito archeologico di un’antica Abbazia, semidistrutta nel 1918 e recentemente restituita al pubblico, scopriamo la rivoluzione dell’anno Mille e la gestione del territorio, tra campi coltivati e gli spazi del monastero dove si cuoceva il pane e si fondevano campane, ed altro ancora!

E’ possibile richiedere prima della visita un intervento in classe sul ruolo delle abbazie benedettine in Europa dal VI secolo d.C. Genesi e sullo sviluppo del complesso abbaziale di Sant’Eustachio in relazione alla storia del territorio della Marca Trevigiana.

Attività didattica al castello di Zumelle (BL)
Un tuffo nel Medioevo

Il sito ideale per vivere un’indimenticabile esperienza nella storia, accompagnati da personaggi, avvenimenti e leggende tramandati nei secoli. Ogni età ha un percorso ed una storia dedicati, completati da laboratori creativi: ogni partecipante porterà con sé la sua piccola opera d’arte!

Proposta di itinerario per l’intera giornata presso Nervesa e Susegana
IL PONTE DI FELICE E ALBOINO – L’intero Medioevo in un solo giorno

Secondo ciclo primaria e scuola secondaria di I e II grado con modalità differenti
Mattino: Visita didattica all’abbazia di Sant’Eustachio a Nervesa della Battaglia, fondata dalla famiglia Collalto nel XI secolo, sulla sponda destra del fiume Piave
Pomeriggio al castello di San Salvatore, della famiglia Collalto, a Susegana (riva sinistra del Piave).
Una giornata indimenticabile per conoscere sul posto i grandi eventi del Medioevo: dalla rivoluzione agricola dei monaci benedettini all’edificazione di castelli per il governo del terrritorio, dalla discesa delle popolazioni d’oltralpe alle lotte tra Papato e Impero, dalla nascita dei Comuni all’importanza di elementi naturali strategici, quali alture e fiumi.

Per maggiori informazioni:

Artestoria Associazione Culturale – Conegliano
tel – 348 5966824 – infoartestoria@gmail.com – www.artestoria.org

__________

Nuova proposta didattica Castello di San Salvatore a Susegana

Associazione Artestoria è lieta di invitarvi a visitare il castello di San Salvatore a Susegana (TV).
Edificato, e tuttora abitato, dalla famiglia Collalto a partire dal XIII secolo.
La visita al complesso fortificato e residenziale, con il vastissimo territorio di pertinenza fuori le mura, rappresenta per le classi un’esperienza di immersione nelle vicende storiche europee dall’alto medioevo ad oggi.
Non solo di storia militare ma di arte, poesia, letteratura e scienze agricole.

E’ prevista anche la visita in giornata dell’Abbazia di Sant’Eustachio a Nervesa, sulla sponda destra del Piave, costruita partire dal XI secolo dalla famiglia Collalto.

La proposta è valida anche per le Università degli Adulti.

Attività didattiche al Castello di San Salvatore, Susegana (TV)

L’opera dell’uomo, il respiro della natura

 Attività didattiche per scuole di ogni ordine e grado

Il castello di San Salvatore costituisce un unicum tra i siti fortificati del Nordest italiano e di tutta la regione chiamata Alpeadria (dall’Europa centrorientale all’Adriatico) ed è sicuramente una delle più vaste aree extraurbane chiuse da cinta muraria. Il fatto di appartenere dalla sua fondazione a oggi al medesimo ceppo familiare, lo rende un luogo di straordinario interesse storico e artistico, consentendo di leggervi la storia del territorio da almeno dieci secoli.

Recentemente il paesaggio è stato inserito a pieno titolo nei patrimoni culturali da salvaguardare, con un crescente interesse da parte degli organismi internazionali (ICOM, UNESCO tra gli altri); anche da parte della scuola cresce la richiesta di proposte didattiche che includano il paesaggio come soggetto delle visite d’istruzione: il castello di San Salvatore, con il suo territorio di pertinenza ancora intatto, in buona parte visibile dalla stessa cinta muraria, costituisce senz’altro un punto di vista eccellente per visite didattiche che corrispondano a queste richieste.

Percorsi di visita:

LA TORRE E IL POZZO: Storia di un’amicizia
Scuola dell’Infanzia, primo ciclo Scuola Primaria
La storia del castello e dei suoi abitanti illustrata ai piccoli con il racconto delle avventure di Lilla e Yan, due minuscoli visitatori che incontrano i principali protagonisti del sito.

IL GIARDINO INCANTATO
Scuola dell’Infanzia, primo e secondo ciclo Scuola Primaria
Nei pressi di uno dei pozzi che rifornivano d’acqua il castello, si apre un passaggio segreto che conduce ad un grande parco circondato da mura e antiche torri. In questo percorso storico – naturalistico, passeggiando tra immensi alberi secolari, i piccoli esploratori potranno conoscere le differenze tra le varie piante creando un erbario personalizzato e giocando con i nomi delle varie tipologie di vegetazione presenti.

LE PIETRE RACCONTANO
Secondo ciclo primaria e scuola secondaria di I e II grado con modalità differenti
Chiese, torri, palazzi, edifici storici e il borgo, difesi dalle cinte murarie, illustrano la storia della famiglia Collalto che edificò il castello e vi risiede da oltre mille anni: un percorso che parte dal Medio Evo fino alle ferite della Grande Guerra per arrivare ai restauri dei tempi recenti. La Storia si fa concretamente leggibile nelle opere architettoniche e nel paesaggio di straordinaria bellezza che circonda il castello, frutto di un ininterrotto governo del territorio che ne salvaguarda da secoli l’integrità.

C’È PIANTA E PIANTA: IMPARIAMO A LEGGERE IL PAESAGGIO
Secondo ciclo primaria e scuola secondaria di I e II grado con modalità differenti
Tutto il territorio intorno al castello è un vero e proprio libro didattico che ci consente di scoprire le peculiarità e le differenze tra paesaggio naturale, paesaggio antropico e agricolo, ripercorrendo la storia  dell’agricoltura, vale a dire dei modi di sussistenza che si sono avvicendati nei secoli, dall’anno Mille a oggi. Si tratterà dunque di leggere il paesaggio come un testo dove l’azione dell’uomo è stata integrata con gli elementi naturali e dove l’antropizzazione, finalizzata alle attività agricole produttive, determina una eccellente tutela e conservazione dell’ambiente.

Laboratori didattici

Scuola dell’infanzia e primo ciclo scuola primaria:

Il castello pop – up, Laboratorio di Land Art
Secondo ciclo scuola primaria e scuola secondaria di primo grado:

La storia pietra su pietra:  Gli elementi architettonici descrivono la funzione dell’edificio
Percorso interattivo con quaderno di viaggio

Laboratorio di miniatura
Scuola secondaria di primo e secondo grado:

L’aria dipinta: laboratorio di prospettiva cromatica

I percorsi di visita saranno completati e potenziati dai laboratori didattici svolti nel parco o in una delle salette di Palazzo Odoardo.
Sia i percorsi di visita che i laboratori avranno la durata di un’ora e mezza.
Gli operatori didattici di Artestoria sono a disposizione per progettare con i docenti percorsi didattici a tema.
Costo: 10 euro a partecipante, esclusi docenti e disabili, compresa entrata al castello, (percorso di un’ora e mezza)
Percorso e laboratorio (tre ore) 13 euro a partecipante, esclusi  docenti e disabili.
Tutti i materiali sono forniti da Artestoria.

PROPOSTA DI ITINERARIO PER L’INTERA GIORNATA

IL PONTE DI FELICE E ALBOINO – L’intero Medioevo in un solo giorno
Secondo ciclo primaria e scuola secondaria di I e II grado con modalità differenti

Mattino: Visita didattica all’abbazia di Sant’Eustachio a Nervesa della Battaglia, fondata dalla famiglia Collalto nel XI secolo, sulla sponda destra del fiume Piave
Pomeriggio al castello di San Salvatore, della famiglia Collalto, a Susegana (riva sinistra del Piave).
Una giornata indimenticabile per conoscere sul posto i grandi eventi del Medioevo: dalla “rivoluzione” agricola dei monaci benedettini all’edificazione di castelli per il governo del terrritorio, dalla discesa delle popolazioni d’oltralpe alle lotte tra Papato e Impero, dalla nascita dei Comuni all’importanza di elementi naturali strategici, quali alture e fiumi.

Per richiedere informazioni dettagliate potete contattare:

Artestoria Associazione Culturale – Conegliano
tel – 348 5966824 – infoartestoria@gmail.com – www.artestoria.org

__________

_______


Vuoi essere aggiornato sugli eventi?

Iscriviti alla Newsletter Marcadoc

 

_______


MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non è responsabile di eventuali variazioni di programmi e orari, si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

_______


Le foto e i video presenti su Marcadoc.it e Marcadoc.com sono presi in larga parte su Internet e quindi valutati di pubblico dominio.
E’ sempre possibile richiedere la rimozione di articoli e foto se si riscontrano violazioni di copyright.

_______


Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______