Arriva il Giro Rosa, l’iridata Vos sfida il cronometro sul Muro di Ca’ del Poggio

Arriva il Giro Rosa, l’iridata Vos
sfida il cronometro sul Muro di Ca’ del Poggio

La fuoriclasse olandese è la stella della venticinquesima edizione della corsa femminile che giovedì 10 luglio transiterà per San Pietro di Feletto. Con un record da battere.

Da un Giro all’altro. Il Muro di Ca’ del Poggio è pronto per colorarsi nuovamente di rosa: giovedì 10 luglio, sull’ormai celebre ascesa di San Pietro di Feletto, transiterà la sesta frazione della venticinquesima edizione del Giro Rosa, la gara a tappe più importante del panorama ciclistico femminile.
A poco più di un mese dal passaggio – per la terza volta negli ultimi cinque anni – del Giro d’Italia, il Muro di Ca’ del Poggio  (1.300 metri con pendenza media del 15% e punte del 19%) si prepara ad accogliere le protagoniste del Giro d’Italia Internazionale Femminile, che dalla scorsa edizione si chiama Giro Rosa. La tappa, lunga 112 km, è la Gaiarine-San Fior, sesta sfida di una corsa iniziata il 4 luglio con il prologo di Caserta.
Stella della corsa, la fuoriclasse olandese Marianne Vos, asso del Rabo-Liv Women Cycling Team, considerata la “Cannibale” del ciclismo femminile. Nel suo palmarés, due ori olimpici (corsa a punti a Pechino 2008 e corsa in linea a Londra 2012), tre titoli iridati su strada e sette nel ciclocross.
Marianne Vos alloggerà, insieme alla squadra, al Ca’ del Poggio Ristorante & Resort, a pochi metri dal Muro, una salita che alla fuoriclasse olandese richiamerà da vicino un altro celebre Muro, quello di Huy, in Belgio, momento clou della Freccia Vallone che Marianne ha già vinto per cinque volte.
La Vos conosce bene la storia del Muro di Ca’ del Poggio, ormai noto non soltanto in Italia ma anche all’estero, e ha promesso che, in occasione del passaggio del Giro Rosa, proverà ad attaccare il record di Giovanni Visconti che il 26 giugno 2010, in occasione di una delle 11 tornate del Campionato Italiano Professionisti, scalò il Muro in 3’19”20.
Comunque vada, giovedì gli applausi per Marianne Vos si sprecheranno. E la salita di San Pietro di Feletto – dove il 28 settembre transiterà anche la Prosecco Cycling, classica di fine stagione per tantissimi appassionati – potrà indirizzare l’esito della tappa del Giro Rosa com’è successo per il passaggio del Giro d’Italia maschile.
Giovedì 10 luglio sarà possibile pranzare al Ca’ del Poggio Ristorante & Resort, attendendo il passaggio della corsa, previsto per le 13.  Il ristorante sarà aperto dalle 11 alle 14, per un pranzo con menù rosa (per informazioni e prenotazioni: tel. 0438 – 486795; 0438 – 486111).

CA’ DEL POGGIO, DOVE IL PROSECCO INCONTRA IL MARE

Via dei Pascoli, 8 – 31020 San Pietro di Feletto (TV)
Ristorante Tel. +39 0438 486795
Hotel Tel. +39 0438 787154

ristorante@cadelpoggio.itwww.cadelpoggio.it –  hotel@cadelpoggio.it

___________

Ristorante Relais Cà del Poggio

magnarben2014

Vista spettacolare, servizio professionale, cucina concreta. L’offerta del Relais Ca del Poggio vince con questi requisiti, una garanzia costante negli anni e oggi c’è anche la nuova area adiacente dedicata all’accoglienza per un servizio d’ospitalità a 360°. Ma parliamo del ristorante fondato dalla famiglia Stocco molti anni fa: grandi vetrate, servizio raffinato ma allo stesso tempo famigliare, cucina solida. In sala Alberto ed in cucina Marco (mamma e papà comunque si vedono spesso nell’area accoglienza); Marco guida la cucina, classica di pesce ma con un tocco di ricerca. Dal menù apprezziamo: il piatto del crudo con carpaccio di branzino, scampi, gamberoni, canestrelli, ostriche; risotti all’onda stagionali, tagliolini al granchio, l’ombrina al forno o in cartoccio con porcini e olive, branzino al forno, gamberoni grigliati. In sala c’è Alberto che dirige il traffico e che cura un’ampia carta vini di 300 etichette che ben partono dalla Docg del territorio, in effetti il loro slogan è “dove il Prosecco incontra il mare”. Completa l’offerta il panoramico Hotel Villa del Poggio con 28 camere (3 suite), ampia terrazza panoramica e SPA.

Recensione tratta da Guida Magnar Ben – Best Of Alpe Adria 2014

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______