Il Parco del Piave

A Bigolino si estende l’area naturalistica del Settolo Basso. Un percorso di circa 5 Km che offre la possibilità di scoprire, in una zona pianeggiante, una serie di freschi corsi d’acqua, risorgive, flora e fauna tipiche degli ambienti umidi. E’ una tra le zone di maggior interesse naturalistico dell’intero corso del Piave.

L’ampia zona golenale sulla sponda sinistra del fiume ospita rii e specchi d’acqua risorgiva, alimentati dalle falde della vicina catena delle Prealpi Trevigiane e dalle falde di sub alveo originarie dalle acque di scolo dei Colli Asolani.

Il parco è stato riscoperto alcuni anni fa per ricordare la sua importanza già all’epoca della Serenissima, quando la merce veniva trasportata su zattere.

Il Parco del Piave è meta di molti turisti, che qui possono ammirare una colorata flora e una variegata fauna di garzette, aironi, gabbiani e cormorani.

Il “Settolo basso”, conosciuto anche con il nome di “Fontane Bianche”, si snoda in un contesto di rigogliosa vegetazione dove anche l’occhio inesperto avverte il pullulare di vita che questo luogo ospita. L’acqua è l’elemento principe e vi si possono osservare specie faunistiche e floristiche tipiche delle zone umide. Ci si può imbattere nella garzetta o nell’airone cinerino giunti qui per pescare dalla vicina garzaia di Pederobba dove nidificano.

Tempo fa sono stati predisposti percorsi ideali per passeggiate immersi nella natura.

Si possono organizzare escursioni a cavallo con guide patentate su sentieri incontaminati e inoltre si possono effettuare visite naturalistiche guidate a scolaresche, gruppi o singoli.

Parco del Piave a Bigolino
Accesso consigliato da Via San Pellegrino

_______

MiniGuide e Mappe Turistiche della Marca Trevigiana in pdf
da scaricare e stampare =>
clicca qui

_______

Marcadoc.it non e’ responsabile
di eventuali variazioni di programmi e orari,
si consiglia di verificare presso gli organizzatori.

Per maggiori informazioni: info@marcadoc.it

_______